Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Parlato: “Meritavamo la vittoria; peccato!”

30 gennaio 2017 316 visite Stampa articolo

ROVIGO – Che ammucchiata! Le vicende della quarta giornata di ritorno hanno creato al vertice una situazione inimmaginabile a questo punto della stagione. Guida l’Imolese con un punto su Delta Rovigo, Correggese e Lentigione e due sull’arrembante Ravenna. Come dire che 21 turni non sono stati in grado di designare la maggiore candidata al titolo finale.

Carmine Parlato è d’accordo: “In effetti dovrebbero essere queste cinque squadre a giocarsi sino alla fine la questione vittoria finale e posizioni dei play off. Cambia sempre la capolista ma non è importante essere primi ora bensì alla fine”.

In tale ottica come si inserisce lo 0-0 di Colle Val D’Elsa, il secondo in 4 giorni dopo quello di Imola?

“Dovevamo crederci di più – ammette il tecnico biancazzurro -. I ragazzi hanno dato tutti il massimo ma non siamo stati capaci di perforare la difesa toscana nonostante le occasioni avute”. Parlato fa riferimento soprattutto alla traversa colpita da Fortunato e alle limpidissime occasioni capitate sui piedi di Alessandro e Zubin, fallite per un nonnulla nel concitato finale.

Può avere influito la stanchezza per la terza partita giocata in una settimana?

“Questo non deve essere un alibi – osserva Parlato -. La partita l’abbiamo giocata a viso aperto contro una squadra in piena salute (prima di quella di ieri tre vittorie di fila con 10 gol fatti, ndr). I senesi erano partiti malissimo ricoprendo spesso il ruolo di fanalini di coda per poi risalire all’attuale centro classifica”.

E allora sono stati due punti persi oppure no?

“Non la metterei in questi termini – chiarisce il tecnico napoletano -. Direi invece che abbiamo pareggiato una partita che dovevamo e meritavamo di vincere; senza rammarichi. Di sicuro però dovremo lavorare ancora sul piano psicologico, oltre su quello tattico-tecnico, perché dimenticare sino alla fine errori e cali di tensione sarebbe la condizione migliore per pensare positivo”.

Vista la squalifica per Tarantino ieri ha giocato dal primo minuto Andrea Migliorini; non accadeva dall’8 dicembre (0-0 col Ravenna). Come ha giocato?

“Non parlo mai dei singoli – assicura Parlato -. Posso dire solamente che Andrea ha svolto il suo compito con la dovuta applicazione, come del resto hanno fatto tutti. Peccato che il risultato non abbia premiato la nostra evidente superiorità”  

Domenica prossima altra trasferta in Toscana a S.Giovanni Valdarno…

“Alla prossima gara penseremo da domani – dice Parlato -; oggi recuperiamo le forze dopo un lungo periodo di pressione massima. Comunque possiamo dire sin d’ora che la trasferta sarà molto difficile, in casa di una squadra che sta lottando per non retrocedere. E quindi un richiamo a tutti, ma proprio tutti, si impone”.

GIOVANILI. Gli Juniores Nazionali di Luca Crivellari hanno perso in casa per 1-3 contro l’Abano, allenato dall’ex biancazzurro Alessandro Ballarin (gol del momentaneo pareggio di Soro); sabato trasferta a Montebelluna. I Giovanissimi Regionali di Stefano Toso hanno invece espugnato il terreno della Clodiense con un chiaro 3-1 che vale ancora il 6° posto in classifica. Domenica trasferta a Lonigo. 

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Migliorini: “Non vedo l’ora di giocare da titolare”
Domenica arriva la Correggese dell’ex Bagatti
La Dg Visentini spiega la situazione Allievi
Delta Rovigo regina, catastrofe Adriese
ASM SET in campo con l’Adriese
Loreo perde a Bardolino e deve pensare alla Promozione

Scrivi un commento!