Home » Calcio a 5, Femminile

Granzette rifila un poker all’Audace Verona

1 febbraio 2017 Stampa articolo

CAMPIONATO FIGC C5 SERIE C FEMMINILE

7° giornata andata

Audace Verona – GRANZETTE 0-4

VERONA – Si chiude nei migliori dei modi il girone di andata per il Granzette C5 femminile, le rodigine vincono 4-0 e soprattutto convincono contro la corazzata veronese Audace.
La classifica vede le atlete della Marzana seconde in campionato al termine di una rimonta straordinaria: una sola sconfitta (contro la Noalese nella prima di campionato) e due pareggi; quello però che ha ancora più dell’incredibile sono sicuramente i 18 gol fatti nelle ultime due partite ma soprattutto quel numero zero nei gol subiti.
Se Hellas e La Giovanile erano squadre posizionate in classifica dietro alle rodigine, le ragazze dell’Audace affrontate domenica scorsa al Consolini erano sopra di due punti, proprio al secondo posto; una squadra quella veronese costruita per vincere, con ottime individualità giovani ma anche di esperienza, su tutte Scolaro, Begnoni e Scandola hanno un curriculum da calcettiste di categoria superiore; ma a volte le qualità individuali non bastano, soprattutto quando si incontra una squadra umile e con grande spirito di sacrificio qual è il Granzette, composta da 14 atlete che indipendentemente dai minuti giocati o dalle convocazioni che avvengono di settimana in settimana, risponde sempre “presente” con ogni singolo elemento della rosa. 

La partita inizia subito forte, le veronesi provano ad imporre il proprio gioco mentre le ospiti difendono con ordine e ripartono con ritmi alti giocando a due tocchi.

Dopo appena 7′ le neroarancio trovano il vantaggio grazie ad una punizione battuta come solo Ilaria Andreasi sa fare: gran botta sul secondo palo e nulla da fare per l’estremo difensore; il gol mette paura alle padrone di casa che rispondono sfruttando errori delle rodigine, ma Begnoni prima e Scolaro poi trovano sulla loro strada una perfetta Ilaria Grandi, la numero uno allenata da Onofri risponde presente in maniera stratosferica, in uscita ed in spaccata para e mette in angolo ogni tentativo veronese di rimettere la partita in parità.

Il Granzette ha sicuramente una buonissima quadratura difensiva ma ha altrettanto trovato il modo per guarire dal mal di gol, infatti in 10′ non solo trova la seconda rete ma addirittura va sul 3-0. Al 13′ Piccinardi, perfetta per tutta la gara in fase difensiva, recupera palla, scarica a Longato che serve sul secondo palo Vannini la quale non sbaglia ed insacca il 2-0; al 21′ è il duo Andreasi – Longato a salire in cattedra, la numero 8 scende sulla laterale destra saltando la diretta avversaria, sa dove trovare la compagna Longato e puntuale la numero 9 risponde presente segnando in scivolata la palla del 3-0.
L’Audace è assolutamente stordito, il triplo svantaggio toglie anche quel minimo di determinazione che c’era all’inizio, davanti ha una macchina perfettamente programmata in ogni elemento e contenerla per le veronesi è quasi impossibile perché quando escono le giovani atlete neroarancio ed entrano le veterane Sinigaglia, Malin e capitan Marchetto la musica non cambia, la porta resta inviolata fino all’intervallo.
Nella ripresa tutti si aspettavano un Audace diverso, più aggressivo, invece a fare la partita è ancora il Granzette; Piccinardi non sbaglia nulla, Scolaro ha qualità indiscusse, ma Piccinardi e compagne sono un muro, non mollano un centimetro ed anzi dopo appena 6′ Grandi dopo una parata, lancia Andreasi, la numero 8 effettua uno stop a seguire mettendo in mostra tutte le qualità tecniche che possiede e mettendo soprattutto fuori causa la diretta avversaria, la rodigina non alza nemmeno la testa, sa chi c’è in area, infatti Longato riceve palla in zona centrale e sigla la rete del 4-0.

Marchetto – Sinigaglia – Bazzan – Andreasi

Il quarto gol galvanizza le ospiti ed atterra le padrone di casa, il Granzette si rende ancora pericoloso con Malin e Sinigaglia, il portiere veronese nega il gol ad entrambe e solo il palo nega la rete ad Andreasi.
Le veronesi provano a ridurre la pesante sconfitta con il portiere di movimento, ma la difesa di mister Bassi è impenetrabile, capitan Marchetto guida perfettamente le sue compagne anche in inferiorità numerica, e oltre a non prendere gol rischia di allungare le marcature sempre con Andreasi e Longato.
Il triplice fischio sancisce il Granzette come seconda forza del campionato a 5 punti dalla Noalese, una posizione cercata e voluta con il lavoro e la fatica della settimana; davanti c’è proprio l’unica squadra contro cui le rodigine hanno perso, le veneziane saranno le prossime avversarie tra 15 giorni alla ripresa del campionato nella prima giornata di ritorno, la trasferta a Noale farà da apripista ad un girone di ritorno difficilissimo ma altrettanto entusiasmante da giocare partita dopo partita.

C.S.



Articoli correlati


Granzette pronta per serie C
Granzette un pareggio che soddisfa
Granzette travolge Hellas Verona
Granzette: finale play off a Rovigo
Uisp, finali: calcio a 5 femminile
Granzette in finale per la promozione in A2

Scrivi un commento!