Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Migliorini: “Con la Colligiana abbiamo gettato due punti”

1 febbraio 2017 270 visite Stampa articolo

ROVIGO – Andrea Migliorini è tornato a giocare a Colle Val D’Elsa a distanza di quasi due mesi. Risale infatti all’8 dicembre la precedente esperienza (0-0 col Ravenna) anche allora mediano centrale con Miotto e Nichele come flankers.

Come hai vissuto il ritorno in campo dopo così tanto tempo?

“Inutile nasconderlo: domenica scorsa abbiamo gettato al vento due punti importanti anche se non ancora determinanti. Queste partite, se vogliamo conquistare lo ‘scudetto’, dobbiamo vincerle; a tutti i costi. Per quanto mi riguarda personalmente ho dato il massimo per essere utile alla squadra e mi sono fatto trovare pronto (come accaduto in passato) quando il mister mi ha chiamato in causa”.

La Colligiana veniva da 7 partite utili consecutive e da tre successi di fila, corroborati da ben 10 gol all’attivo….

“Indubbiamente avevamo di fronte una squadra tosta – osserva il mediano miranese – con buone individualità e con un gioco all’altezza della situazione. Noi però siamo il Delta Rovigo e dovevamo intascare i tre punti; senza se né ma”.

Cosa è mancato?

“Dovevamo essere più cinici e determinati in zona gol – è il pensiero di Migliorini -. Se poi Fortunato avesse segnato invece di colpire la traversa (che sfortuna!) molto probabilmente la partita sarebbe cambiata. I toscani si sarebbero aperti alla caccia del pari e noi avremmo trovato maggiori spazi dove affondare. Loro si sono chiusi così come faranno tutte le squadre che devono salvarsi”.

Come la Sangiovannese, prossima avversaria, quartultima……

“Sì,  mi attendo una gara sulla falsariga di quella precedente – ammette il mediano biancazzurro -. Se non troveremo giusta concentrazione e ‘cattiveria’ agonistica rischieremo di giocare una partita come quella di domenica. I tre punti si impongono per non trovarci fanalini di coda del quintetto di testa che probabilmente si giocherà vittoria finale e posizioni play off”.

GANDOLFI. Il giovane portiere porrettano è tornato questa mattina ad allenarsi dopo la morte della madre della scorsa settimana.

INFORTUNI. Lo stesso Migliorini che ieri non si è allenato per una botta al dorso del piede destro oggi è rientrato nei ranghi. Dionisi, alle prese con un problema agli adduttori della coscia sinistra, è invece rimasto ai box sottoponendosi nel pomeriggio ad una Tac per capire l’entità del danno. Ben difficilmente domenica sarà a disposizione di Parlato.

GIUDICE SPORTIVO. Gianluca Nocentini, giocatore della Sangiovannese, è stato squalificato per una giornata (somma ammonizioni). Diffidato Jacopo Fortunato così come Alessandro Cesca (punta dell’Adriese); nulla invece a carico del S.Donato Tavarnelle, prossimo avversario dei granata.

Tra le altre sanzioni una giornata di stop anche per Vito Antonelli, ex giocatore e allenatore biancazzurro, allenatore da un mese della Vigontina S.Paolo al posto di Vincenzo Italiano con cui i padovani hanno eliminato il Delta Rovigo alla prima partita di Coppa Italia. “Siamo penultimi – osserva Antonelli – ma giochiamo bene e crediamo fermamente nella salvezza immediata”. Conoscendolo crediamo sia in grado di operare il miracolo.

 

Pierre



Articoli correlati


A Rignano per in invertire la rotta in trasferta
Ilari: “Fare poker di vittorie sarà difficile ma ci proveremo con tutte le nostre forze”.
Boccanera: “Battendo la Pianese saremmo ancora molto in alto”
De Anna: “Spero che il gol in rovesciata sia il primo di una lunga serie”
Rovigo Over 35, rete decisiva di Perrone.
Delta Rovigo si piega al Castelfranco

Scrivi un commento!