Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Sangiovannese con tanti numeri negativi

Nichele non vuole farci caso: “Bisogna assolutamente vincere”
3 febbraio 2017 371 visite Stampa articolo

ROVIGO – La Sangiovannese che domenica prossima ospiterà il Delta Rovigo è una delle peggiori (numeri alla mano) dell’intero girone D; soprattutto in casa. Con i suoi 21 punti totali è quartultima con due lunghezze sull’Adriese contro la quale ha conquistato gli unici 3 punti in palio nelle ultime cinque partite; tutte le altre sono state sconfitte. In casa ha la difesa peggiore (22 gol al passivo) e vi ha perso sette volte come il Poggibonsi.

Tra le mura amiche ha incamerato solo otto punti; solo S.Donato T. (6 punti) e Poggibonsi (5) hanno fatto peggio. Vi ha battuto S.Donato T. (3-2) e V.Castelfranco (2-0), pareggiato con Rignanese (1-1) e Scandicci (1-1) e perso con Imolese (0-1), Adriese (0-2), Colligiana (3-4), Lentigione (2-4), Castelvetro (0-1) e Ribelle (0-3). In trasferta invece ha raccolto 13 punti (come il Delta Rovigo) e ha battuto Adriese (1-0), Colligiana (2-0), Fiorenzuola (1-0) e Poggibonsi (2-1). Ha pareggiato in trasferta solo contro la Pianese (1-1) e vi ha perso con Imolese (0-1), Lentigione (1-4), Delta Rovigo (0-1), Mezzolara (0-1) e Correggese (0-2).

I toscani hanno segnato sinora 22 reti; bottino peggiore solamente di Poggibonsi (15) e V.Castelfranco (7). Hanno subito 32 gol piazzandosi (come il Castelvetro), davanti a Scandicci (33), Adriese e Poggibonsi (34).

Le 22 reti all’attivo sono così suddivise: 11 Morbidelli, 2 Bucaletti, Camillucci e Lischi, uno Bini, Casolla, Fofana, Mariani e Nocentini (quest’ultimo sarà assente per squalifica).

Sono tutti numeri che potrebbero ingannare se valutati senza attenzione. Ne è convinto anche Matteo Nichele, titolare in tre partite del 2017 (tutti pareggi con Lentigione, Imolese e Colligiana) e assente solo col Castelvetro (2-1): “I numeri appartengono al passato – afferma -. La Sangiovannese, proprio perché ‘deve’ salvarsi, ci affronterà col coltello tra i denti e se non saremo in grado di fare altrettanto potremmo trovare molte difficoltà contro una squadra che probabilmente si chiuderà parecchio”.

Si impone il successo…..

“Indubbiamente abbiamo a disposizione un solo risultato: il 2 – osserva Nichele -. Per centrarlo dovremo ritrovare la brillantezza e il cinismo che abbiamo smarrito in parte domenica scorsa a Colle Val D’Elsa. In caso contrario potremmo trovarci dietro a tutte le altre quattro pretendenti al successo finale; non sarebbe certamente il massimo per la classifica e per il morale. Sarebbe una vittoria fondamentale per le nostre aspirazioni”.

Come detto, Nichele ha giocato dal primo minuto tre delle ultime quattro gare. Sarà così anche a S.Giovanni Valdarno?

“Non sta a me deciderlo – ammette Nichele -; mi metterò a disposizione del mister anima e corpo e qualora giocassi mi impegnerei al massimo per raggiungere il fondamentale obiettivo-vittoria”.

TERNA ARBITRALE. Il direttore di gara sarà il romano Michele Ruggiero, per la prima volta sulla strada dei biancazzurri. E’ invece una vecchia e recente conoscenza l’assistente Mattia Segat di Pordenone che ha sbandierato anche il 22 gennaio al Gabielli contro il Castelvetro (2-1); suo collega Alberto Beltrame di Udine.

GIOVANILI BIANCAZZURRE. Gli Juniores Nazionali di Luca Crivellari (penultimi) faranno visita domani al Montebelluna che ha cinque punti in più. I Giovanissimi Regionali di Stefano Toso (sesti in graduatoria) ospiteranno in casa il Lonigo che è 11° con ben 14 punti in meno.

Pierre

titolo: Delta Rovigo. Sangiovannese con tanti numeri negativi. Nichele non vuole farci caso: “Bisogna assolutamente vincere”        

Pierre



Articoli correlati


Parlato: “Siamo stati bravi ma ora ci vuole continuità”
Miotto: “Cercheremo la ‘vendetta’ contro il Lentigione”
L’Adriese supera la Correggese e torna a sperare nella salvezza
Carnacina: “Abbiamo praticamente già centrato l’obiettivo salvezza”
Adriese. Castellan ‘centenario’ con la casacca granata
Una bella Adriese stende l’Este

Scrivi un commento!