Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Ferrari: “Finalmente in gol dopo più di due mesi….”

15 febbraio 2017 310 visite Stampa articolo

ROVIGO – Dopo l’immeritata espulsione per doppia ammonizione (incredibile la seconda!) Francesco Contri è stato squalificato per una giornata. Salterà pertanto il match di Fiorenzuola e rientrerà in casa con la Ribelle. Stanno molto peggio i piacentini che domenica dovranno fare a meno per squalifica di Matteo Arati (due turni), Pietro Maria Pizza e Andrea Petrelli (un turno per entrambi). Non solo: fermato per una giornata anche l’allenatore Andrea Ciceri mentre il dirigente Jonathan Zappieri è stato inibito sino al 22 febbraio. Per la cronaca il Delta Rovigo affronterà per la seconda volta di fila una squadra con l’allenatore squalificato; domenica scorsa è accaduto con Iacobelli, mister della Pianese.

A prima vista le tre assenze importanti (tutti “vecchi”) tra le fila piacentine possono rappresentare un vantaggio; ma non è certo così. È dello stesso parere Nicola Ferrari, tornato al gol domenica scorsa dopo più di due mesi: “Pensare di avere già vinto ancor prima di giocare sarebbe il più grave degli errori; e non lo commetteremo. Di fronte avremo 11 giocatori e non è detto che chi giocherà sarà inferiore agli squalificati. Anzi credo che chi subentra spesso ha più voglia di giocare di chi è titolare (come i tre del Fiorenzuola, ndr). Noi dobbiamo affrontare la partita con la giusta umiltà e non fare caso a vantaggi a priori che non avremo”.

Ferrari domenica scorsa è tornato al gol (l’11° per lui) dopo il 4 dicembre alla V. Castelfranco. Soddisfatto?

“Ci voleva proprio. Per un attaccante il digiuno è sempre una jattura – ammette Ferrari -. Per me in particolare è stata una lunga sofferenza che aumentava partita dopo partita. Adesso finalmente mi sono sbloccato e spero che questo ritorno sia seguito da tantissimi altri gol; per il bene personale ma soprattutto della squadra”.

In occasione del gol hai sfruttato una grandissima azione e di un cross vincente di Mboup……

“Indubbiamente Assane ha fatto due cose straordinarie – osserva Ferrari -. Io sapevo che poteva farle e mi sono proposto per la conclusione vincente al volo che, credetemi, non è stata facile. Con Mboup e Gattoni formiamo un trio affiatatissimo anche fuori dal campo e sarà stato anche per il nostro strettissimo feeling che l’azione è andata a buon segno. Diciamo che lui ha il 60% del merito e io il 40%”.

Il gol, il secondo dopo quello di De Anna, ha dato tranquillità alla squadra che, in caso contrario, avrebbe subito l’assalto della Pianese..

“Indubbiamente il mio gol ha risolto tanti problemi che potevano crearsi a causa dell’espulsione di Contri – asserisce il bomber sassuolese -. Un quarto d’ora di fuoco da gestire con un uomo in meno; così invece abbiamo tarpato le ali ai senesi ed abbiamo conquistato tre punti d’oro, vendicando tra l’altro la sconfitta dell’andata, unica con Parlato in panca”.

CURIOSITÀ. Il preparatore atletico Alan Marin ha alle spalle metà campionato senza sconfitte. Infatti debuttò il 16 ottobre in casa proprio contro il Fiorenzuola, battuto per 3-1. Da allora 17 gare con 37 punti in saccoccia con una media gara di 2,176.

ALTRE SQUALIFICHE. Due turni: Sanè Bourama (Lentigione); un turno: Simone Bettati (Imolese) e Tommaso Pierangioli (Colligiana).

 

Pierre



Articoli correlati


Tris per gli Juniores San Pio X
Delta Rovigo. Alessandro: “Abbiamo battuto il Fiorenzuola tutti assieme”
Fabbri: “Siamo i favoriti ma dovremo stare molto attenti”
Coppa Italia Serie D. L’Adriese perde (con onore) a Darfo Boario ed è eliminata nei quarti
Fortunato squalificato per una giornata.
Goleada Biancazzurra. Vito Antonelli: "Perrone fa la differenza, ci siamo divertiti"

Scrivi un commento!