Home » Calcio, Serie D

Gravissima sconfitta dell’Adriese a Castelfranco

19 febbraio 2017 308 visite Stampa articolo

adrieseV.CASTELFRANCO-ADRIESE 3-0

V.CASTELFRANCO: Gibertini, Zinani, Laruccia, Meucci, Caselli (1’ st Pane), Giordani, Mezgour, Montanari, Martino, Signorino (40 st Bagatti), Bandaogo (11’ st Oubakent). A disp.: Bonamigo, Braccioli, Geraci, Silipo, Kamara e Graziosi. Allenatore: Chezzi.

ADRIESE: Milan, Bonilla, De Gregorio, Arvia, Di Bari, Colman Castro, Dall’Ara, Amadio (10 st Zanellato), Cesca, Marangon, Matei (1’ st Marcandella). A disp.: Bertasini, Castellan, De Crescenzo, Ballarin, Nava, Greggio e Nalin. Allenatore: Mattiazzi.

Arbitro: De Girolamo di Avellino (ass.: Valletta di Napoli e Simeone di Lomellina).

Reti: 6’ pt Mezgour, 12’ pt Martino, 31’ st Signorino.

Note: cielo sereno, terreno allentato, temperatura accettabile. Spettatori 200 circa.

CASTELFRANCO EMILIA (Mo) – Gravissima sconfitta dell’Adriese nello scontro diretto con quella che era ultima ma che ora ha lasciato il ruolo al solo Poggibonsi. Una sconfitta che rischia di pregiudicare il resto del campionato, visto che la zona salvezza ora è 10 punti sopra e che nelle prossime due partite i granata dovranno affrontare Correggese (in casa) e Ravenna (fuori, col dente avvelenato per l’unica sconfitta esterna della stagione). Al momento retrocederebbero direttamente Poggibonsi, V.Castelfranco e Sangiovannese (quest’ultima ha classifica avulsa peggiore dell’Adriese e ha otto punti dalla Ribelle, quando per disputare i play out ne occorrono al massimo sette). L’Adriese spareggerebbe col Fiorenzuola per non fare la stessa fine.

I granata devono recitare il mea culpa per l’atteggiamento avuto e per i grossi errori che hanno propiziato il successo dei modenesi. La prima “cappella” al 6’ quando Colman Castro salta a vuoto su un cross e alle sue spalle Mezgour batte Milan. Il bis al 12’ con errore di Di Bari che propizia il gol di Martino. L’Adriese prova a reagire ed arrivano le conclusioni di  Amadio (parata) e Marangon (palo).

Nella ripresa i ragazzi di Mattiazzi entrano molli sulle gambe e nella testa e la loro grinta non è nemmeno paragonabile a quella dei modenesi che non corrono pericoli. Sino al 27’ con una altro palo colpito da Marcandella. E’ un fuoco di paglia perché i padroni di casa non corrono ulteriori pericoli facendo anche tripletta al 30’ con Signorino che approfitta dell’ennesimo errore della difesa granata.

A fine gara l’ex granata Meucci ha esultato in maniera….fuori misura gridando al presidente Luciano Scantanburlo e al diesse Sante Longato uno “sfi….” da censurare assolutamente.

RISULTATI: Correggese-Imolese 1-2, Fiorenzuola-Delta Rovigo 0-1, Mezzolara-Colligiana 2-2, Pianese-Ravenna-2-2, Ribelle-Sangiovannese 1-0, Rignanese-Castelvetro 1-0, S.Donato T.-Lentigione 1-2, Scandicci-Poggibonsi 2-0.

CLASSIFICA: Imolese 48; Delta Rovigo e Lentigione 47; Ravenna 44; Correggese 41; Scandicci 36; Castelvetro 35; S.Donato T., Colligiana e Mezzolara 33; Rignanese 31, Ribelle* 29; Fiorenzuola 26; Adriese e Sangiovannese 21; V.Castelfranco 19; Poggibonsi 16. *un punto penalizzazione.

 

Errepi



Articoli correlati


Delta Rovigo in casa dell’ultima, Adriese sprofonda
Miotto: “Cercheremo la ‘vendetta’ contro il Lentigione”
Serie D. I numeri del girone D
“Bepi” Ruzza, rieletto presidente regionale Figc, guarda al futuro
Uisp: è ora di play off
La Camponogarese calcio ha il suo nuovo Presidente

Scrivi un commento!