Home » Rally

Rally di Adria: Luise punta al bis in casa

Dopo la vittoria siglata nel 2015, su Audi Quattro gruppo B, l’adriese si candida nella rosa dei pretendenti al successo alla guida di una Subaru Legacy di Balletti Motorsport
21 febbraio 2017 Stampa articolo

 

luiseAdria (Rovigo) – Marzo 2015: Matteo Luise iscrive per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della gara di casa, il Rally Storico Città di Adria.

Febbraio 2017: mancano pochi giorni e l’adriese tenterà, questo fine settimana, una doppietta riuscita solamente ad un altro piede pesante polesano, Massimo “Bobo” Barbujani, che fece sue le edizioni 1992 e 1993.

Il Rally Città di Adria rivede la luce, dopo un anno di stop forzato, grazie alla determinazione di Renzo “Gek” De Tomasi, coriaceo capofila del Rally Club Team ed organizzatore del Rally Storico Campagnolo, evento di riferimento nel panorama rallystico nazionale dedicato alle auto storiche, che ha voluto fortemente riportare il rombo dei motori in Polesine.

Una gara particolarmente sentita per il neo arrivato in casa Team Bassano che, grazie al supporto del team Balletti Motorsport, si presenterà ai nastri di partenza alla guida di una Subaru Legacy gruppo A nel tentativo di ripetere la cavalcata vincente del 2015.

Sarà un altro adriese doc a condividere l’abitacolo della trazione integrale nipponica con Luise: Fabrizio Handel torna a sedersi al fianco destro, dopo il Tuscan Rewind dello scorso anno chiuso al terzo assoluto con la Ford Fiesta R5, pronto ad affrontare questa nuova avventura.

“Siamo felici e non è facile descrivere quanto” – racconta Luise – “perchè dopo lo stop di Delta Sport credevamo di aver perso definitivamente il nostro rally. Grazie a Renzo De Tomasi ed al suo staff questo fine settimana torneremo a calcare le nostre strade ed è già questa la vittoria più grande. È bello aver ritrovato al mio fianco l’amico di sempre, Fabrizio, perchè so quanto abbia dato prima e durante questa edizione per sostenere il ritorno del rally ad Adria. Saremo al via con la Subaru Legacy dei fratelli Balletti, Carmelo e Mario, che ringrazio sin da ora per la rinnovata fiducia. Speriamo di poterli ripagare con un buon risultato. È chiaro che partiamo per vincere ma, dalle voci di corridoio, sappiamo di nomi di primo piano al via e non vediamo l’ora di confrontarci con loro per cercare di regalare un bello spettacolo per il nostro pubblico di casa.”

Un’edizione dell’Adria, quella del 2017, profondamente rinnovata nella sua struttura con la prova speciale di “Rosapineta” che non solo aprirà le danze nella serata di Venerdì 24 Febbraio ma che sarà ripetuta per due volte, diventando sezione importante nel computo finale.

Anche l’Adria International Raceway sarà protagonista con un tratto cronometrato, rispolverato dal 2010, che si disputerà in chiusura di serata e come ultimo atto del giorno seguente.

La gara vera si vivrà sulle prove di “Gavello”, la fusione tra “Isolella” e “Ponte”, le ritrovate “Fasana” e “Scirocco” che, seppur con nomi inediti, ripercorreranno tratti celebri degli anni ’90.

“La gara si deciderà a Fasana” – sottolinea Luise – “perchè è una speciale molto veloce e tecnica, assieme alla Gavello che, finalmente, torna unita. Speriamo in un meteo clemente per goderci la nostra gara. Vi ricordo che Giovedì 23, dalle ore 19.30, presso l’Osteria La Lira ad Adria, saremo presenti con la vettura, team e partners per festeggiare il ritorno dell’Adria.”

C.S.



Articoli correlati


Adria Super Lap: test positivo per Mancin
Il Rally di Adria a Villadose grazie a Fiocco Sport
Rally di Adria, Mancin: ricomincio da Rosapineta
Mancin cambia rotta:scocca l'ora dei rally
Mancin è pronto per il Rally dei Laghi
Luise al Campagnolo centra il terzo successo

Scrivi un commento!