Home » Calcio, Prima categoria

Recupero. Lo Stroppare batte anche il Mediopolesine e pensa in grande.

Lissandrin tornato bomber di razza
23 febbraio 2017 460 visite Stampa articolo

STROPPARE-MEDIOPOLESINE 2-1

STROPPARE: Boccardo, Alessio, Gennaro, Alessi, Antico, Zaggia (18’ st Trevisan), Lissandrin, Lazzari, Angeloni (1’ st Capuzzo), Molon, De Tomi. A disp.: Marsilio, Toniolo, Gonzato, Curzio e Munari. Allenatore: Gulmini.

MEDIOPOLESINE: Verza, Marigo, Bianco, Secondi, Abouma, Pigato, Cherubin (40’ st Moretti), Cremonese (13’ st Tidon), Stabilin (24’ st Ntsogo), Mandato, Barella. A disp.: Zagato, Braghin, Loro e Ferrari. Allenatore: Passarella.

Arbitro: Zampaolo di Chioggia

Reti: 27’ st e 48’ st Lissandrin, 32’ st Ntsogo

Note: nebbia incombente, terreno in buone condizioni, temperatura accettabile. Calci d’angolo 6-1 per lo Stroppare; ammoniti Alessi, Tidon e Barella. Spettatori una cinquantina.

POZZONOVO – Lo Stroppare sta scalando il K2 del campionato. Poco più di un mese fa Gulmini ha sostituito in panca Trambaioli e la situazione è cambiata da così a così. Prima i bassopadovani avevano paura di essere risucchiati in zona pericolosa, adesso, dopo quattro vittorie di fila, stanno assaporando l’aria fine dei play off che distano solo 5 punti.

Contro il Mediopolesine i ragazzi del presidente Verza hanno faticato tantissimo a incamerare l’intera posta ma alla fine, veramente alla fine, ci sono riusciti con una doppietta di Lissandrin, tornato ad altissimi livelli. Il bomber al 12’ fa le prove del gol con un tiro che fa la barba al palo alla destra di Verza; risponde il Mediopolesine con un tiro alto di Cherubin. Lo scatenato Lissandrin al 32’ scaglia un gran tiro sul quale è bravo Verza; ultima azione del primo tempo palla per Angeloni che viene preceduto in uscita da Verza.

Nella ripresa non accade nulla sino al 27’ quando lo Stroppare passa meritatamente in vantaggio: il solito Lissandrin conquista palla, si accentra e lascia partire un gran tiro sul quale questa volta nulla può Verza. Al 31’ un calcio d’angolo permette ad Antico di toccare di testa un pallone che incoccia sul palo alla sinistra di Verza. Sul rovesciamento di fronte il Mediopolesine pareggia: mischia in area e tocco decisivo di Ntsongo.

La partita si trascina lungo l’apparente china che porta alla divisione della posta. Lissandrin però non è d’accordo e in pieno recupero colpisce di testa con palla che finisce in rete. E’ il gol di una vittoria di assoluta valenza per i padovani che ora possono rifare un pensierino alla zona importante della classifica, come era stato in precampionato.

Per il Mediopolesine invece una sconfitta che rende ancor più difficile la salvezza diretta. Una sconfitta maldigerita dal tecnico Passarella che nel dopo gara ha strigliato i suoi con brusca a setole dure.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo rimedia una sconfitta con Lentigione
Presentate le squadre del San Pio X
Delta Rovigo. Dionisi: “Torno a Rovigo per pensare in grande”
Delta Rovigo in casa dell’ultima, Adriese sprofonda
De Anna: “Spero che il gol in rovesciata sia il primo di una lunga serie”
Adriese perfetta, Delta Rovigo ko