Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Bisogna battere la Ribelle per tornare in vetta.

L’anticipo Imolese-S.Donato T. è finito sul 2-2
25 febbraio 2017 432 visite Stampa articolo

parlatoROVIGO – Nell’anticipo giocato oggi è finito sul 2-2 il match tra la capolista Imolese e il S. Donato Tavarnelle. I bolognesi hanno rischiato grosso poiché, dopo essere passati in vantaggio con Ambrosini (31’), hanno subito il sorpasso dei fiorentini in gol con Carnevale (37’) e Regoli (’43). Ad inizio ripresa (‘51) Longobardi siglava il gol del pareggio definitivo. Il risultato non fa una grinza e gli imolesi devono tirare un sospiro di sollievo poiché di fronte c’era un S. Donato T. che è la migliore in trasferta con 27 punti in 13 gare, frutto di 8 vittorie, 3 pareggi e due sole sconfitte.

L’Imolese, dopo questo pareggio, si ritrova con due soli punti di vantaggio su Delta Rovigo e Lentigione e pertanto domani i biancazzurri, battendo in casa la Ribelle, tornerebbero in vetta come accaduto già un paio di volte in questa stagione. Ma non sarà facile farlo poiché i ravennati, pur essendo in zona play out a causa anche di un punto di penalizzazione, sono squadra tosta e molto vivace. Alla luce dell’età media dell’organico che è il più giovane dell’intero girone e che all’andata è stata in grado di rimontare due gol ai biancazzurri. Fu quello il primo di tre pareggi di fila (gli altri con Mezzolara, 1-1, e Rignanese, 0-0) che rallentarono la caccia alla vetta di Sentinelli &Co finalizzata alla fine del girone di andata. In caso di vittoria il Delta Rovigo eguaglierebbe il suo record di 4 vittorie di fila.

“Il risultato di oggi cambia pochissimo per noi – osserva Parlato -. Noi giochiamo sempre per vincere e lo faremo anche domani contro la Ribelle. Se centrassimo la vittoria saremmo capilista ma alla fine mancheranno poi nove partite e tutto potrebbe accadere. Conta solo essere in testa l’8 maggio”.

In settimana in tanti hanno stigmatizzato la prestazione del Delta Rovigo a Fiorenzuola……

“Siamo arrivati che il Delta Rovigo era undicesimo e ora è nelle primissime posizioni – afferma uno stizzatissimo Parlato -. Purtroppo in più di una gara abbiamo sbagliato qualche gol di troppo ma, nonostante questo, siamo secondi. E poi cosa significa che giochiamo male? Non mi ritrovo con queste ingiuste accuse e allora sapete che vi dico?: domani spero di giocare male ma di vincere la partita”. Un pragmatismo più che legittimo il suo, alla luce dei risultati ottenuti.

Domani Parlato dovrà rinunciare per squalifica a capitan Sentinelli e agli infortunati Migliorini e Crescenzi, cui bisogna aggiungere anche Contri che ha scontato la giornata di squalifica ma che in allenamento ha avvertito un problema muscolare che verrà esaminato strumentalmente nella prossima settimana. Recupera però Dionisi che ha superato il problema muscolare che lo ha tenuto fermo nelle ultime tre partite. 

Parlato dice sempre che “partorisce” la formazione nella notte antecedente la gara ma crediamo che domani schiererà i suoi con il 4-3-3. E cioè davanti a Boccanera in difesa dovrebbero esserci Castaldo, Capogrosso, Dionisi e Fabbri, a centrocampo Nichele, Tarantino e Fortunato (o Gattoni) e di punta Ilari e De Anna a supporto di Zubin (o Ferrari).

L’allenatore ravennate Groppi potrebbe riproporre la squadra che domenica scorsa ha battuto la Sangiovannese per 1-0: Carroli (‘96), Perini (‘96), Ciurlanti (‘99), Dall’Ara, Dal Compare, Piscopo, Seck (‘97), Bisoli (‘96), Bernacci, Rufini (‘98), Rizzitelli. Attenzione soprattutto a Bernacci (ex serie A) e Gianluca Rizzitelli (figlio del mitico “Rizzigol”) in gol sinora rispettivamente per 7 e 9 volte.

ALTRE PARTITE: Adriese-Correggese (andata 1-1), Castelvetro-Fiorenzuola (2-1), Colligiana-Rignanese (0-1), Lentigione-Mezzolara (0-0), Poggibonsi-V.Castelfranco (1-1), Ravenna-Scandicci (2-2) e Sangiovannese-Pianese (1-1).

CLASSIFICA: Imolese** 49; Delta Rovigo e Lentigione 47; Ravenna 44; Correggese 41; Scandicci 36; Castelvetro 35; S.Donato T.** 34; Colligiana e Mezzolara 33, Rignanese 31; Pianese 30; Ribelle* 29; Fiorenzuola 26; Adriese e Sangiovannese 21; V.Castelfranco 19; Poggibonsi 16. *un punto penalizzazione, **una partita in più.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo incassa i primi tre punti
Delta Rovigo. Capogrosso: “Puntiamo a vincere sempre e comunque”
Delta Rovigo. Migliorini: “Non vedo l’ora di giocare da titolare”
Fortunato: “Il Delta Rovigo è come la mia Atalanta”     
Rovigo over 35 travolge Atheste
Adriese vs Delta: prevendita biglietti