Home » vari

Le “Giornate dello sport” portano lo sport in classe

Il 2, 3 e 4 marzo tante proposte e iniziative per gli studenti polesani
25 febbraio 2017 Stampa articolo

 

sittingROVIGO – Quella che chiuderà il carnevale sarà per gran parte degli studenti polesani la settimana più “sportiva” dell’intero anno scolastico. Stanno per iniziare le “Giornate dello sport” a scuola, iniziativa che per la prima volta vedrà la luce in Veneto per dare attuazione a un decreto regionale della scorsa estate. Da parte del Coni Point di Rovigo il massimo appoggio e sostegno alle tante attività che il 2, 3 e 4 marzo verranno proposte in moltissimi istituti scolastici polesani con l’obiettivo di diffondere la pratica sportiva in orario didattico come mezzo educativo adatto al mantenimento del benessere psico-fisico e socio-relazionale, il tutto in un quadro di collaborazione con le società sportive operanti nel territorio.

Parte delle proposte è stata coordinata direttamente dall’Ufficio Scolastico Provinciale. In particolare il grande concentramento in programma a Rovigo il 2 e 3 marzo al Circolo Tennis “Tre Martiri”, durante il quale gli studenti di sei istituti si cimenteranno con calcio a 5, tennis e beach volley. Nella prima giornata, che sarà aperta dai saluti dell’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari, toccherà ai ragazzi del liceo scientifico “Paleocapa”, del liceo “Celio-Roccati” e dell’Itis “Viola”. Il giorno successivo spazio alle scuole medie con la “Bonifacio”, la “Casalini” e la scuola media di Arquà Polesine. A fianco degli insegnanti anche i maestri del Circolo Tennis e i referenti delle Federazioni di pallavolo e calcio. Due i turni di gare previsti per ogni mattinata, per un totale di circa 200 ragazzi al giorno coinvolti nei campi allestiti nella struttura rodigina.

Contemporaneamente a Badia Polesine, Porto Viro e Occhiobello le “Giornate dello sport” saranno dedicate all’orienteering con intense mattinate di attività che coinvolgeranno studenti delle medie e delle superiori. A Badia parteciperanno l’Ist “Levi”, l’Ist “Bellini” di Trecenta, la scuola media “Ghirardini” e la scuola media di Fratta Polesine; a Porto Viro i protagonisti saranno i ragazzi dell’Ist “Colombo” e della scuola media di Papozze; mentre a Occhiobello spazio alla scuola media locale e a quelle di Polesella e Pontecchio.  In totale le attività di orienteering proposte nei tre Comuni coinvolgeranno circa 1300 studenti.

Ma non finisce qui. Molti istituti hanno aderito autonomamente all’iniziativa regionale e proporranno ai loro iscritti tantissime altre iniziative di carattere sportivo. Ad esempio, alcune scuole hanno organizzato un’escursione con le ciaspole in montagna (la “Bonifacio” a Campolongo, le superiori dell’Enaip e di San Martino di Venezze sull’Altopiano di Asiago) usufruendo anche dell’apposito contributo stanziato dalla Regione. Il liceo “Paleocapa” si recherà a Padova per far provare ad alcune classi il pattinaggio su ghiaccio, le scuole medie “Riccoboni” di Rovigo organizzeranno manifestazioni varie tra cui attività di ciclismo. L’elenco delle scuole polesane che hanno messo in calendario progetti nelle” Giornate dello sport” a livello territoriale è davvero lunghissimo e molto articolato, per tutti gli ordini di Scuola, impossibile riassumerlo in poche righe: si va dalla pratica del badminton, al rugby, al nuoto, alla canoa, tennis, pattinaggio e molte altre discipline.

A “Balzan” di Badia Polesine c’è già fermento per l’arrivo nella mattinata del 3 marzo del campione del volley Andrea Lucchetta, che parlerà ai ragazzi insieme alla campionessa di sitting volley Nadia Bala. Nel pomeriggio l’ex azzurro, ora apprezzato commentatore tv, sarà protagonista di un ricco programma di appuntamenti a Rovigo allestito dal Comune e dal Coni Point.

Molto attivo anche il liceo “Celio-Roccati” di Rovigo che, oltre ad attività sportive inedite come il calcio gaelico, per il 4 marzo ha organizzato un convegno al Teatro Duomo con moltissimi relatori, tra cui il fiduciario del Coni Point di Rovigo Raffaello Franco, la campionessa paralimpica di tiro con l’arco Sandra Truccolo e il campione olimpico di canoa Daniele Scarpa. Questo e molto altro ancora, per una settimana che si spera possa far comprendere i valori dello sport a  molti nuovi studenti polesani.

C.S.



Articoli correlati


“Sani Sapori”: lezioni di sport e corretta alimentazione in centro storico
Con Coni Ragazzi lo sport è davvero per tutti
“48 tornanti di notte” un film sull'impresa di Giuliano Calore
Coni Regionale, Bardelle candidato unico
Sport veneto in festa, premiati i big
“A Tutto Sport”

Scrivi un commento!