Home » vari

Andrea Lucchetta e i campioni polesani

Il programma completo della visita dell’ex azzurro del volley in provincia di Rovigo
1 marzo 2017 Stampa articolo

 

lucchettaLa simpatia di Andrea Lucchetta sta per travolgere lo sport polesano. È ormai tutto pronto per la visita del noto campione del volley nella nostra provincia in programma venerdì 3 marzo. Un grande evento che vede il Coni Point di Rovigo in prima linea nell’organizzazione insieme al Comune di Rovigo e alla Fipav provinciale, tutti pronti ad appoggiare ed implementare un’iniziativa nata da un’idea dell’atleta polesana Nadia Bala.

È proprio in compagnia della campionessa azzurra del sitting volley che Andrea Lucchetta inizierà la sua intensa giornata in Polesine. Dalle 10.30 sarà ospite del liceo “Balzan” di Badia Polesine: un’attività inserita nelle “Giornate dello sport” a scuola, iniziativa promossa in tutto il Veneto per diffondere la pratica sportiva in orario didattico come mezzo educativo adatto al mantenimento del benessere psico-fisico e socio-relazionale. A pianificare l’intera mattinata, resa possibile grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Piero Bassani, è stato il docente di educazione fisica Patrizio Marzola. Fino alle 13.30 il fuoriclasse trevigiano, oggi inimitabile commentatore televisivo, incontrerà una nutrita rappresentanza di studenti dell’istituto e con loro e Nadia Bala parlerà di sport a 360 gradi.

L’intenso pomeriggio si aprirà alle 16 con la visita al reparto di pediatria dell’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Rovigo. L’ex campione del mondo incontrerà i bambini qui ricoverati e distribuirà loro i palloni offerti dalla Fipav e i gadget messi a disposizione dal Coni Point di Rovigo.

Dalle 17 il momento forse più atteso dai giovani pallavolisti polesani: per circa due ore Andrea Lucchetta si presenterà a sorpresa agli allenamenti di alcune società rodigine per dare qualche consiglio ma, soprattutto, per concedersi all’inevitabile “assalto” degli atleti a caccia di autografi e selfie.

L’incontro più istituzionale con l’intero mondo sportivo polesano è previsto per la serata con il grande convegno ospitato alla sala Rigolin del Censer alle 21 dal titolo “Dal Polesine alla vetta del mondo…un sogno”. L’olimpionico azzurro sarà l’atteso mattatore dell’evento, ma accanto a lui al tavolo dei relatori siederanno altri tre fuoriclasse “made in Polesine”: l’atleta paralimpica Stefania Chiarioni, l’ex dirigente dell’Italvolley Fabio Volpe e l’arbitro internazionale di volley e beach volley Maurizio Borgato. Grazie al moderatore della serata Pino Tumeo si ascolteranno testimonianze, racconti e aneddoti incastonati in straordinarie carriere, per arrivare a comprendere come anche la nostra provincia sia stata in grado, e sia in grado, di generare autentiche eccellenze nel mondo dello sport.

C.S.



Articoli correlati


“L’impianto ottimizzato”, il corso del Coni indica la strada
Gli auguri del Coni a federazioni e enti di promozione
Un 2016 da applausi tra sport, giovani, scuola, eventi e cultura
Chiesa gremita per l'ultimo saluto al giornalista Renato Piombo
Sport veneto in festa, premiati i big
Dolo, città dello sport con la “Sport Training Convention”

Scrivi un commento!