Home » basket, maschile, Seconda Divisione

Brillante il San Martino contro Virtus Duomo

1 marzo 2017 Stampa articolo

brigoVirtus Duomo Padova  – Basket San Martino 43 – 52

Virtus Duomo Padova: Rando 6, Cam, Baschiera 1, Degani 2, Novolese 2, Metlica, Bubola, Garro 3, Polin 12, Dall’Osmo 4, Marchi 13. Allenatore: Bellisai

Basket San Martino: Campanari 4, Zago 7, Trivellato, Sterza 6, Lago, Borgato, Grande 4, Brigo S. 2, Brigo A. 13, Barbierato, Bullo 14, Bortoloni 2. Allenatore: Baratella.

Arbitro: Aldo Pavan di Albignasego.

Parziali: 14-14, 9-11, 7-15, 13-12.

PADOVA – Brillante prestazione del Basket San Martino che nella sesta di ritorno del campionato di Seconda Divisione espugna il difficile campo della Virtus Duomo e grazie ai risultati provenienti dagli altri campi conquista la testa della classifica.

Una vittoria, quella conquistata dai ragazzi di coach Gianmaria Baratella, e del suo vice Gianromolo Bazzo, frutto di un terzo parziale di assoluto livello che ha permesso al Basket San Martino di ipotecare la vittoria inanellando così il dodicesimo successo consecutivo.

Andrea_Grande

Andrea Grande

Come ci si aspettava è stata una partita molto combattuta con ancora Alessandro Brigo e Marco Bullo a macinare punti, col positivo esordio del neo acquisto Alfredo Bortoloni dal Rosolina nel pack dei lunghi anche lui a referto.

Inizio di partita a favore del San Martino che sembra padrone del campo. Ma è pronta la risposta della Virtus Duomo ed il primo parziale si chiude in parità: 14-14.

Secondo parziale all’insegna dell’equilibrio senza che nessuno dei due quintetti riesca l’uno prendere il sopravvento sull’altro. A fare la differenza il preciso canestro sul finale di Stefano Brigo che manda le squadre al riposo sul 25-23 per il San martino indubbiamente rinfrancato dalla cosa.

Quando si torna in campo coach Baratella opta per una difesa a zona 2-3 che manda in tilt gli avversari. La Virtus dimostra di non aver tiratori da fuori e l’ottima difesa di Andrea Grande e Davide Campanari che danno un enorme contributo affinché il Basket San Martino chiuda molto bene le sue maglie, con Alberto Barbierato e Feridio Borgato Borgato a dar man forte chiudendo e ripartendo veloci e capitan Nicola Zago a dettare tempi e ritmi ed ecco che il gioco è fatto. A questo si aggiunge poi la solita incisività offensiva di Alessandro Brigo e Marco Bullo e all’inizio dell’ultimo parziale il San Martino è sopra per 40-30.

Negli ultimi 10 giri di lancetta il Duomo si rifà sotto avvicinandosi a meno 5 ma è un fuoco di paglia poiché il San Martino riprende le redini del gioco in mano diventando ancora più aggressivi in difesa è più precisi in attacco con azioni corali che non lasciavano possibilità ai locali costretti ad arrendersi alla pattuglia di Baratella e Bazzo che andava a vincere per 52-43

C.S.



Articoli correlati


Rhodigium Basket ritorna al successo
Basket San Martino espugna Conselve
Basket San Martino a valanga su Vil.To.Sa Padova
La parola alla presidente della Rhodigium basket, Paola Galasso
Per Giulia Pegoraro il basket è: "Lavoro, sudore, impegno, sogni, passione"
Rhodigium Basket le giovanili scaldano i muscoli

Scrivi un commento!