Home » Calcio, Prima categoria

Boara Pisani ferma la corsa dello Stroppare  

5 marzo 2017 552 visite Stampa articolo

calcioBOARA PISANI-STROPPARE 1-0

BOARA PISANI: Veronese, Fornasiero, Casna, Contiero, Bonfante, Bellettato, Brunello (29’ st Ferro), Zanirato, Nicoletto (17’ st Fiammanti), Bovolenta, Paparella. A disp.: Grillanda, Sattin, Zambello, Stella e Mancin. Allenatore: Gregnanin.

STROPPARE: Boccardo, Alessio, Gennaro, Alessi, Antico, Capuzzo (29’ st Trevisan), Lissandrin, Lazzari, Codignola, Molon, De Tomi. A disp.: Marsilio, Gonzato, Casazza, Curzio, Zaggia, Angeloni. Allenatore: Gulmini (squalificato; in panchina Terranegra).

Arbitro: Ghezzo di Chioggia

Rete: 6’ pt Bellettato

Note: cielo variabile, terreno con qualche irregolarità, temperatura rigida. Calci d’angolo 4-4; ammoniti Lissandrin, Fornasiero, Capuzzo, Nicoletto, Brunello, Veronese, Fiammanti, De Tomi e Lazzari. Espulso al 47’ st De Tomi per fallo grave su un avversario. Spettatori un centinaio.

BOARA PISANI – Il derby bassopadovano si chiude con la vittoria risicata dei padroni di casa al termine di una gara giocata sottotono da entrambe le squadre; per proprio demerito ma soprattutto per colpa del pessimo Ghezzo, arbitro chioggiotto, assolutamente inadeguato a dirigere una partita così sentita. A pagare di più le sue cervellotiche decisioni è stato lo Stroppare soprattutto perché il fischietto lagunare non è intervenuto tempestivamente per punire ritardi e manfrine dei boaresi. Per la cronaca i pozzonovesi avevano ben 7 ex boaresi: mister Gulmini (squalificato), Antico, Lissandrin, Lazzari, Molon, Trevisan e Curzio mentre il portiere di riserva Grillanda era l’unico ex Stroppare nelle fila del Boara Pisani.

Si comincia e i padroni di casa segnano subito il gol-partita: sugli sviluppi del primo calcio d’angolo della gara la difesa pozzonovese si “addormenta” e Bellettato ne approfitta per la zampata vincente. Risponde subito Molon con un tiro di poco fuori. E subito dopo si assiste ad una tenzone giocata prevalentemente a centrocampo senza proposizioni offensive importanti. E così bisogna attendere il finale di tempo per annotare qualcosa. Prima Lazzari impegna seriamente Veronese su punizione e poi un tiro di Alessi finisce di poco fuori.

Nella ripresa lo Stroppare spinge alla caccia del pari e il Boara Pisani si difende con ordine. All’11’ una palla filtrante libera Capuzzo al tiro, assolutamente inguardabile. Al 25’ Lissandrin arriva con un attimo di ritardo su invito da destra. Al 32’ Lazzari rinnova il duello su punizione con Veronese che ha ancora la meglio. Prima del triplice fischio finale una punizione di Bovolenta trova pronto alla parata Boccardo.

Con questi tre punti il Boara Pisani arriva a quota 36, ad un passo dalla salvezza matematica, mentre lo Stroppare rimane a 32 e deve interrompere la sua rincorsa alle altissime posizioni.

Pierre

titolo:

Pierre



Articoli correlati


Parlato: “Dobbiamo essere in testa l’8 maggio; il primato attuale deve essere solo un ‘aperitivo’”
Nichele: “Sarebbe bello staccare l’Imolese di 4 punti”
Adriese. Bruttissima sconfitta interna con la Sangiovannese
Il Delta Rovigo batte la Pianese e rimane alle costole dell’Imolese
Ufficializzato il recupero con la Rignanese il 29 marzo.
Uisp 8^ giornata ritorno

Scrivi un commento!