Home » Calcio, Serie D

Adriese. Mattiazzi: “Vogliamo assolutamente la vittoria con lo Scandicci”

18 marzo 2017 235 visite Stampa articolo

mattiazziVincere, a tutti i costi! È questo l’imperativo categorico che domani accompagnerà l’Adriese nel match al “Bettinazzi” contro lo Scandicci. Un match dai contorni durissimi poiché i toscani fanno benissimo in trasferta dove hanno raccolto ben sette vittorie e due pareggi (solo 4 le sconfitte). Un ruolino di marcia che li colloca al quarto posto nella classifica in trasferta. L’Adriese dal canto suo è quart’ultima a sette punti dalla salvezza; con 24 punti ancora in palio per salvarsi senza play out in serie D i granata dovranno indovinare una lunga serie di risultati utili, infarcita da più vittorie.

A cominciare da domani. Si fa interprete delle sensazioni granata è il tecnico Gianluca Mattiazzi: “Ci rendiamo conto che sino alla fine non possiamo più permetterci quelle distrazioni che sono state alla base delle nostre ‘disgrazie’. Domani affronteremo uno Scandicci che sogna ancora i play off (è sesto con 3 punti dalla Correggese ma 13 dall’Imolese, seconda; i sette punti, massimo consentito, sono difficili da chiudere ma vallo a dire a una squadra toscana!). Se non raccoglieremo il bottino pieno poi le cose si complicherebbero maledettamente”.

Il tecnico chioggiotto individua le caratteristiche che bisognerà mettere in campo per domare lo Scandicci: “Ci vorranno la determinazione, l’attenzione e il cinismo usati contro la Correggese. Se invece saremo molli e distratti come a Ravenna, troveremmo difficoltà insormontabili per mettere sotto un’ottima squadra. Se poi la dea bendata per una volta ci desse una mano….certamente noi non ci tireremmo indietro. Sarà per noi una partita essenziale”.

Per quanto riguarda la formazione di domani Mattiazzi si ritroverà con un organico ridotto all’osso. Non ci saranno infatti gli infortunati Bellemo, Nava e Greggio mentre Matei è impegnato con la sua nazionale maggiore. Senza contare che Ballarin sta recuperando ma probabilmente non in tempo per la gara con lo Scandicci. Proviamo a immaginare una formazione vicina alla plausabilità: Milan in porta, Bonilla, Di Bari (a sua volta non al meglio), Colman Castro e De Gregorio in difesa, De  Crescenzo, Amadio e Castellan a centrocampo; Marangon dietro le punte Cesca e Zanellato. Mattiazzi esprime un concetto importante: “Siamo indubbiamente in difficoltà ma è nelle difficoltà che si vedono i ‘veri’ uomini”. E allora: granata: coltello tra i denti, cuore in mano, e gambe leggere!

TURNO DI DOMANI: Adriese-Scandicci (andata 0-1), Castelvetro-Mezzolara (0-1), Colligiana-S.Donato Tavarnelle (1-1), Delta Rovigo-Rignanese rinv. al 29 marzo (0-0), Imolese-V.Castelfranco rinv. Al 29 marzo (2-), Lentigione-Correggese (0-3), Poggibonsi-Ravenna (1-2), Ribelle-Pianese (0-0), Sangiovannese-Fiorenzuola (1-0).

CLASSIFICA: Delta Rovigo 53; Imolese 52; Lentigione 50; Ravenna 47; Correggese 42; Scandicci 39; Castelvetro 38; S.Donato Tavarnelle 37; Mezzolara 36; Colligiana 35; Pianese 34; Rignanese 33; Ribelle* 30; Fiorenzuola 27; Adriese 24; Sangiovannese 23; V.Castelfranco 22); Poggibonsi 16. *un punto penalizzazione.

 

Pierre



Articoli correlati


Juniores: Poker per San Pio X
Delta Rovigo. Gattoni: “Parlato è un grande. Dobbiamo battere il Mezzolara”
Il Delta Rovigo va forte come una Ferrari d’antan
Battere il Mezzolara sarebbe determinante ma non ancora decisivo  
Il Delta pareggia con il S.Donato e rimane a 4 punti dall’Imolese
L'Adriese aggiunge un'altra pedina importante.

Scrivi un commento!