Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Ferrari: “La Correggese è forte ma cercheremo il sesto successo di fila”

23 marzo 2017 529 visite Stampa articolo

nicola-ferrariROVIGO – Dopo un inopportuno stop di tre settimane, domenica prossima il Delta Rovigo, capolista in serie D, tornerà a calcare i terreni gioco. Lo farà in casa della Correggese che domenica ha espugnato Lentigione (2-0), facendo un involontario piacere a Biancazzurri e Imolese che, pur con una partita in meno, hanno ora sui brescellesi rispettivamente tre e due punti.

Il match di andata con la Correggese è ancora nelle menti del popolo biancazzurro che festeggiò con il team una vittoria per 5-2. Un  risultato favorito dall’espulsione di Bovi prima dell’intervallo ma strameritato.

Ricorda quella partita ancor più piacevolmente Nicola Ferrari che mise a segno una tripletta che “spezzò le reni” ai reggiani; gli altri gol furono di Fortunato e Migliorini. Il bomber ricorda: “Segnai il primo di testa su cross di Fabbri, il secondo perfezionando al meglio un taglio di Gattoni mentre nel terzo ribadii in rete una respinta del portiere avversario su conclusione di Oliveira. Fu una partita che ci diede ancor più certezze nella nostra rincorsa alla prima posizione che conquistammo alla fine dell’andata. Ora siamo ancora primi e vogliamo restarci sino alla fine”.

In quel periodo Ferrari si stava giocando la leadership della classifica marcatori con Sciamanna (Correggese, assente all’andata), Ambrosini e Ferretti (Imolese). Adesso Sciamamma guida con 20 gol (3 rigori) davanti a Ambrosini e Ferretti a 16…..

“Io sono a 12 – ricorda Ferrari – e dopo quella tripletta andai a segno anche nelle successive partite con Scandicci (2) e V.Castelfranco (2); poi però ‘bagnai le polveri’ e non andai a segno con la continuità che mi attendevo. Passai un deludente periodo senza gol e la cosa mi intristiva alquanto poiché per un attaccante il gol è come acqua nel deserto. Prima dell’attuale sosta però sono tornato al gol con Pianese e a Budrio contro il Mezzolara nell’ultima partita giocata il 5 marzo, chiusa con un’incredibile rimonta dallo 0-2 al 3-2”.

Torniamo alla gara di domenica prossima….

“Sarà molto ma molto difficile – ammette Ferrari -. I reggiani sono un’ottima squadra che ‘ricorderà (amaramente) l’andata e vorrà riscattarsi. Aggiungiamoci che ci sarà il fattore-Benuzzi che ha lasciato Rovigo tra mille polemiche. Noi dovremo stare molto attenti e giocare come sappiamo e come nelle ultime cinque partite disputate, tutte vittoriose”.

Può la sosta avere influito sulle prossime prestazioni?

“Sul piano fisico certamente no – osserva il bomber -; ci siamo preparati al meglio con allenamenti ad hoc e due amichevoli vittoriose con Este e Primavera del Chievo. Qualche contraccolpo potrebbe aversi sul piano psicologico ma in rosa ci sono tantissimi giocatori ‘svezzati’ da tempo e rotti a tutte le situazioni. Con il loro aiuto riusciremo a metabolizzare anche questa difficoltà”.

Con la gara di domenica inizierà un duro tour de force che porterà a cinque partite in 18 giorni. Può determinare problemi?

“Credo proprio di no – ossrerva Ferrari -: la rosa è molto ampia e qualificata e non troveremo certamente problemi. Se poi consideriamo che anche l’Imolese (nostra principale avversaria) sarà sottoposta allo stesso trattamento, si deduce che la vittoria finale è alla nostra portata e noi la perseguiremo con tutte le nostre forze”.

TIFOSI. Il Club “Vecchia Guardia” organizza un pullman al seguito della squadra che partirà dallo stadio alle ore 12,30. Tariffe: 12 euro per gli adulti, 7 per i bambini. Per informazioni telefonare al 349/0742478 oppure 347/4507103.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Parlato: “Non dobbiamo ancora guardare la classifica”
Gli Allievi del San Giusto di Donada
Adriese. L’assalto ai due tifosi rodigini è un’autentica vergogna
Adriese. Mattiazzi: “Vogliamo assolutamente la vittoria con lo Scandicci”
Stroppare non riesce a fermare la capolista Castelbaldo
Ad Adria arriva Fabio Rosati

Scrivi un commento!