Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Ilari: “Battere la Correggese sarà difficile, ma ce la metteremo tutta”

24 marzo 2017 291 visite Stampa articolo

calcioDopo il rocambolesco 3-2, rifilato al Mezzolara il 5 marzo, il Delta Rovigo tornerà domenica prossima a giocare, facendo visita alla Correggese, protagonista assoluta del campionato che ha anche guidato a lungo prima di perdere terreno.

I numeri dei reggiani sono molto importanti. Hanno segnato ben 46 gol (a due sole lunghezze dall’Imolese con altrettante sul Delta Rovigo) mentre la difesa non è stata impeccabile con 36 gol subiti (i migliori Delta Rovigo e Ravenna ne hanno incassati 22). Nelle fila dei biancorossi milita Sciamanna, capocannoniere del campionato con 20 gol (3 rigori); gli altri marcatori: 5 Pittarello; 3 Bovi, Pasi (due rigori) e Zuccolini; 2 Bertozzini, Corbelli e Landi; 1 Berni, Ghirardi, Macrì, Sereni e Serrotti cui bisogna aggiungere un’autorete. In casa la Correggese è seconda col Ravenna (a parità di partite giocate (13) con 27 punti. Tra le mura amiche ha battuto Pianese (2-1), Scandicci, (1-0), Poggibonsi (1-0), Lentigione (3-0), Castelvetro (2-1), Sangiovannese (2-0), Mezzolara (5-2) e V.Castelfranco (1-0). Vi ha pareggiato con Ravenna (1-1), Adriese (1-1) e Colligiana (1-1) e ha perso ad opera di S.Donato Tavarnelle (2-3) e Imolese (1-2).

In trasferta invece ha vinto con Pianese (3-2), Scandicci (5-1), Poggibonsi (2-1), Lentigione (2-0) e Fiorenzuola (2-1). Ha pareggiato con S.Donato Tavarnelle (1-1), Ribelle (1-1) e V.Castelfranco (0-0) e ha perso con Ravenna (1-2), Imolese (0-1), Adriese (1-3), Colligiana (1-3), Delta Rovigo (2-5) e Rignanese (2-3).

Marco Ilari guarda e commenta…

“Questi numeri confermano la forza dei reggiani, soprattutto in casa. Ecco dunque che domenica bisognerà essere al 100% per tentare di espugnare un terreno molto, ma molto ostico. Prima della lunga sosta abbiamo fatto filotto di cinque vittorie con nove gol all’attivo e solo 3 al passivo. Cercheremo di vincere…..il set che potrebbe lanciarci ancor più al vertice; sappiamo però che sarà veramente molto dura (e i numeri lo dicono)”.

Cosa ci vorrà?

“La Correggese giocherà contro di noi col dente avvelenato – osserva Ilari -: la sonora sconfitta dell’andata e, perché no!, il fattore-Benuzzi moltiplicheranno le sue forze. Dovremo essere bravi a non scoprirci, a non pensare che le squalifiche di Macrì e Davoli rappresentino un vantaggio per noi ma soprattotto evitare ogni errore di cui potrebbe approfittare la Correggese”.

La Correggese con otto punti in meno e una partita in più è fuori dai giochi che contano?

“Indubbiamente il gap è importante – ammette il laterale romano -. Però questo campionato ci ha abituato a continui colpi di scena; mai pensare che una squadra sia ‘morta’”.

Lo chiediamo anche a Ilari: la lunga sosta potrebbe essere stata deleteria?

“Sul piano fisico certamente no. La desuetudine alle partite ufficiali potrebbe avere invece creato qualche piccolo problema psicologico; eravamo lanciatissimi ed ora sono curioso di vedere se sapremo riprendere in fretta le antiche sensazioni. Se così fosse ce la potremo giocare con maggiori possibilità di vittoria”.

TERNA ARBITRALE. Correggese-Delta Rovigo sarà arbitrata da Federico Longo di Paola (Cosenza), coadiuvato da Stefano Lenza di Firenze e Francesco Santi di Prato.

GIOVANILI. Gli Juniores Nazionali di Luca Crivellari, ultimi in classifica, ospiteranno domani (ore 15,30) la Vigontina, 5^ con 25 punti di vantaggio che ha battuto i biancazzurri all’andata per 3-0.

I Giovanissimi regionali di Stefano Toso domenica mattina (ore 10,30) andranno a giocare a Rubano che ha battuto all’andata per 3-1. I biancazzurri sono sesti con tre punti di vantaggio sui padovani.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Fortunato: “Il nostro futuro dipende solo da noi”
Granzette perde di misura dalla Noalese
Delta Rovigo. Domani caccia al tris con lo Scandicci
De Anna: “Che emozione col Castelvetro!”
Miotto: “Con la Ribelle puntiamo al poker”.
Sentinelli: “Dopo il successo di ieri andremo a festeggiare lo ‘scudetto’ a Ravenna il 23 aprile”

Scrivi un commento!