Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Il Delta Rovigo impatta con la Rignanese e ora è a 4 punti dall’Imolese

29 marzo 2017 463 visite Stampa articolo

delta_rovigoDELTA ROVIGO-RIGNANESE 1-1

DELTA ROVIGO: Boccanera, Contri, Fabbri, Sentinelli, Dionisi (24’ st Alessandro), Gattoni, Miotto, Nichele (8’ st Capogrosso), Ferrari, Oliveira, Ilari (8’ st Zubin). A disp.: Careri, M’Boup, Castaldo, Potenziani, Tarantino e De Anna. Allenatore: Parlato.

RIGNANESE: Burzagli, Meucci, Brenna (14 st Biagi), Meacci, Benvenuti, De Fazio (35’ st Falciani), Donatini, Degl’Innocenti, Pagnotta, Mattia Privitera, Luparini (22’ st Leo). A disp.: Cosentino, Bennati, Budan, Lorenzo Privitera, Franchi e Renieri. Allenatore: Guarducci.

Arbitro: Tolve di Salerno (ass. De Ambrosinis di Busto Arsizio e Pellegrinelli di Lovere).

Reti: 11’ pt De Fazio, 16’ pt Miotto

Note: cielo sereno, terreno spelacchiato, temperatura quasi estiva. Calci d’angolo 9-1 per il Delta Rovigo; ammoniti Meacci, Meucci, Mattia Privitera e Oliveira. Spettatori 500 circa.

ROVIGO – Il Delta Rovigo, bruttino ma soprattutto sfortunato, non riesce ad avere la meglio sulla Rignanese ed ora si trova a quattro punti dall’Imolese che ha battuto per 1-0 la Virtus Castelfranco. A sei partite dalla fine tutto è ancora in discussione ma la prestazione offerta contro i “renziani” non si confà certamente ad una squadra che vuole vincere il campionato. Determinanti in negativo anche la gara con la Correggese di soli tre giorni fa e il primo vero caldo che hanno condizionato la prestazione dei biancazzurri. Se poi si aggiungono i tanti errori che hanno infarcito la loro prestazione è presto trovato il motivo della mancata vittoria.delta_rovigo

Sentinelli e compagni partono di buzzo buono: giocano bene e in velocità senza però concretizzare la superiorità territoriale. All’11’ improvviso il vantaggio dei toscani: un cross dalla destra trova mal allineata la difesa di casa e così De Fazio è libero di tirare. Lo shoot non è granchè ma Boccanera perde la presa e la palla termina in rete.

delta_rovigoLa reazione dei biancazzurri è pronta e convinta: al 13’ un colpo di testa di Nichele termina di poco alto ed è il prologo al pareggio che arriva tre minuti dopo. Ferrari spizza la palla di testa per Oliveira che si invola da sinistra verso la porta; il suo cross è respinto da Burzagli, irrompe Miotto che ristabilisce  il pari di partenza. Al 20’ è bravo Boccanera a chiudere lo specchio a Pagnotta che approfitta di un altro errore difensivo respingendo di piede. Man mano che passa il tempo il Delta Rovigo allenta la pressione e non porta ulteriori pericoli alla porta avversaria.

Nella ripresa Parlato toglie presto Nichele e Ilari e immette Capogrosso e Zubin ma non succede nulla di particolare sino al 17’ quando Pagnotta supera Sentinelli ma tira fuori. A sbagliare di poco ci pensa anche Meacci tre minuti dopo con tiro che fa la barba al palo alla destra di Boccanera. Alla mezzora prima Alessandro (tiro respinto da Burzagli) e Zubin (deviazione di un difensore) non riescono a segnare nella stessa azione.

Il Delta Rovigo, senza fiato ma con un cuopre grande così, si getta all’arrembaggio e Alessandro ha una ghiotta occasione ma la palla termina sul palo a sinistra dell’estremo toscano. E’ poi protagonista Sentinelli nel finale, prima con un tiro da due passi respinto da un difensore e poi con un tiro alto da buona posizione. Infine il triplice fischio finale che arriva tra la costernazione generale.

CLASSIFICA: Imolese 58; Delta Rovigo 54; Ravenna 53; Lentigione 50; Correggese 48; Castelvetro 42, Scandicci 40; S.Donato T. 38; Colligiana, Pianese e Mezzolara 37; Ribelle* e Rignanese 34, Fiorenzuola 33, Adriese 27; Sangiovannese 26, V.Castelfranco 23; Poggibonsi* 15. *un punto penalizzazione.

SQUALIFICHE. Due giornate: Francesco Silipo (V.Castelfranco) e Pasquale Lo Russo (Ribelle); una giornata: Davide Sentinelli e Matteo Nichele (Delta Rovigo), Alberto Ballarin (Adriese), G.Luca Boschetti (Ravenna) e Marco Leo (Rignanese).

COMPLEANNO. Enrico Lollo, capitano degli Juniores Nazionali biancazzurri, è diventato oggi maggiorenne (tanti auguri!). Lo stesso Lollo, assieme ai compagni Enrico Fornasiero e Klinsi Dorda saranno lunedì prossimo a Castelvetro per una selezione in vista della composizione della Nazionale Dilettanti.delta_rovigo

 

Pierre



Articoli correlati


Granzette cede alla leader del girone
Delta Rovigo. Migliorini: “Non vedo l’ora di giocare da titolare”
Ilari: “Fare poker di vittorie sarà difficile ma ci proveremo con tutte le nostre forze”.
Le cifre della penultima giornata di andata
Goleada Biancazzurra. Vito Antonelli: "Perrone fa la differenza, ci siamo divertiti"
La sconfitta di Correggio può essere determinante

Scrivi un commento!