Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Oliveira: “Noi ci crediamo ancora di più”

31 marzo 2017 515 visite Stampa articolo

calcioROVIGO – “Noi ci crediamo ancora di più!” Diego Oliveira, migliore in campo mercoledì scorso (meglio nel primo tempo), suona la carica in vista delle sei partite finali di un campionato che ha visto il Delta Rovigo protagonista assoluto nonostante la brutta partenza con Passiatore in panca.

“Con la Rignanese cercavamo i tre punti – afferma la punta brasiliana – per riscattare anche la sconfitta di Correggio. I toscani chiaramente erano venuti per portare a casa almeno un punto ed hanno centrato l’obiettivo, andando addirittura in vantaggio. I toscani, come tante altre, in questa fase cercano di incamerare punti preziosi; si chiudono ed è difficile perforare la loro difesa. Per fortuna è arrivato presto il gol di Miotto che ha rimesso le cose a posto”.

Nella ripresa avete sfiorato più volte il gol senza buttarla dentro….

“Purtroppo non ce l’abbiamo fatta – osserva Oliveira -. Abbiamo comunque espresso buon calcio e siamo andati più volte vicini al raddoppio. Però qualche errore di mira e la sfortuna (palo di Alessandro) non ci hanno permesso di incamerare i tre punti”.

L’Imolese è ora quattro punti sopra. Troppi?

“Nemmeno per sogno! – assicura -. Due o quattro punti da recuperare sono per noi la stessa cosa; giocheremo sei finali e puntiamo a fare 18 punti, guardando solo in casa nostra. Solo allora daremo una sbirciatina alla classifica nella convinzione che potremo ancora vincere il campionato. Nello spogliatoio ci crediamo tutti; anche e soprattutto perché la nostra rosa è molto competitiva. Mi vengono alla mente stagioni simili a Venezia, Pordenone (con Parlato) e Andria dove vincemmo il campionato”.

Il S.Donato Tavarnelle è seconda in trasferta con 28 punti a 3 lunghezze dall’Imolese che vi ha però giocato una partita in più….

“Anche all’andata i fiorentini hanno giocato una buona gara – ricorda Oliveira – ma vincemmo per 2-1 (doppietta di Fortunato). Domenica ci aspettiamo una gara durissima che però dobbiamo vincere a tutti i costi. E anche per questo ci stiamo preparando al meglio”.

Non hai ancora segnato nelle 21 presenze (10 da titolare). Ti pesa?

“E’ chiaro che il digiuno non piace ad un attaccante – ammette – ma in una squadra vale prima l’interesse comune e poi quello del singolo. Se non segno e vinciamo sono comunque felice”.

Per capire le difficoltà che troveranno domenica prossima i biancazzurri basta elencare i numeri dei toscani. I quali sono a centro classifica in virtù dei 10 punti conquistati in casa e dei 28 (!) in trasferta. Tra le mura amiche hanno battuto solo V. Castelfranco (1-0) e Castelvetro (4-1); vi hanno pareggiato con Correggese (1-1), Adriese (0-0), Poggibonsi (0-0) e   Colligiana (1-1). In casa hanno perso ben 8 volte: con Ravenna (0-2), Scandicci (1-2), Lentigione (1-2), Imolese (2-4), Sangiovannese (2-3), Delta Rovigo (1-2), Ribelle (0-1) e Pianese (1-4).

Ben diverso il cammino in trasferta dove i fiorentini hanno vinto 8 volte: Correggese! (3-2), Ravenna! (1-0), Scandicci (2-0), Adriese (2-0), Poggibonsi (3-1), Fiorenzuola (3-1), Rignanese (1-0) e Mezzolara (2-1). Lontano da casa hanno pareggiato con V. Castelfranco (0-0), Imolese! (2-2), Castelvetro (4-4) e Colligiana (1-1) e perso solamente ad opera di Lentigione (1-2) e Sangiovannese (2-3).

Hanno subito 40 gol e segnati 42 (solo due in meno del Delta Rovigo) così ripartiti: 13 Regoli; 9 Carnevale; 7 Gianotti; 5 Mitra; 2 Collacchioni e Pecchioli; 1 Casini, Frosali, Ghelardoni e Lumachi. È sotto tutti i punti di vista un animale da trasferta, da domare a tutti i costi con le buone e con le cattive. Delta Rovigo ce la devi fare!

TERNE ARBITRALI. Delta Rovigo-S. Donato T. verrà arbitrata da Giacomo Vimercati di Cosenza, coadiuvato da Francesco Zangara di Catanzaro e Marco Andrea Spinelli di Busto Arsizio (Va). Invece il fischietto di Adriese-Poggibonsi sarà Salvatore Castorina di Acireale, gli assistenti Gianluca Rocca di Foggia e Emanuele Santoruvo di Piacenza.

COMPLEANNO. Oggi Marco De Anna compie 19 anni. Tanti auguri da parte degli sportivi e della redazione di Agorà.

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo fa tris e scala la classifica
Domani prova del nove con la Correggese
Adriese. L’assalto ai due tifosi rodigini è un’autentica vergogna
Perrone show
Il Delta pareggia con il S.Donato e rimane a 4 punti dall’Imolese
L’Adriese affonda il Poggibonsi e ritorna a sorridere

Scrivi un commento!