Home » Calcio, Delta Rovigo, Serie D

Il Delta pareggia con il S.Donato e rimane a 4 punti dall’Imolese

2 aprile 2017 644 visite Stampa articolo

delta_rovigoDELTA ROVIGO-S. DONATO TAVARNELLE 2-2

DELTA-ROVIGO: Boccanera, Castaldo, Fabbri, Tarantino (32’ st Migliorini), Dionisi, Capogrosso, Miotto (4’ st De Anna), Gattoni, Zubin, Oliveira (22’ st Ferrari), Alessandro. A disp.: Careri, M’Boup, Contri, Potenziani, Soro e Ilari. Allenatore: Parlato.

S. DONATO T.: Valoriani, Ticci, Frosali, Galbiati (28’ st Collacchioni), Rusca, Colombini, Nutti (16’ st Ceccatelli), Ghelardoni (18’ st Mitra), Carnevale, Regoli, Vecchaiarelli. A disp.: Toffano, Casini, Pecchioli, Vezzi, Dinelli e Lumachi. Allenatore: Fusci.

Arbitro: Vimercati di Cosenza (ass. Zangara di Catanzaro e Spinelli di Busto Arsizio).

Reti: 8’ st e 26’ st Regoli, 11’ st Gattoni, 46’ st Alessandro

Note: cielo variabile, terreno ancora spelacchiato, vento fastidioso e freddo. Calci d’angolo 7-2 per il Delta Rovigo, ammoniti Carnevale, Frosali, Galbiati e Vecchiarelli. Espulsi a fine gara nel tunnel degli spogliatoi Castaldo e Frosali per reciproche scorrettezze. Spettatori 400 circa.delta_rovigo

ROVIGO – E’ rimasto tutto come quattro giorni fa. Il Delta Rovigo pareggia col S.Donato T. e nel contempo Imolese-Ravenna termina sull’1-1. E così i bolognesi continuano ad avere quattro punti sui biancazzurri e cinque sul Ravenna a cinque partite dalla fine. I destini del campionato non sono ancora decisi.

Lo si sapeva: affrontare il S.Donato sarebbe stato difficilissimo per i biancazzurri. I toscani erano secondi in trasferta dietro all’Imolese (tre punti) in virtù di 8 vittorie, 4 pareggi e 2 sole sconfitte. Aggiungiamoci la stanchezza dei biancazzurri alla terza partita in sette giorni e si comprenderà in pieno tutte le difficoltà di Gattoni e compagni. I biancazzurri non hanno giocato una gran partita ma hanno buttato il cuore oltre la siepe rimontando con merito due volte i fiorentini. Il primo tempo è tutto in una conclusione con la nuca da parte di Zubin con Valoriani battuto e con un difensore a respingere sulla linea e in due tiri fuori di Galbiati e Carnevale.

delta -rovigoNella ripresa i fuochi artificiali. All’8’ i toscani vanno in vantaggio: Regoli carpisce palla a Tarantino (troppo soft nell’occasione) e uccella Boccanera con un gran tiro che muore all’incrocio. La reazione dei polesani è immediata e permette a Gattoni (capitano nell’occasione al posto dello squalificato Sentinelli così come Fortunato e Nichele) di accentrarsi dalla sinistra e dal vertice dell’area lasciar partire un tiro a giro che finisce nel sacco; bellissimo!

Al 21’ Zubin è chiaramente atterrato in area: è rigore per tutti all’infuori di Vimercati (ed è questo che più conta) che non concede il sacrosanto penalty. E’ il prologo al secondo gol dei toscani: al 26’ Mitra lancia dalla sinistra, Capogrosso non riesce a toccare la palla che termina ancora a Regoli che fa doppietta mettendo a segno il suo 15° gol stagionale. Ancora una volta gli stremati biancazzurri trovano la forza per reagire e arrivano così le occasioni per Zubin (fuori di poco) e Alessandro (tiro fiacco e centrale). Tutto sembra congiurare contro i biancazzurri ma a tempo scaduto Ferrari pesca Alessandro liberissimo davanti all’estremo avversario che batte con un tocco di testa.

delta_rovigoDa annotare come nel tunnel a fine gara Castaldo e Frosoli abbiano battibeccato a lungo prima i essereespulsi (sembra che il napoletano abbia anche dato uno schiaffo all’avversario sotto gli occhi dell’arbitro).

RISULTATI: Adriese-Poggibonsi 5-1, Castelvetro-Correggese 3-3, Colligiana-V.Castelfranco 2-1, Fiorenzuola-Pianese 0-2, Imolese-Ravenna 1-1, Lentigione-Scandicci 1-2, Ribelle-Rignanese 1-2, Sangiovannese-Mezzolara 1-2.

CLASSIFICA: Imolese 59; Delta Rovigo 55; Ravenna 54; Lentigione 50; Correggese 49; Castelvetro e Scandicci 43, Colligiana, Mezzolara e Pianese 40; S.Donato T. 39; Rignanese 37; Ribelle* 34; Fiorenzuola 33; Adriese 30, Sangiovannese 26; V.Castelfranco 23; Poggibonsi* 15. *un punto penalizzazione

delta_rovigo

 

Pierre



Articoli correlati


L’Adriese sbaglia ancora un rigore e cede al Fiorenzuola
Granzette perde di misura dalla Noalese
Zubin: “A Rovigo sto già benissimo” 
I numeri dell’Imolese, prossima avversaria
De Anna: “A S. Giovanni ho toccato il cielo con un dito”
Bisogna battere la Ribelle per tornare in vetta.

Scrivi un commento!