Home » Calcio, Serie D

L’Adriese affonda il Poggibonsi e ritorna a sorridere

2 aprile 2017 681 visite Stampa articolo

adrieseDi Gianluca Levi

USD ADRIESE 1906 – US POGGIBONSI  5-1

ADRIESE: Bertasini, Bonilla, De Gregorio, Arvia, Di Bari, Colman, Amadio (Lestani dal 14’ s.t.), Castellan, Cesca, Marangon (Zanellato dal 28’ s.t.), Marcandella (Matei dal 32’ s.t.). A disposizione : Milan, Nava , Matei, De Crescenzo, Greggio, Berti, Nalin. Allenatore : Gianluca Mattiazzi.

POGGIBONSI: Chiarugi, Busce’, Rizzo, De Vitis, Presicci (Battagli dal 8’ s.t.), Matteini, Frijia (Giardelli dal 20’ s.t.), Silvestri, Lessa Locko (Mezzedini dal 33’ s.t.), Cicali, Fontani. A disposizione : Secchi, Antonaccio, Balestra, Dupi, Vallini, Calamassi. Allenatore : Leonardo Ceccherini.

Arbitro: Castorina di Acireale, assistente 1: Roca di Foggia, assistente 2 : Santoruvo di Piacenza.

Marcatori: 3’ pt Marcandella, 10’ pt Cicali, 21’ e 41’ pt Cesca, 36’ pt Marangon, 46’ st Zanellato.

Note: Cielo nuvoloso, terreno di gioco in perfette condizioni, spettatori 200 circa, ammonito Marangon (Adriese), angoli 5-4 per l’Adriese, recupero 1° t. 0 – 2° t. 3’

ADRIA (Rovigo) – Tre punti importantissimi contro un Poggibonsi ormai condannato all’Eccellenza e che, visto il capitombolo casalingo di Sangiovannese e Fiorenzuola, regalano ai ragazzi della “triade” Scantamburlo-Longato-Mattiazzi la speranza di agguantare la salvezza “diretta” evitando lo spauracchio dei play-out.

L’Adriese si presenta al pubblico del Bettinazzi con la novità Bertasini in porta al posto dell’”anziano” Luca Milan, Di Bari a fare il centrale in coppia con “capitan” Colman e con esterni di difesa Bonilla e De Gregorio, in mezzo al campo Arvia, Amadio e Castellan, sulle laterali  Marangon e Marcandella con l’”ariete” Cesca  al centro dell’attacco.

Al 3’ i granata sono già in gol con Marcandella innescato da Cesca, salta due difensori e mette la palla nell’angolo basso alla destra di Chiarugi. Passano sette minuti e Amadio spara una bordata che sorvola di poco la traversa. Poi, al 10’, la doccia fredda per i colori di casa : Colman entra spalla a spalla su Silvestri, un normale scontro di gioco, ma per il signor Castorina è punizione dal limite, Cicali calcia e fora la barriera superando un Bertasini incerto che tocca ma non trattiene l’1-1 del pareggio toscano.  Ma Cesca è in giornata super e impegna Chiarugi (siamo al 20’) che si supera deviando in angolo. Il gol del “bomber” granata è nell’aria e arriva al 21’ con una “girata” da manuale che beffa Chiarugi sul palo a sinistra. Il Poggibonsi è poca cosa e l’Adriese preme alla ricerca del terzo gol, prima con Marcandella e poi con una girata di testa di Colman che vede ancora protagonista il portiere toscano. Al 36’ arriva la “solita” chicca di Jack Marangon : un destro a giro micidiale che supera l’incolpevole Chiarugi all’incrocio dei pali. Al 41’ Cesca cala la doppietta su assist di Arvia.  Si va al riposo con un 4-1 che dice tutto di come siano messe le cose in campo oggi al Bettinazzi. Nella ripresa da notare solo (al 14’) il ritorno al tappeto verde di Michele Lestani dopo il lungo infortunio, l’entrata di Zanellato che sostituisce Marangon (al 28’) e quella di Matei (al 32’) per Marcandella. Quando ormai la gara si sta trascinando lentamente verso la fine con un’Adriese paga del risultato ottenuto arriva la rete di Zanellato su assist di Cesca che sancisce il definitivo 5-1.

 

 

C.S.



Articoli correlati


Delta Rovigo. Ilari è a disposizione di Parlato  
Numeri del girone di andata
Sentinelli: “Per vincere il campionato bisogna maturare”        
Mboup, debutto di lusso contro la Pianese
Granzette vicino alla serie A
Delta e Adriese a caccia del secondo successo

Scrivi un commento!