Home » Calcio, Prima categoria

Stroppare non riesce a fermare la capolista Castelbaldo

2 aprile 2017 331 visite Stampa articolo

calcioCASTELBALDO MASI-STROPPARE 2-0

CASTELBALDO M.: Antonioli (44’ st Caberletti), Pigaiani, Vallese, G.Boretti, Visini, Vigna, Migliorini, Attolico, Gasparetto (27’ st  S.Borretti), Fratti, Galassi (36’ st  Colombani). A disp.: Dian, Zamariola, Rimessi, Ben Mohamed. Allenatore: Albieri.

STROPPARE: Boccardo, Alessio, Gennaro, Alessi, Antico, Casazza, Lissandrin, Lazzari (40’ st Trevisan), Codignola (27’ st Capuzzo), Molon, De Tomi. A disp.: Marsilio, Gonzato, Zaggia, Angeloni e Curzio. Allenatore: Gulmini.

Arbitro: Carrisi di Padova.

Reti: 18’ st Fratti su rigore, 32’ st S.Borretti

Note: cielo variabile, terreno in discrete condizioni, temperatura fresca. Ammonito: De Tomi; espulsi al 18’ st De Tomi per doppia ammonizione e al 48’ st Alessio. Spettatori 150 circa.

CASTELBALDO – Niente da fare! Lo Stroppare non riesce a fermare la capolista Castelbaldo che continua la sua corsa verso la Promozione. Importanza capitale nella storia della gara l’ha avuta l’arbitro Carrisi di Padova che ha scatenato le ire di giocatori e dirigenti pozzonovesi che hanno protestato a lungo in un concitato dopo partita (possibili conseguenze?).

Nel primo tempo da annoverare al 13’ un tiro dalla distanza di Galassi sul quale si distende Boccardo mettendo in angolo. Tre minuti dopo è ancora bravo l’estremo ospite su una conclusione ravvicinata di Visini liberato da uno schema su punizione che ha visto interpreti Fratti e Gasparetto. Risponde poco dopo lo Stroppare con Codignola che è preceduto di un soffio di piede da Antonioli. Lo stesso Codignola impegna prima del tè Antonioli con un tiro dalla distanza.

La ripresa si apre con una deviazione in angolo di Boccardo su tiro a fil di palo di Fratti. Al 18’ i padroni di casa vanno in vantaggio: mischia in area, Attolico cade a terra, per Carrisi è rigore e seconda ammonizione per De Tomi che viene espulso. Veementi le proteste dello Stroppare per un fallo apparso veniale e non meritevole del rigore.

Tant’è! Con un uomo in meno lo Stroppare si mette di buzzo buono per rendere difficile la gara al Castelbaldo. Tutto inutile però perché al 32’ il Castelbaldo fissa il risultato finale: fallo laterale, Migliorini smarca Attolico che impegna Boccardo che non trattiene; irrompe Borretti che mette dentro. Encomiabili i pozzonovesi che vanno vicino al gol prima con Capuzzo (di poco a lato) e poi con Lissandrin (respinta Antonioli). Altre proteste da parte dello Stroppare per un intervento in area che è sembrato più rigore di quello concesso.

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Il fisioterapista Crivellari: “Tutta la rosa è a disposizione di Parlato”
Careri: “Con Parlato ho vinto a Pordenone; vorrei ripetermi”
Domenica insidioso derby ad Adria. Boccanera predica prudenza
De Anna: “A S. Giovanni ho toccato il cielo con un dito”
Boara Polesine: Zanaga: “Incredibile la sconfitta col S. Vigilio; puntiamo comunque al salto in Seco...
Domani non si può sbagliare nel recupero con la Rignanese

Scrivi un commento!