Home » Calcio, Serie D

Delta Rovigo, nonostante tutto, è ancora il migliore in casa ma uno dei più turbolenti 

3 aprile 2017 185 visite Stampa articolo

delta_rovigoLa ventinovesima giornata di serie D ha fatto registrare 2 sole vittorie interne a fronte di 3 pareggi e 4 successi esterni. I 32 gol totali (equamente suddivisi tra casa e trasferta) eguagliano il record stagionale della 14, ma giornata di andata. In totale nelle 261 partite si sono verificate 101 vittorie interne, 89 esterne; 71 i pareggi. I gol totali sono stati 685 con media gara di 2,625 e di giornata di 23,621; di questi, 359 sono stati appannaggio delle squadre di casa, 326 delle ospiti.

Nonostante il doppio pareggio interno il Delta Rovigo è sempre il migliore in casa (33 punti), dove è l’unico imbattuto e dove ha vinto 9 partite, al pari di Ravenna e Correggese. Dal canto suo la capolista bolognese ha il miglior attacco globale (55 reti con media gara di 1,90) ed esterno (31). È la migliore in trasferta (31 punti), ha miglior differenza reti (+28) ed è quella che più ha vinto (17 gare, metà campionato).

Molto ferrato anche il Ravenna che ha miglior difesa globale (23 reti al passivo di cui 11 in casa e 12 fuori), ha perso tre partite in totale di cui solo una in trasferta (a Adria). L’unico intruso tra le prime 3 è il Castelvetro che ha il miglior attacco interno (33).

PRIMATI NEGATIVI. Suo malgrado l’Adriese è con la V. Castelfranco quella che ha vinto di meno in trasferta (solo 2 volte). Il resto è appannaggio delle due di coda che hanno il peggior attacco appaiate (17 gol all’attivo, 0,59 a gara). Il Poggibonsi è la peggiore in casa (5 punti) dove ha segnato 7 reti, ha la difesa più perforata (56 gol al passivo), è quello che meno ha vinto (4 volte di cui solo 1 in casa) e che più ha perso (21 gare di cui 11 in casa); sua anche la peggior differenza reti (-39).adriese

“Risponde” la V. Castelfranco che è la peggiore in trasferta (8 punti) dove ha segnato solo 6 gol e dove ha perso ben 11 volte. Fuori dal coro solamente la Sangiovannese che ha la peggior difesa interna (30) e la Pianese che in trasferta ha subito 30 gol.

REGOLAMENTO PLAY OFF. Vi parteciperanno le squadre classificate dal 2° al 5° posto mentre la prima salirà direttamente in Lega Pro. Nel primo turno la 2^ ospiterà la 5^ e la 3^ farà altrettanto con la 4^ in una partita unica che prevede i supplementari; in caso di parità passa il turno la meglio classificata nella regular season. Le due vincenti si batteranno, sempre in casa della meglio piazzata, anche questa volta con eventuali supplementari.

Alla fine ognuno dei nove gironi sceglierà il rispettivo campione che verrà inserito in una classifica comune che verrà stilata secondo tre criteri. Prima di tutto verrà preso in considerazione il quoziente punti al termine della regular season, poi la miglior classificata nel proprio girone e infine la posizione migliore nella Coppa Disciplina. Un criterio quest’ultimo che penalizza alquanto il Delta Rovigo che ha subito 75 gialli (più di 2,5 di media a gara) e ben 18 giornate di squalifica; in attesa delle sanzioni a carico di Castaldo, espulso ieri nel finale della gara col S.Donato T..

 

Pierre



Articoli correlati


Delta Rovigo. Domani match importante contro l’agguerrito Fiorenzuola.
Delta Rovigo bottino pieno col Castelfranco
Delta Rovigo. Col Lentigione a caccia di conferme
Delta Rovigo 3 punti con Sangiovannese
Recupero. Lo Stroppare batte anche il Mediopolesine e pensa in grande.
Play off Uisp, ottavi

Scrivi un commento!