Home » Calcio, Promozione

Augusti: “L’Arcella deve sentire il nostro fiato sul collo”

4 aprile 2017 118 visite Stampa articolo

calcioPORTO VIRO (Rovigo) – Il Porto Viro, dopo il successo sul Torre e il contemporaneo pareggio della capolista Arcella (1-1 col Dolo), è ora ad un solo punto dalla vetta a tre sole giornate dalla fine. Un finale di campionato carico di suspense che, per il titolo, sarà probabilmente un gioco riservato alle prime due. Infatti il Bonollo, terzo, ha otto punti dall’Arcella e 7 dai bassopolesani. Tagliati matematicamente fuori tutte le altre, a cominciare dall’Ambrosiana che ha 10 punti dai portoviresi.

Il tecnico Pino Augusti rammenta la gara di domenica a Padova dove ha “raso al suolo” la Torre in un incontro d’altissima classifica.

“Siamo andati sotto alla mezzora con un gol (Lomazzi) – ricorda Augusti – ma poi abbiamo preso in mano il pallino del gioco. Nel secondo tempo siamo stati praticamente perfetti e il gol di Garbi, sommato alla splendida tripletta di Cazzadore ci hanno permesso di intascare tre punti di fondamentale importanza”.

I quali hanno permesso di portarsi ad una sola lunghezza dall’Arcella….

“Eh sì: ora i padovani sentono il nostro fiato sul collo – osserva il tecnico – e spero che questo porti all’ansia di cui noi dobbiamo eventualmente approfittare. Vincere il campionato è nelle nostre corde e perseguiremo l’obiettivo con la massima serenità ma anche con la giusta determinazione. Noi l’Eccellenza la vogliamo a tutti i costi e la cercheremo con l’aiuto del nostro meraviglioso pubblico che rappresenta per noi (in casa e fuori) il dodicesimo uomo”.

Domenica a Porto Viro arriverà il Vedelago che è a 4 punti dai play off……

“Sarà una partita molto difficile – chiarisce Augusti – contro una squadra che cercherà a sua volta i tre punti. All’andata perdemmo per 3-2 al termine di una gara ‘stregata’ per noi; domenica vogliamo vendicare quel risultato e toglierci una piena soddisfazione (con gli interessi) per continuare a sperare nel salto di categoria”.

Nelle ultime due giornate il Porto Viro affronterà A.Due Carrare e S.G.In Bosco…..

“Solo sulla carta sembrano partite facili – osserva il tecnico portovirese -. Entrambe però stanno lottando per evitare la retrocessione oppure i play out. Saranno scontri decisivi ma ci penseremo solo da martedì prossimo; ora abbiamo il Vedelago. Punto e stop”.

Domenica è rientrato Zainaghi, quando lo faranno Poncina e Forin?

“Credo che possano tornare a disposizione a partire dalla successiva partita – spera Augusti -. Se così fosse sarebbero due pedine fondamentali nella rincorsa all’Eccellenza”.

RISULTATI: Arcella-Dolo 1-1, Badia-Campigo 1-1, Maerne-Mestrino 2-2,  P.S.Nicolò-Vedelago 1-1, P.Venezia-A.Due Carrare 1-0, S.G.In Bosco-Ambrosiana 1-2, Torre-P.Viro 1-4, U.Graticolato-Mellaredo 1-1.

CLASSIFICA: Arcella 56; P.Viro 55; Mestrino 48; Ambrosiana 45; Torre 43; Vedelago 39; Dolo 37; Maerne 35; P.Venezia 34; Badia 32; S.G.In Bosco 29; U.Graticolato 28, P.S.Nicolò 26; Mellaredo e A.Due Carrare 25.

PROSSIMO TURNO: Ambrosiana-Arcella (andata 0-3), A.Due Carrare-Torre (2-1), Mestrino-Badia (1-1), Campigo-U.Graticolato (2-1), Dolo-P.Venezia (1-0), Maerne-S.G.In Bosco (1-1), Mellaredo-P.S.Nicolò (1-1), P.Viro-Vedelato (2-3).

TERZA CATEGORIA. Domani sera a S.Martino (inizio ore 20,30) si giocherà la finale della Coppa Polesine che metterà di fronte Beverare e Boara Polesine che sono anche ai vertici del campionato assieme al Baricetta. Chi vincerà potrà accedere alla Seconda essendo una delle prime nei ripescaggi.

 

Pierre



Articoli correlati


Granzette perde di misura dalla Noalese
Tarantino: “Abbiamo tempo per recuperare ma non bisogna sbagliare”
Le cifre della penultima giornata di andata
Capogrosso: “Il mio gol era validissimo”
Rovigo Over 35 liquida con una manita Ponso
Il Delta Rovigo ancora a mani vuote

Scrivi un commento!