Home » vari

Chiesa gremita per l’ultimo saluto al giornalista Renato Piombo

8 aprile 2017 Stampa articolo

piomboROVIGO – Si sono svolti questa mattina, presso la parrocchia di San Bartolomeo, i funerali Renato Piombo. A portare l’ultimo saluto al giornalista scomparso giovedì scorso a 69 anni dopo un malore improvviso, moltissimi colleghi e colleghe dei giornali locali, gli amici e il mondo del calcio e dello sport polesano in genere.

A dargli l’ultimo saluto e a unirsi alla moglie Annamaria e al figlio Enrico c’erano il delegato del Coni di Rovigo Lucio Taschin, il presidente della Figc Luca Pastorello Andrea Bimbatti in rappresentanza del Delta Rovigo, il consigliere regionale Graziano Azzalin, il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù, Malvino Cervati (presidente onorario Delta Rovigo), il presidente dell’Aia della sezione di Rovigo Massimiliano Moretto, il tecnico Carmine Parlato con diversi giocatori del Delta di cui la penna di Renato aveva raccontato le storie. Non è mancata la redazione di Agorasportonline.it con il direttore Iole Sturaro con cui collaborava Piombo e cui mancherà non solo l’amico ma anche il prezioso e insostituibile collaboratore.

Di sicuro la serietà, la passione con cui Renato si dedicava al mondo del calcio per raccontarlo come lui sapeva fare sapientemente e con grande professionalità, le sue critiche sempre costruttive ci mancheranno molto.

 

 

Iole Sturaro



Articoli correlati


Inizia una “nuova stagione” per tutti gli ex atleti
“L’impianto ottimizzato”, il corso del Coni indica la strada
16 defibrillatori per gli impianti sportivi di 5 comuni del basso polesine grazie al prezioso sosteg...
Primo appuntamento di formazione, 2017, a Rovigo con la scuola regionale dello sport
Il Bsc Rovigo organizza un ciclo di incontri dedicati ai genitori dei bambini delle scuole materne e...
Tre giorni di corso dedicati a dirigenti e manager sportivi

Un commento »

  • Enrico Piombo ha detto:

    Un ringraziamento a tutti coloro hanno voluto dare l’ultimo saluto a Renato. Vi abbracciamo. Famiglia Piombo

Scrivi un commento!