Home » Rugby

Vittoria con bonus per Rugby Rovigo Delta

8 aprile 2017 Stampa articolo

rugbyFemi Cz Rovigo –  Mogliano Rugby 33-5 (14-0)

Marcatori: p.t. 5’ m. Majstorovic tr. Chillon (7-0), 29’ m. Cadorini tr. Chillon (14-0); s.t. 50’ m. Orso non tr. (14-5), 53’ m. Torres tr. Chillon (21-5), 76’ m. Boggiani tr. Mantelli (28-5), 80’ m. Cincotto non tr. (33-5)

FEMI-CZ Rovigo: Biffi; Arrigo, Majstorovic, McCann, Torres; Rodriguez (68’ Mantelli), Chillon (64’ Loro); De Marchi (41’ Cicchinelli), Lubian, Ruffolo (cap.); Parker (49’ Boggiani), Ortis; Bordonaro (41’ Iacob), Cadorini (64’ Cincotto), Muccignat (46’ Pavesi).

All. McDonnell, Wright

Mogliano Rugby: D’Anna (55’ Almela); Benvenuti (41’ Giabardo), Zanon (64’ Gubana), Visentin, Masato; Renata, Endrizzi; Manni (28’ Carraretto), Corazzi (cap.) (66’ Orso), Riccioli; Van Vuren (55’ Ceccato), Orso (55’ Baldino); Trejo (55’ Rapone), Nicotera, Buonfiglio (44’ Vento).

All. Eigner, Rouyet

Arb. Vivarini (Padova)

AA1 Spadoni (Padova), AA2 Merendino (Udine)

Quarto Uomo: Bellinato (Treviso)

Cartellini: 31’ giallo a Parker (FEMI-CZ Rovigo), 64’ giallo a Visentin (Mogliano Rugby)

Calciatori: Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 3/3; Giabardo (Mogliano Rugby) 0/1; Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 1/2

Note: giornata mite e soleggiata, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 1000.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Mogliano Rugby 0

Man of the Match: Cadorini (FEMI-CZ Rovigo)rugby

ROVIGO – Il match inizia con un Rovigo subito agguerrito, che dopo appena 6 minuti dal fischio d’inizio apre il gioco dopo mischia e lancia Majstorovic in meta. Chillon non fallisce dalla piazzola portando il punteggio sul 7-0. Mogliano reagisce e si fa pericoloso, soprattutto con la mischia chiusa, ma la difesa dei Bersaglieri non lascia spazi e gli ospiti non hanno modo di concretizzare i loro sforzi. Rovigo ci riprova intorno al 22’ con Arrigo, che schiaccia oltre la linea, ma il direttore di gara non assegna la meta per in avanti sul passaggio precedente. I rossoblù comunque non demordono e appena prima della mezzora riescono a sfondare la difesa avversaria con una maul avanzante che permette a Cadorini di segnare la seconda meta rodigina. Anche stavolta Chillon si dimostra preciso e con la trasformazione raddoppia il punteggio. Sul finire del primo tempo i Bersaglieri rimangono con un uomo in meno per un giallo a Parker e il Mogliano ne approfitta per cercare di realizzare la prima marcatura: gli ospiti superano la linea di meta ma l’arbitro fischia ovale alto da terra e le squadre vanno agli spogliatoi sul 14-0.

rugbyNella ripresa il Mogliano parte subito forte ma occorrono 10 minuti di tentativi, e diversi cambi da ambo le parti, prima che Orso riesca a segnare la meta degli ospiti grazie ad un drive micidiale. Giabardo non centra i pali per la trasformazione. Dopo la marcatura avversaria, i rossoblù reagiscono con belle azioni al largo e al 53’ è Torres, al suo esordio al Battaglini, ad allungare le distanze segnando la terza meta rodigina che il preciso Chillon trasforma per il 21-5. Con un uomo in meno per un giallo a Visentin, Mogliano soffre le incursioni dei Bersaglieri ma li fa comunque soffrire con il pack. Rovigo non demorde e al 76’ arriva la meta del bonus, segnata da Boggiani e trasformata da Mantelli (entrato al 68’ in sostituzione di Rodriguez). Nei minuti finali del match c’è spazio per un’altra marcatura rossoblù, a firma del giovane Cincotto, che Mantelli però non trasforma, e la partita si chiude sul 33-5.rugby

“Siamo molto soddisfatti di questa vittoria con bonus – commenta a fine partita coach Jason Wright – è stata una partita difficile, anche per via del caldo, ma abbiamo mantenuto un buon ritmo di gioco e una difesa solida per quasi tutti gli 80 minuti. Abbiamo mosso la palla abbastanza bene, quando ne abbiamo avuto l’occasione abbiamo sempre guadagnato la linea del vantaggio permettendoci così di avanzare e di mettere pressione agli avversari. Ci sono state diverse imprecisioni e abbiamo commesso un po’ troppi falli ma queste sono le partite in cui ci è concesso osare per cercare di aumentare il ritmo e giocare di più in vista delle fasi finali del Campionato”.

Parole condivise anche dal rossoblù Luciano Rodriguez: “Nelle ultime settimane a causa dei molti infortuni ci siamo adattati ad una coppia inedita di centri, composta da me e Majstorovic, e abbiamo dovuto anche modificare un po’ il nostro modo di giocare per sopperire alle varie mancanze. Con il rientro di McCann tra i trequarti e di De Marchi tra i primi 8 oggi la differenza sulla linea verticale si è vista, le tante occasioni di segnare che abbiamo avuto sono dovute anche e soprattutto all’avanzamento di portatori di palla importanti come loro, tra i migliori del Campionato, che ci hanno permesso di creare tanto. Avremmo forse potuto finalizzare maggiormente ma nel complesso il nostro gioco è stato positivo e abbiamo centrato l’obiettivo di ritrovare quell’entusiasmo, quella voglia e quell’intensità tipiche del Rovigo che ci hanno permesso di vincere lo Scudetto lo scorso anno”.rugby

 

C.S.



Articoli correlati


Rugby Rovigo: buona la prima
Cappotto del Rugby Frassinelle all'Este
I Bersaglieri non passano a San Donà
Rugby Rovigo batte Conad Reggio nella prima di campionato
I primini del “Celio-Roccati” in campo al “Battaglini”
Insidiosa trasferta a Venezia per il Biscopan Fassinelle

Scrivi un commento!