Home » serie B2, Volley

Fruvit scivola con Est Volley

9 aprile 2017 Stampa articolo

volleyEst Volley – G.S.Fruvit Rovigo 3-0 (25-21, 25-21, 25-16)

Est Volley: De Cesco (4), Tavagnutti (3), Bratoni (8), Fabris (12), Di Marco (8), Groppo (12), Balena, Zanuttigh, Franzolini, Comin, De Nardi (L). Allenatore: Corvi. Assistente: Rizzi.

G.S.Fruvit Rovigo: Coltro (2), Ferrari (2), Tosi (9), Toffanin (8), Battistella (1), Zocca Eleonora (2), Ferroni (9), Bolognesi (15), Zocca Martina, Negrato (L). Allenatore: Pantaleoni. Assitente: Albini.

GIOVANNI IN NATISONE (Udine) -Scivolone per Fruvit in casa dell’Est Volley, le padrone di casa hanno giocato con grinta e determinazione, per riscattare la sconfitta nel derby con Chions la settimana scorsa, e riagguantare il piazzamento in classifica.

È accaduto quanto si temeva, la formazione friulana ha imposto il proprio gioco, in meno di un’ora e trenta, sostenuta dal tifo assordante dei propri sostenitori.

Tredici muri contro quattro a favore di Est Volley, come sono tredici gli errori in attacco rodigini. Battuta a favore Fruvit, sette a tre, anche la percentuale di squadra nella ricezione, 62% contro il 48%.

Fruvit era partita bene nel primo set, portandosi in vantaggio di tre punti alla prima interruzione tecnica, 5-8.

Sempre in vantaggio, Ferrari e compagne tentano il colpaccio, ancora in davanti al secondo time out tecnico, 12-16, riescono anche ad allungare a più cinque. Natisone non demorde, e un punto alla volta si riporta sotto, 20-21, riuscendo a imbrigliare l’attacco rodigino, che soccombe al muro friulano.

Fruvit ci riprova nel secondo set, parte bene, riesce a piazzare attacco e battute, primo parziale 5-8. Poi Est Volley prende le redini del gioco e passa a condurre, 16-13.

Qualche errore per entrambe le formazioni, ma la forbice resta sempre di tre punti sino al 21-18. Sono Fabris e Groppo che mettono il sigillo al secondo set.

Nel terzo set, la partenza è punto a punto sino alla prima sirena, 8-7, Natisone vede il traguardo, e approfitta degli errori Fruvit , allunga a più tre, 16-13, poi prende il largo, approfittando della scarsa reazione delle rodigine.

Brutto risultato per Fruvit, un risultato, si vedrà più avanti, quanto comprometta l’ingresso ai play off.

Per ora Fruvit è terza, a meno uno proprio da Natisone, a più tre da Salgareda, squadre che si scontreranno proprio sabato prossimo, in casa di quest’ultima.

Tutto può accadere, Salgareda davanti al proprio pubblico solitamente gioca bene, mentre Natisone la scorsa settimana in trasferta a Chions, ha perso.

 Purtroppo oggi le friulane hanno sbagliato pochissimo, dieci errori in tre set. Pantaleoni analizza la deludente prestazione: â€œIl giudizio sulla gara, non può non tener presente degli errori che abbiamo commesso, alla ricerca di un risultato accettabile.

Gli errori si fanno perché si cerca qualcosa di diverso, non perché non siamo bravi.

 Le ragazze Fruvit stasera, hanno sbagliato, cercando di fare quello che mancava loro, attacchi più potenti, battuta più efficace con continuità, muro ovviamente.

La difesa, con palla forte addosso, palloni difficili e bassi, gli attacchi su combinazione veloce, pochissimi purtroppo, si son visti, e tutto questo lascia intravedere buone possibilità di rivalsa immediata da parte delle ragazze giallonere.

Mancano tre incontri, queste tre partite vanno interpretate con l’ottica di chi dice “io ci provo”.

Credo che le ragazze siano sufficientemente mature per dare tutto in queste tre partite, e quindi pensare seriamente a entrare nei play off.

È una gara a tre, due riusciranno ad andarci, la terza no, dando per scontato che Carinatese arrivi prima.

Ovvio che adesso tutto è negativo, nel senso che, i risultati parziali, e i risultati di ogni azione negativa, parlino a nostro sfavore.

Mi ripeto, le ragazze sono capaci, e sono mature per far vedere quello che sanno fare, a diventare, in queste tre settimane (quattro con la settimana di Pasqua), un po’ più brave, continue, capaci di fare meno errori, perché alla fine è quello che conta.

L’ingresso ai play off diventerà possibile, nel momento in cui penseremo di dover lottare, poiché anche se siamo terzi, nulla è garantito. Al contrario, dobbiamo pensare che, alla luce di queste ventitré partite, c’è la possibilità, se sapremo impegnarci allo strenuo delle forze.

Dopo di che, se entreremo nei play off, bisognerà vedere come interpretarli, che squadre troveremo, perché è possibili che siano molto forti.”

Il campionato riprende dopo la pausa Pasquale, domenica 23, alle ore 18 a Rovigo arriva Codognè, e Fruvit già saprà il risultato di Salgareda-Natisone.

C.S.



Articoli correlati


Alva Inox conquista 2 punti
Mini atleti in campo!
Volpe vince sul San Pio X
Fruvit in trasferta contro S. Vitale
Fruvit cerca punti con Paese
Fruvit inizia i play off con una sconfitta

Scrivi un commento!