Home » Rugby giovanile

Da Parma a Pieve di Cento: sventola forte la bandiera gialloblu

Magico week end ovale per le giovanili del Rugby Frassinelle impegnate in due importanti manifestazioni.
11 aprile 2017 Stampa articolo

 

rugbyLa bandiera gialloblu sventola sui campi di Parma e Pieve di Cento, teatri di due manifestazioni straordinarie dove i piccoli galletti del Rugby Frassinelle si sono resi protagonisti lo scorso week end.

UNDER 14

L’Under 14 allenata da Denis Zanconato e Sergio Malaman ha vissuto una due giorni in terra ducale dove ha partecipato alla ventunesima edizione del Torneo Amatori. “È stata una rassegna molto interessante – il commento a fine giornata di Antonio Romeo, responsabile giovanile del progetto gialloblu -. Accanto al risultato di campo (il Frassinelle ha concluso 15° vincendo la finalina contro il Cus Genova) abbiamo visto la felicità negli occhi dei ragazzi che hanno vissuto un’esperienza molto importante e formativa”. La truppa gialloblu ha infatti trascorso due giorni insieme, assistendo sabato al match interno delle Zebre e incontrando anche il selezionatore della Nazionale italiana Conor O’Shea. “L’incontro con O’Shea e Giovanelli, la gara delle Zebre e poi la due giorni di incontri – continua Romeo -, tutti momenti che i ragazzi non dimenticheranno mai”.rugby

Le risposte regalate dal campo hanno poi offerto nuovi spunti allo staff tecnico. “Durante un torneo tutto si svolge più rapidamente – analizza Antonio Romeo -, le partite durano 10-15 minuti e la sfida mentale è quella di concentrare tutto il lavoro in poco tempo. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto”.

rugbyBABYELLOWBLUE

Il mini rugby è invece sceso in campo domenica a Pieve di Cento per la terza edizione del torneo ANT. Una giornata di incontri durante i quali i babyellowblue hanno schierato due formazioni Under 6 (unica società del torneo con due team per la stessa categoria) e Under 8 e una formazione per Under 10 e Under 12. “Tutto è andato per il meglio – prosegue Romeo spostando l’analisi al mini rugby -. I bambini hanno vinto, perso, riso, pianto, si sono divertiti e tutto è servito per far vivere loro un’altra esperienza da ricordare. I tornei regalano sensazioni diverse rispetto ai concentramenti, tutto è più competitivo e intrigante, sensazioni che si avvertono nell’aria, dentro e fuori dal campo”.  rugby

“Siamo molto felici del lavoro svolto e del comportamento dei bambini – il pensiero di Barbara Brugnoli, Educatrice under 8 -. In campo hanno cercato di riproporre il lavoro e gli esercizi che svolgiamo durante la settimana e fuori dal campo si sono comportati con educazione e disciplina”.

A fine giornata è stato poi il presidente del Rugby Frassinelle, Raffaele Mora, ad inviare a Educatori e famiglie un messaggio di ringraziamento per la due giorni di grande rugby.

“Complimenti a tutti per le splendide giornate, agli atleti Juniores e Seniores, agli educatori, dirigenti e anche alle famiglie. Grazie pure a chi non ha partecipato e anche a quelli che con il loro lavoro ci permettono di essere soddisfatti e orgogliosi di appartenere a questa società. Bravi”.

C.S.



Articoli correlati


Under 18 Rugby Rovigo travolge Mirano
Lavoro, esempio e passione: così Denis Zanconato guida la sua Under 14
Under 18 vittoriosa e minirugby alla grande
Torneo di minirugby Memorial Suriani: un successo
Altra sconfitta per l'U14 del Frassinelle contro l'Alpago
Torneo Milani: molti i premi in palio

Scrivi un commento!