Home » equitazione

Alice Luise al primo successo internazionale

Nella tre giorni disputata nel recente weekend, al Cattolica Horses Riviera Resort, la giovane cavallerizza adriese brilla nell’evento valido per il Riviera San Tour 2017
19 aprile 2017 Stampa articolo

 

equitazioneADRIA (Rovigo)– Diciassette anni ancora da compiere il prossimo dicembre, quasi otto dei quali passati in sella, e la giovane cavallerizza di Adria, Alice Luise, ascolta per la sua prima volta l’inno di Mameli dedicato solamente a lei.

Nel weekend appena trascorso si è tenuta, presso il Cattolica Horses Riviera Resort, una tappa del circuito internazionale Riviera San Tour 2017, di salto ad ostacoli, dove la talentuosa polesana ha siglato la sua prima vittoria in carriera in un evento di così elevata caratura.

Assieme al suo inseparabile Hobarde e-z, cavallo belga del 2004 di razza Zangersheide, la più piccola di casa Luise ha sbaragliato la concorrenza, che vedeva al via concorrenti provenienti da Germania, Slovacchia ed altre nazioni del vecchio continente.

“Sono felicissima per questa vittoria” – racconta la Luise – “ed è difficile trasmettere tutte le emozioni che abbiamo vissuto domenica. Dal giro d’onore alla premiazione assieme ad Hobarde, mentre sventolava il tricolore ed ascoltavamo l’inno italiano, è stato stupendo. Abbiamo lavorato davvero duro per prepararci al meglio a questo importante appuntamento ed il risultato ci gratifica davvero tanto e ci riscatta un periodo non troppo positivo.”equitazione

Il trionfo di domenica, su di un tracciato altamente selettivo e ricavato dallo stesso utilizzato per le categorie maggiori, è stato il culmine di una crescita partita non certo con il piede giusto.

Nella prima giornata infatti, quella del venerdì, la giovane Luise incappava in una doppia disobbedienza, al primo ed al settimo ostacolo, che la portavano alla squalifica.

Con la determinazione di chi sapeva di giocarsi un’importante occasione, in un palcoscenico così blasonato (al via vi erano concorrenti che abitualmente gareggiano in eventi di livello internazionale), Alice si rende autrice di un netto, ovvero percorso completato senza penalità, nella giornata di sabato, chiudendo con un ottimo quinto posto di categoria 100 / 110.

Il preludio ad una domenica conclusa sul gradino più alto del podio.

“La gara è stata decisamente più dura di quelle che affronto abitualmente” – aggiunge la Luise – “perché il percorso è stato ricavato sullo stesso di chi salta gli ostacoli da 130 cm di altezza. È stato molto formativo perché ho imparato tanto in questo weekend. Siamo partiti, non certo al top, con due freni sul primo e sul settimo ostacolo. Non era il miglior modo per dare il via a questo fine settimana ma non ci siamo arresi. Il sabato è stato sicuramente positivo ed il quinto posto, in un evento internazionale, era già un ottimo piazzamento. La domenica poi è stato fantastico. Un grazie di cuore va ad Alberto Boscarato, il mio istruttore, e a tutto lo staff di Corte Moline di Costa di Rovigo senza dimenticare i miei primi tifosi: papà Matteo, mamma Melissa e mia sorella Sara.”

Il cammino verso il brevetto di primo grado si arricchisce di un importante e solido mattone che contribuirà a portare in alto il nome di Adria, a livello internazionale, anche nell’equitazione.

equitazione

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!