Home » Calcio, Serie D

Adriese perfetta, Delta Rovigo ko

30 aprile 2017 1.060 visite Stampa articolo

calcioDELTA ROVIGO – USD ADRIESE 1906 0-1

ADRIESE: Milan, Nava (dal 72′ Greggio) De Gregorio, Arvia, Ballarin, Colman, Matei , Lestani , Cesca, Marangon (dal 73′ Castellan) , Marcandella. A disposizione: Bertasini, Di Bari, Berti, Bellemo,  De Crescenzo,  Amadio, Zanellato. Allenatore: Gianluca Mattiazzi.

DELTA ROVIGO: Boccanera, Dionisi, Fabbri, Sentinelli, Contri, Nichele (dal 51′ Fortunato), Miotto, Gattoni, Ferrari (dal 53′ Zubin), Ilari (dal 33′ M’Boup), Alessandro. All.: Carmine Parlato.   

Arbitro:  Matteo Marcenaro di Genova (assistenti : Fulin di Maniago e Ferrari di Rovereto ).

Marcatori: 14′ pt Marangon.

Note: Sole e aria fresca. Terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 1000 circa, ammoniti Dionisi, Nava, Contri, Marcandella, Colman. Espulso per doppia ammonizione al 28′ pt Dionisi. Angoli  6-5  per l’Adriese , recupero 1° t. 0′  – 2° t. 3′ 

ROVIGO – Un Delta Rovigo tra “luci ed ombre” e una Adriese perfetta in tutti i reparti hanno decretato la meritata vittoria del “superderby polesano” agli uomini della “triade” Scantamburlo-Longato-Mattiazzi. Una cornice di pubblico delle grandi occasioni al “Gabrielli” con oltre 200 supporter granata nonostante il ponte festivo del I° maggio. Tra le file del Delta Rovigo assente Oliveira per infortunio e Bonilla per squalifica tra gli adriesi. Parlato si affida a Ferrari e Alessandro per superare la trincea granata guidata da Colman Castro e Ballarin, Mattiazzi conferma la formazione vincente con la Colligiana con l’unica variante di Nava a fare il difensore destro.calcio

Cesca, Marcandella e Matei tre spine nel fianco biancazzurro che al 28′ del primo tempo deve rinunciare a Dionisi fuori per doppia ammonizione. Marangon è incontenibile ed al 14′ realizza uno dei suoi “eurogol”: liberato da Marcandella appena fuori area fa partire un sinistro a giro che infila la palla nel sette alle spalle di un incolpevole Boccanera. 

calcio La reazione del Rovigo è lenta ed abulica con Nichele che al 24′ calcia alto sopra la traversa. Al 28′ abbiamo detto dell’espulsione di Dionisi, mentre al 43′ Marangon semina il panico nella difesa biancoazzurra fa partire una bomba di destro che si stampa sul palo nella ribattuta Matei spara al volo di sinistro e un difensore devia in angolo. Poteva essere la rete del KO anticipato. All’inizio del secondo tempo, precisamente al 49′ Marcandella per Colman e palla di poco alta sopra la traversa. Parlato mischia le carte e inserisce Fortunato per Nichele e Zubin per l’infortunato Ferrari. Arriviamo al 68′ e Boccanera si deve superare per deviare in angolo un destro malefico di Marangon.  Al 70′ un’altra perla di Jack Marangon che fugge sulla destra salta due difensori e mette al centro per Cesca che in rovesciata acrobatica spara sopra la traversa. Mattiazzi è costretto al cambio del 96 Nava causa una botta al ginocchio destro ed inserisce il 98 Greggio, poco dopo esce anche un esausto Marangon per dar posto all’ex-Rovigo Castellan.calcio

Il Delta Rovigo, spronato dal mister napoletano Carmine Parlato, tenta in tutti i modi di recuperare almeno il pareggio, ma oggi con questa Adriese non c’è stato nulla da fare. All’80’ un gran fendente di Lestani dalla distanza trova Boccanera pronto e a cinque minuti dal termine il Delta ci prova con Alessandro ma Milan, oggi quasi inoperoso, fa buona guardia. Con il pari dell’altro derby del girone tra Ribelle e Ravenna chiuso sul 3-3 e la conseguente sconfitta dell’Imolese a Castelvetro (prossimo ospite al Bettinazzi per l’ultima di campionato) i ravennati “volano” in Lega Pro, per il Delta è ancora aperta la caccia alla seconda posizione sperando in un altro passo falso dell’Imolese con la Colligiana, imperativo vincere a Poggibonsi. Per i granata è d’obbligo mantenere il vantaggio sul Ribelle per giocarsi il play-out tra le mura di casa il 21 maggio. A meno che di altri strani risultati che potrebbero portare ad Adria la Sangiovannese.calcio

Nell’intervallo della partita è stata consegnata la targa a Simone Soro quale atleta del Delta Rovigo più votato dai tifosi. La targa alla memoria del giornalista Renato Piombo, predisposta dalla testata giornalistica agorasportonline.it con cui collaborava,  è stata consegnata dalla moglie e dal figlio del giornalista scomparso. Era presente la Ds  del Delta Rovigo Lorenza Visentini e il presidente di Sport e Cultura, editore delle testata, Edoardo Colognesi.calcio

 33^ Giornata

Castelvetro – Imolese 3 – 1 
Colligiana – Lentigione 1 – 0 
Delta Rovigo – Adriese 0 – 1 
Fiorenzuola – Scandicci 1 – 0 
Mezzolara – Correggese 1 – 2              
Pianese – San Donato Tavernelle 0 – 0 
Ribelle – Ravenna 3 – 3 
Rignanese – Virtus Castelfranco 1 – 3 
San Giovannese – Poggibonsi 3 – 1 

Classifica: Ravenna 64, Imolese 60, Delta Rovigo 58, Lentigione 57, Correggese 55, Castelvetro 47, Mezzolara 45, Scandicci 45, Pianese 45, Rignanese 43, Colligiana 43, Fiorenzuola 43, San Donato Tavernelle 41, Adriese 39, Ribelle 37*, Sangiovannese 36, Virtus Castelfranco 30, Poggibonsi 21.

*Ribelle un punto di penalizzazione

 

Gianluca Levi



Articoli correlati


Delta Rovigo. Domani insidiosa trasferta a Piancastagnaio
Tris per gli Juniores San Pio X
Delta Rovigo migliore in casa, Adriese con più sconfitte
Domenica insidioso derby ad Adria. Boccanera predica prudenza
Squalificati Fabbri e Capogrosso.
Domani non si può sbagliare nel recupero con la Rignanese

Scrivi un commento!