Home » serie B2, Volley

Fruvit in trasferta a Quarrata per la prima dei play off

12 maggio 2017 Stampa articolo

FruvitQUARRATA (Pistoia) – È giunto il momento decisivo per Fruvit, il Blu Volley Quarrata sarà l’avversario di turno, nella prima fase play off. Formazione che ha militato nel girone E, piazzandosi terza, con sessantun punti dopo ventisei gare, perdendone solamente sei.

Sono passati sei anni dagli ultimi play off affrontati dal G.S. Fruvit, quando li disputarono per la promozione in B2. Furono momenti entusiasmanti per la squadra e per la società, cosi li ricordano il capitano e il coach Pantaleoni.

 “Siamo ovviamente molto “gasate”. Avendoli fatti anni fa, sappiamo cosa ci aspetta, ci sono partite in grado di darti una carica unica, che riempiono di adrenalina, che mettono in risalto le qualità delle tue compagne e dell’allenatore.”  racconta Ferrari.

Non conosciamo per niente le avversarie, se non per aver visto qualche azione nei video che Pietro ci ha mostrato, dice il capitano, ci siamo fatte un’idea di che squadra affronteremo, ma niente è scontato, soprattutto in gare come queste, dove vincere gara 1 è importantissimo, poi abbiamo l’incognita della partita in trasferta, e non sappiamo che tipo di atmosfera troveremo. Ci sentiamo pronte ad affrontare anche questo “handicap”, sapendo che dall’altra parte della rete, troveremo sicuramente pane per i nostri denti. In questi giorni in palestra stiamo provando di tutto, anche nei fondamentali più difficoltosi.”

“Sei anni fa siamo rimasti stregati da quell’esperienza, commenta coach Pantaleoni, nelle due partite che ci promossero in B2.

Le mie ragazze stanno vivendo la partita in maniera molto diversa dal solito, non il semplice entusiasmo che precede una gara, ma qualcosa di più, suggeriscono loro gli esercizi in allenamento, in maniera molto propositiva, si spronano a vicenda, e questo è molto bello, poi sarà quel che sarà. L’unica cosa brutta è nel meccanismo, chi perde il primo step finisce e va a casa.

Non è quello che si sperava, non ci saranno altre possibilità perso il primo turno. Bisogna trarre profitto da questa mentalità o noi o loro, per capire che sappiamo fare a giocare le partite decisive.”

L’allenatore ha “studiato” l’avversario per tutta la settimana, visionando a più riprese le ultime partite giocate dal Blu Volley, cercando di carpire quelli che potrebbero essere i punti deboli da sfruttare, e di una cosa è rimasto molto colpito:

“Come tutte le squadre del centro Italia, Quarrata, mi ha dato l’impressione che vivano di grande entusiasmo, la palestra in cui giocheremo, non mi è sembrata molto affollata dal pubblico, tranne l’ultima di campionato, dove si giocavano la posizione play off.

 Su queste basi, mi sembra di poter dire che “forse” non troveremo un ambiente caldo, lo spero. Ho notato invece, che vivono ogni punto giocato, come fosse l’ultimo, con una attenzione, con una carica agonistica, con un entusiasmo, appunto, tipico delle formazioni toscane/umbre.volley

Cercano di imprimere al gioco un grande fervore, si aiutano molto l’una con l’altra, si sostengono molto, sul punto realizzato gioiscono molto in maniera spontanea.

Detto questo, della squadra di Quarrata, non resta da dire tanto di diverso dalle squadre che militano nel nostro girone, prendo ad esempio la difesa del Salgareda, non viene superata dalla formazione toscana, anche se accanite.

Non tirano più forte di squadre che abbiamo incontrato quest’anno, ad esempio il Natisone, che a suo tempo dissi, mi aveva impressionato in maniera incredibile, e che adesso penso che sia una delle favorite per la salita in B1.

Anche Quarrata vive della propria ricezione, non mi è sembrato che cerchino la palla alta per poi sparare forte, piuttosto, cercano sempre di mettere nella massima condizione l’attaccante, con una ricezione a modo, e quindi l’alzatore è sempre il primo protagonista della partita.

È un binomio imprescindibile per tutti, l’alzatore riesce a smistare bene il gioco su tutti gli attaccanti, anche da seconda linea.

Le giocatrici di questa squadra vivono la partita non come una battaglia, ma una maniera per esprimere il loro modo di vivere il volley, sempre con grande risalto in tutte le cose che fanno.

Alle mie giocatrici ho detto che dovremo aspettarci di tutto, se per loro è normale giocare con grande fervore, accanimento e entusiasmo, anche per noi deve essere lo stesso.

volleyLa partita di sabato è sicuramente quella decisiva, se perdiamo, non credo ci siano speranze, lo dico chiaro e tondo, è impensabile di vincere gara due, per poi andare alla bella ancora in casa loro.

Bisogna andare in campo come in campionato, penso alla vittoria col Fratte, col Salgareda, sul due a zero abbiamo capito che la vittoria ci avrebbe dato molto, ci avrebbe fatto crescere.

Ecco dovremo andare in campo con questa mentalità, la mentalità dei play off, o noi o loro.”

Gara uno si gioca sabato 13, alle ore 20,30 a Quarrata, nella palestra di via Einaudi 65. Gara due a Rovigo, mercoledì 17 alle ore 20,30, al palazzetto dello sport.

Blu Volley: Bagni, Becucci, Breschi, Capocasale, Chiti, Ciottoli, Dewgli Innocenti, Di Gregorio, Filindassi, Gradi, Grosso, Niccolai, Pazzaglia, Zoppi. Allenatore: Torracchi. Assistente: Frangioni.

G.S. Fruvit: Coltro, Ferrari, Bianchini, Tosi, Toffanin, Battistella, Zocca Eleonora, Ferroni, Bolognesi, Zocca Martina, Negrato (L). Allenatore: pantaloni. Viceallenatore: Perilli. Scoutman: Albini.

C.S.



Articoli correlati


5^ Giornata di Campionato per Alva Inox
Alva Inox si arrende al Montichiari
Impegno difficile e importante per Fruvit
Fruvit piega Solesino
Fruvit cade con il Terraglio Volley
Fruvit scontro diretto in ottica play off con Estvolley

Scrivi un commento!