Home » Calcio

Ancora una volta la squadra di Reale conquista il titolo

20 maggio 2017 257 visite Stampa articolo

calcioRovigo – Albignasego 4 –  1

ROVIGO: Catozzo; Libralon (1’st Reale), Gregnanin, Parlato, Maistro (33’st Fanchini); Coltro, Passarella (33’st Canato), Loro (25’pt Zambon); Braggion (al 13’st Polo), Dall’Aglio (al 35’st Rossetti), Pedriali. All. Reale

Padova – All’Appiani di Padova il Rovigo Calcio Over 35 può festeggiare il settimo trionfo consecutivo in campionato. I biancazzurri di Luca Reale hanno sconfitto 4-1 l’Albignasego nonostante le numerose assenze compresa quella del capocannoniere Beppe Perrone, squalificato.

All’10’ prima palla gol per il Rovigo con Braggion che conclude alto. Al 13′ vantaggio per i campioni in carica, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è Braggion a colpire di testa e a metterla nell’angolino dove non può arrivarci il portiere. Al 15′ capitan Passarella ci prova con un bolide da fuori area: alto. Al 18′ si sveglia l’Albignasego ma è attento Cattozzo a bloccare la conclusione di Pantelena. Al 20′ arriva il 2-0 con Pedriali che insacca dopo una serpentina personale in area di rigore. Il primo tempo si conclude con altre due occasioni del Rovigo: prima Braggion ci prova con un pallonetto (23′) e poi Dall’Aglio tira di poco a lato (34′). Da segnalare anche un rigore non dato ai polesani per un evidente fallo di mano di un difensore dell’Albignasego.

Nella ripresa fuori l’infortunato Libralon e il Rovigo soffre un po’. Padovani vicini alla rete all’8′ ma Catozzo si supera. Al 18′ arriva la rete dell’Albignasego con Lazzaretto che trova il pertugio giusto e, dentro l’area, insacca il 2-1. Poco prima della mezzora della ripresa arriva il gol che chiude il match. Il neoentro Polo approfitta di un’incertezza del portiere avversario (sbaglia i tempi e scivola sul terreno bagnato) e insacca il 3-1. Al 36′ poi è Zambon a rendere più dolce il successo con il 4-1.

Trionfo per tutti i polesani, trionfo del gruppo condotto dal presidente-giocatore Luca Reale.

C.S.



Articoli correlati


Adriese. L’assalto ai due tifosi rodigini è un’autentica vergogna
Delta Rovigo migliore in casa, risale l’Adriese con Mattiazzi
Capogrosso: “A S.Giovanni Valdarno è d’obbligo vincere”
Delta Rovigo sugli scudi, Adriese rischia tantissimo
Capogrosso: “Sarà difficile battere la Ribelle ma non abbiamo alternative”.
Adriese. Castellan ‘centenario’ con la casacca granata

Scrivi un commento!