Home » Spot redazionale

Proteggersi dalle zanzare: qualche consiglio utile!

24 maggio 2017 Stampa articolo

spotTutti sanno cosa sono le zanzare, che ci disturbano con il loro suono e le loro punture dolorose. Sono insetti che appartengono alla specie dei ditteri (come mosche e tafani), caratterizzati dalla presenza di un solo paio di ali, mentre l’altro paio è trasformato in strutture a forma di clava (bilanceri) con funzione sensoriale.

Le zanzare appartengono alla famiglia dei culicidi e la loro vita è strettamente correlata a quella dell’uomo, in quanto la maggior parte delle femmine di questa famiglia si nutre di sangue umano o degli animali domestici.
Durante la puntura la femmina di zanzara inietta un po’ della sua saliva e se è portatrice di parassiti, questi possono infestare il soggetto colpito.

Nel nostro paese sono molto diffuse le zanzare appartenenti al genere Culex ed Aedes. Il genere Aedes è una zanzara la cui presenza in Italia è piuttosto recente; è di origine asiatica, più piccola delle zanzare comuni, di colore nero con striature bianche sulle zampe e sull’addome, nota come zanzara tigre. Si tratta di un animale molto aggressivo, la cui puntura provoca bolle e gonfiori.
Il genere Culex è ubiquitario e molte specie sono conosciute come “zanzare di casa”, in quanto si sviluppano, come del resto il genere Aedes, nei contenitori in cui è presente acqua stagnante, in prossimità delle abitazioni. L’animale può trasmettere l’encefalite virale e, nei climi tropicali e subtropicali la filariosi.

Il primo passo da affrontare è la prevenzione delle punture delle zanzare. E’ necessario equipaggiarsi adeguatamente applicando le semplici norme di buon senso se si affrontano sere all’aperto o se ci si addentra in ambienti umidi, acquitrinosi infestati da questi insetti. In secondo luogo anche la cura dopo puntura non è da sottovalutare, ma da eseguire con le dovute accortezze e i giusti rimedi. In commercio esistono oramai moltissimi prodotti in varie forme sia per gli ambienti che per il corpo, a base di oli essenziali naturali (citronella, geranio, basilico, etc.) che agiscono con il concetto della “profumazione” fastidiosa per le zanzare.farmacia

Quest’ultimi non garantiscono una protezione a lungo termine in quanto la loro efficacia è legata, appunto, alla capacità di permanere, risultando comunque assolutamente innocui per l’uomo.
Uno dei migliori attivi è il Ledum palustre, una pianta conosciuta nella tradizione fitoterapica e in quella omeopatica per la sua azione repellente nei confronti degli insetti ed in particolare delle zanzare. La tintura madre ricavata dalle foglie del Ledum, è, infatti, ricca di numerosi componenti chimicamente attivi, tra cui flavonoidi (quercetina), cumarine, alcolisesquitriterpenici e monoterpeni alifatici, e di un prezioso olio essenziale.

Queste molecole naturali sono responsabili del profumo intenso e penetrante, gradevole per l’uomo ma sgradito agli insetti. Grazie alla sua composizione unica, la tintura madre rende la pelle su cui viene applicata, inappetibile alle zanzare e agli insetti. Inoltre, il Ledum palustre possiede anche attività lenitiva e antinfiammatoria, ed è in grado di dare rapido sollievoalla cute colpita dai tipici fastidi causati dalle punture d’insetto.

Passa in Farmacia a chiedere consiglio sul prodotto più adatto per te e per la tua famiglia. Ti aspettiamo.

leggi anche: 

Alla scoperta delle vitamine del gruppo B

Helicobacter Pylori: un ospite indesiderato

Intolleranza al lattosio

Conosci il tuo microbiota?

Celiachia: che cos’è e come riconoscerla

Benefici della Papaya

I rimedi contro le stress psico-fisico

L’estate e i disturbi circolatori

Farmacia Tre Colombine della Farmacia San Gaetano s.n.c.
Dott.sse Maddalena e Patrizia Zanetti
tel.0425/412038

C.S.



Articoli correlati


Benefici della papaya
Conosci il tuo microbiota?
Intolleranza al lattosio: dai test alla terapia
Helicobacter Pylori: un ospite indesiderato
Rugby Rovigo in meta con RfMotors-Mitsubishi
Kit farmaceutico per i tuoi viaggi

Scrivi un commento!