Home » Rally

Luise cerca il poker stagionale a Modena

Il pilota adriese ritrova al proprio fianco il compaesano Fabrizio Handel, con il quale ha colto il successo di fronte al pubblico amico, per puntare ad un altro alloro
7 giugno 2017 Stampa articolo

 

rallyADRIA (Rovigo) – La stagione agonistica 2017 di Matteo Luise sembra essere, finalmente, quella giusta: dopo aver firmato nuovamente l’albo d’oro della gara di casa, il Rally Storico Città di Adria, e dopo aver centrato due vittorie, al Valsugana Historic ed al Campagnolo, alla guida della Fiat Ritmo 130 gruppo A il pilota adriese si presenta ai nastri di partenza del 4° Historic Città di Modena, in programma per i prossimi 10 e 11 Giugno, con l’intento di puntare al poker.

Grazie alla sinergia tra l’organizzatore dell’evento polesano, Rally Club Team del patron Renzo “Gek” De Tomasi, e di quello modenese, Prosevent capitanata da Gabriele Casadei, il portacolori del Team Bassano, con il successo sulle strade di casa, ha incassato un’iscrizione gratuita per prendere parte all’evento.

Si riformerà così la coppia vincente con un altro adriese, Fabrizio Handel, che ha spesso condiviso l’abitacolo di una vettura da rally con Luise.

“Avendo vinto il Rally di Adria, tra i vari premi, ci è stata consegnata l’iscrizione gratuita per il Modena” – racconta Luise – “e sono molto contento di condividere questa trasferta con Fabrizio, visto che proprio con lui abbiamo colto il successo in casa. È da tanto tempo che non ritorno in queste zone. Credo fosse il 1998 quando, con il Rally Appennino Reggiano in notturna, alla guida della Ford Escort Rs 2000 del compianto Repetto, affrontavo strade abbastanza simili a queste. Faremo sicuramente del nostro meglio per ben figurare e per cercare di mantenere invariato il trend positivo di questo 2017.”

Il Rally Città di Modena, in versione storico, vedrà il primo concorrente partire, Sabato 10 Giugno, nel tardo pomeriggio dall’autoporto di Sassuolo per andare ad affrontare due passaggi sulla speciale di “Montegibbio” (7,50 km) ed uno sulla “Barighelli” (7,50km).

Le ostilità sportive riapriranno così come ci si era lasciati il giorno precedente: sarà la “Barighelli” a precedere la prova più lunga di tutta la gara, la classica “Valle” (12,50 km).

La seconda tornata domenicale prevederà l’accorciata “Valle”, denominata “Pazzano” (9,60 km), antipasto degli ultimi due crono in programma, le ripetizioni di “Barighelli” e “Valle”.

Ciliegina sulla torta sarà l’arrivo, previsto per il primo concorrente alle 16, davanti al museo Ferrari, nella patria dei motori quale è Maranello.

L’equipaggio tutto polesano, composto da Luise ed Handel, scenderà in campo con la Fiat Ritmo 130 gruppo A, iscritta per i colori del Team Bassano.

“Siamo consapevoli che il percorso non è particolarmente adatto alla Ritmo” – sottolinea Luise – “rispetto a vetture più performanti come quelle che, voci di corridoio, danno per presenti. Dalle ricognizioni abbiamo visto come ci siano prove dove i cavalli saranno determinanti, in modo netto. Per riuscire a fare la differenza dovremo dare il nostro meglio nei tratti in discesa e falsopiano, in particolare sul veloce. Non sarà facile ma ci proveremo comunque.”

 

C.S.



Articoli correlati


Mancin riparte dalla Cividale Castelmonte
Cala il sipario sul 2016 di Finotti con il media day
Fiocco Sport e Zangirolami restano fermi al palo
Rally di Adria fatale per Mancin?
Mancin esce vincitore dal calvario del Laghi
Luise è primo al Valsugana con brivido

Scrivi un commento!