Home » Calcio, Serie D

l’Adriese sarà guidata ancora da Gianluca Mattiazzi

8 giugno 2017 338 visite Stampa articolo

calcioLa società di calcio Adriese 1906 comunica che: “Nel tardo pomeriggio di ieri il vice presidente Roberto Scantamburlo e il direttore sportivo Sante Longato hanno stretto l’accordo con Gianluca Mattiazzi che guiderà l’Adriese 1906 nella stagione sportiva 2017/18. Con questa decisione e vista la forte volontà del mister chioggiotto nel voler continuare il lavoro intrapreso a inizio anno, conclusosi con la tanto agognata salvezza e la permanenza nel Campionato d’Italia Dilettanti, la società granata ha dato un segnale importante per allestire un progetto condiviso puntando sulle qualità umane e tecniche di Gianluca Mattiazzi. Nei prossimi giorni sarà definita anche la composizione dello staff che Collaborerà con il trainar confermato, mentre il d.s. Longato ha acceleralo i contatti nel mercato in entrata ed uscita”. C.S.


Circa una settimana fa la società di calcio granata aveva dato l’annuncio che in panchina per la nuova stagione ci sarebbe stato il mister marinante Luca Tiozzo che però dopo pochi giorni ha avuto un ripensamento e a rinunciato alla panchina adriese per rimaneread Abano. 

Oggi la società di Adria dà l’annuncio di aver sigillato l’accordo con Mister Gianluca Mattiazzi che nella passata stagione ha guidato, dal 21 dicembre, i granata alla salvezza, arrivata con il successo ottenuto contro Ribelle nei play out.

Mattiazzi è nato a Chioggia il 25 settembre 1969 e da giocatore, oltre a indossare a lungo la casacca della sua città (anche in serie D), vanta presenze anche a Taglio di Po, Cavarzere e Volto di Rosolina (qui suo compagno è stato Angelo Lugarini, ex preparatore dei portieri a Adria ed ora a Porto Viro).

Come allenatore Mattiazzi ha cominciato al Corte di Piove di Sacco che ha portato dalla 2^ alla 1^ categoria. È stato anche tre anni alla Clodiense (l’ultimo l’anno scorso in D quando i lagunari batterono il Delta Rovigo a domicilio dovendo così rinunciare ai play off). Nella scorsa stagione a Chioggia delle 22 partite condotte dalla panchina ne ha vinte 7, pareggiate 3 e perse 12 per un 19° posto finale che ha significato retrocessione. E’ stato anche alle giovanili del Cittadella dove era secondo del suo concittadino Andrea Pagan, ora all’Altovicentino.

 

 

Iole Sturaro



Articoli correlati


Parlato: “Domenica condizionati dal campo e dalla pioggia”    
Domani prova del nove con la Correggese
Delta Rovigo travolge la Correggese e risale in classifica
Il Loreo, fanalino di coda, non demorde            
Baricetta. Il presidente Ferrari: “Siamo una sorpresa ma vogliamo vincere”.
L'Adriese aggiunge un'altra pedina importante.

Scrivi un commento!