Home » Pattinaggio

Ora è Le Rose Centro sportivo Adriatic Lng

 “Non solo corsa, quindi, così come non solo pattinaggio”.
24 giugno 2017 Stampa articolo

pattinaggioROVIGO – Questo il messaggio più rilevante lanciato dal presidente dello Skating Club Rovigo, nel rivolgersi ai prestigiosi rappresentanti di Adriatic LNG, Alfredo Balena, Lisa Roncon e Adriano Gambetta, ma anche all’assessore regionale allo sport, Cristiano Corazzari, all’assessore comunale allo sport Pierluigi Paulon, al fiduciario provinciale del Coni Lucio Taschin ed una prestigiosa platea di ospiti tra cui i senatori Bartolomeo Amidei ed Emanuela Munerato, il deputato Diego Crivellari ed il consigliere regionale Graziano Azzalin, il consigliere della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Flavio Zampieri, l’assessore comunale di Villadose Simona Pizzo e Paolo Rondina del Panathlon Club.

Una conferenza stampa in abito da sera quella svoltasi nella club house de Le Rose – Centro sportivo Adriatic LNG, nuova nomea che archivia la precedente etichettatura di Pattinodromo delle Rose. Il tutto volto a sancire il rinnovo della partnership tra la squadra di pattinaggio corsa e freestyle rodigina e la società gestrice il terminal rigassificatore al largo delle coste di Porto Viro. «Una collaborazione che perdura da già tre anni – evidenzia Saccardin – quando l’impianto sportivo non era ancora terminato ed il sostegno di Adriatic LNG è stato un segno di fiducia nei nostri confronti. La loro decisione di rinnovare l’accordo ci ha ulteriormente motivato e ci sollecita a raggiungere sempre migliori risultati. Risultati che grazie alla qualità dell’impianto e dello staff tecnico sono progressivamente arrivati e costantemente implementati. Una qualità dell’impianto che permetterà di divenire – su promessa del presidente federale Sabatino Aracu – un centro federale”.

Di replica, Alfredo Balena, responsabile delle relazioni esterne di Adriatic LNG: «Essere qui oggi a rinnovare la collaborazione che ci lega allo Skating Club Rovigo è motivo di grande orgoglio. Nel 2014 abbiamo deciso di scommettere su un grande progetto attribuendogli il nostro nome: dopo tre anni il Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG è una realtà concreta ed efficiente. Confermiamo quindi con soddisfazione il nostro sostegno alla società sportiva che gestisce con serietà un impianto di eccellenza che, coniugando innovazione e sicurezza, contribuisce a rendere Rovigo protagonista di questo sport a livello nazionale e internazionale. Personalmente sono uno sportivo e amo lo sport e da Roma dove vivo o Milano dove lavoro, ogni lunedì leggere la rassegna stampa settimanale su quanto avviene in questo centro sportivo mi riempie d’orgoglio. Confidiamo che i progetti di miglioramento e sviluppo ipotizzati dal presidente Federico Saccardin si concretizzino anche con il supporto di Adriatic LNG».

Dopo la consegna della t–shirt del club ad Alfredo Balena e Adriano Gambetta, nonché un grazioso bouquet di rose a Lisa Roncon, la parola è passata all’assessore regionale Cristiano Corazzari. «La Regione ha sempre creduto in quello che da sogno di pochi è diventato realtà per tanti. Vederlo frequentare giornalmente da centinaia di giovani è la conferma della bontà della nostra volontà di essere sempre al fianco dei ragazzi. Non mancherà il nostro sostegno agli eventi di carattere internazionale e nazionale che lo Skating Club Rovigo vorrà organizzare. Saremo a fianco della società».

L’occhio del presidente Saccardin si è poi indirizzato verso l’assessore comunale allo sport, evidenziando che «questo impianto sportivo non sarà gestito con mentalità miope relegata alla sola attività rotellistica. Sarà un “centro attrattore”, come già in parte si sta cercando di avviare. C’è già la collaborazione con l’Emic Bosaro di ciclismo che sfrutta la pista asfaltata. Oppure si vedano le collaborazioni con la Rhodigium Basket oggi presente con la presidente Paola Galasso o le scuole della zona. Deve essere messa in grassetto la polivalenza dell’impianto con tutte le sue potenzialità e urgono da parte del Comune l’espletamento degli ultimi obblighi burocratici per giungere a concretizzare l’omologazione di un impianto progettato su autorizzazione del Coni nazionale».

C.S.



Articoli correlati


Cinquina d’oro per Olimpica Skaters Rovigo
Al Pattinodromo delle Rose il camp sportivo
Skating Club Rovigo intervista a Roberta Ponzetti
Skating Club Rovigo, prove soddisfacenti agli Italiani indoor
Skating Club Rovigo quarto a Imola
Skating Club Rovigo impegnato su più fronti

Scrivi un commento!