Home » Calcio Giovanile

Calato il sipario sul Camp calcistico

1 luglio 2017 Stampa articolo

calcioROVIGO – Definire il primo camp, organizzato da calcio Padova e Polisportiva San Pio x a Rovigo, una esperienza fantastica e una grande occasione di crescita prima di tutto umana e poi tecnica, è un giudizio che rispecchia la realtà di quanto è stato vissuto da tutti i protagonisti. I giovanissimi calciatori sono cresciuti in questi sei giorni, hanno conosciuto nuovi amici, hanno potuto confrontarsi e misurare le loro capacità tecniche e cimentarsi in partite e imparare il rispetto per l’avversario. Uno staff tecnico giovane e di primordine ha guidato gli allenamenti di questi sei giorni, c’era lo spazio riservato ai portieri, che come tutti sanno, necessitano di una particolare preparazione. I ragazzi hanno potuto conoscere gli allenatori che li seguiranno nella prossima stagione che sarà la 58^ consecutiva per la società del presidente Martina Galiazzo.  Il presidente Galiazzo lo ricorda a tutti:” In questi ultimi anni abbiamo assistito a un profondo cambiamento nella nostra vita di associazione. Verrebbe quasi da dire “only the brave”, solo i coraggiosi. Ne abbiamo attraversate di tempeste, di stravolgimenti di punti di vista, di iniziative, anche di visioni del futuro. È difficile, al tempo attuale, portare avanti un progetto di associazione, con tante teste, tanti cuori, tante esigenze diverse e, non ultime, le numerose complicazioni burocratiche e legislative introdotte.

Non c’è un “era meglio quando..” o “ era peggio quando..”, abbiamo imparato in questi anni a cambiare insieme al tempo, e a lasciare andare ciò che non era piùespressione del nostro sentire. Tanti bambini, ragazzi, uomini, donne hanno datoil loro contributo in diverse tappe fino ad oggi. La più grande rivoluzione a cui abbiamo assistito è stata quella dalla semplice partecipazione alla professionalizzazione, dal coinvolgimento alla progettazione di servizi e ricerca di una qualità che prevede il crescere nella propria qualità umana e sociale. Non si tratta di acquisire sapere, ma di imparare ad essere, un riferimento, un esempio per contribuire alla sana crescita dei giovani.

I volontari hanno nel tempo acquisito un’esperienza, una competenza che non è quella del volontario al primo approccio, che presta il suo “servizio” nel tempo libero: c’è un impegno che va oltre, non basta più l’improvvisazione e la passione, c’è esigenza di continua formazione, crescita, aggiornamento, impegno.

Cerchiamo ogni giorno, di offrire alle famiglie del quartiere, e della città, un servizio completo, dall’assistenza ai compiti, allo sport, al divertimento, allo stare insieme, e di farlo con spirito integrazione, rispetto e amore per l’educazione, l’aggregazione, il senso civico, il rispetto per la comunità, quel grande gruppo che è più della somma di ciascuno e per cui vale la pena fare ciò che facciamo.

Continueremo ad esserci fino a che questo senso di comunità sarà più  forte di tutto il resto! Grazie  a chi ci supporta, ci sopporta, ci critica, ci esprime la sua soddisfazione, in tutti questi casi, facciamo passi verso il futuro! “Da martedi si parte  con l’inizio dei tesseramenti per la stagione  2017-2018  l’obbiettivo è superare tra gli iscritti al calcio e gli iscritti al volley le 250  iscrizioni della scorsa stagione , saremo presenti in tutte le categorie del calcio fino alla terza categoria e in tutte le categorie del volley fino alla prima divisione”!

C.S.



Articoli correlati


Il Bologna Calcio a Rovigo a caccia di talenti
Juniores: quinto acuto del San Pio X
Riparte l'Academy Calcio del San Pio X
Successo del Torneo “Incontriamoci tra amici”
Academy Football Camp per tutti a Rovigo
Union San Martino e Acd Villadose dalle parole … ai fatti

Scrivi un commento!