Home » Softball A2

Rovigo piega Verona in gara 1

6 luglio 2017 Stampa articolo

softballVerona 3 0 1 1 4 0 1 0 = 10

Rovigo 0 1 0 0 5 2 2 2 = 12

Verona 0 2 2 1 2 5 = 12

Rovigo 0 0 1 0 0 4 = 5

Verona: M Ederle, Roncari, Garzon, Giarraputo, Baggieri,  E Ederle, Pavan, Turatta, Gugole, Palagiano, Gorgoni, Padovani, Zanoni, Giovinazzo. 

Rovigo: Avanzi, Bolognini, Gori, Gregnanin, Maggiore, Masiero, Mutombo, Pasqualini, Russo, Salvan

Arbitri: Maria Riina e Gregorio Carletti

 

VERONA – Incredibile impresa delle girl del softball Rovigo che dopo oltre 3 ore di gioco piegano la leader della classifica, Verona, agli extra inning.

Nessuno si aspettava una impresa del genere, compiuta in oltre tre ore di gioco sotto un sole cocente in casa della prima della classe che, fino a questo momento, aveva perso una sola partita in tutto il campionato. A strappargli la seconda è proprio Rovigo che, ancora carica di assenze legate ad infortuni, riesce comunque e meritatamente ad accaparrarsi la prima gara di giornata in trasferta contro le Dynos Verona, per 12 a 10 agli extrainning. Le rossoblu perdono invece gara due con un punteggio che non descrive realmente la gara (12 a 5), combattuta fino all’ultima ripresa giocata che vedeva un distacco minimo tra le due formazione (7 a 5), poi aumentato dalle veronesi che approfittano del calo fisiologico della giovanissima pitcher rossoblu, tra le protagoniste della prima gara, che alla fine della seconda partita, come le sue compagne, paga la fatica delle ormai oltre 5 ore passate sul capo di gioco.

In pedana di lancio parte Pasqualini, che viene rilevata per un paio di inning dalla giovanissima Bolognini, prima di tornare in capo a chiudere la gara. Verona parte subito in quarta e segna tre punti alla prima ripresa mentre le rossoblu faticano ad ingranare la marcia, conquistando il primo punto nella seconda ripresa. Verona continua a portare a casa un punto alla volta ma alla quinta ripresa l’attacco rodigino, che finalmente ha preso le misure, riesce a passare cinque volte sul piatto effettuando il sorpasso Le padrone di casa sfruttando alcuni errori della difesa rodigina e nella ripresa successiva calano un poker di punti. Rovigo, risponde con due punti al sesto e altrettanti al settimo impattando. Le riprese di gioco sono finite, e il punteggio è di 10 pari, si va agli extrainning. Con un corridore in base, Rovigo prima passa con un ottimo bunt di Avanzi e Masiero fa la valida che porta a casa due punti. Manca l’attacco avversario ma la difesa rodigina non ha alcuna intenzione di mollare vedendo l’impresa concretizzarsi. E così fa, si chiude a riccio e Verona non passa. Da segnalare l’ottima prestazione in attacco di Mutombo e Gori.

In pedana parte Avanzi che riesce a tenere a bada le mazze avversarie nella prima ripresa di gioco, ma inizia a subire qualche punto ad inning nelle riprese successive mentre l’attacco rodigino è completamente bloccato e mette a segno un solo punto fino alla quinta ripresa contro i 7 dell’attacco avversario. Ma anche questa volta le mazze rodigine iniziano a girare per il verso giusto e nella sesta ripresa portano a casa 4 punti che valgono il -2 dalle scaligere. Avanzi scende dalla pedana e torna a lanciare Bolognini. Gli altri lanciatori del Rovigo non si sono scaldati e così alla lanciatrice classe 2003 è dato l’onore di chiudere la gara. Ma la stanchezza in campo è evidente e il calo è fisiologico, le avversarie ne approfittano e mettono a segno 5 punti. Che chiudono la gara a loro favore. Rimane comunque una giornata da ricordare per le giovani rossoblu.

 

 

C.S.



Articoli correlati


Le girl del Softball in trasferta a Verona
Le girl del Bsc Rovigo impattano con Padova
Domani doppio giro di mazze per le girl del softball
Le girl del softball in trasferta a Bolzano
Trasferta a Padova per le girl del softball
Ultima fatica per girl del softball Rovigo

Scrivi un commento!