Home » Triathlon

Doppio impegno per Progetto Vista Team

11 luglio 2017 Stampa articolo

triathlonROVIGO – Progetto Vista Triathlon Team impegnato su due fronti lo scorso fine settimana. Stefano Gobatti si è cimentato nello sprint di Carmignano di Brenta e ha ottenuto un ottimo 1h 8m 19s che gli è valso un ottimo quinto piazzamento nella categoria M1: la frazione di 750 metro a nuoto si è tenuta nel lago di Camazzole con acqua a 24 gradi, con un percorso bike di 20 chilometri su due giri cittadini e tratto finale di corsa di 5 chilometri articolato in andata e ritorno sull’argine sterrato del lago. Suggestivo, nota di colore, l’allestimento della zona cambio all’interno di un maneggio: per il resto, le condizioni meteo hanno reso più che mai selettiva la prova, con l’elevata temperatura che ha creato non poche difficoltà agli atleti, soprattutto nell’ultima parte, completamente esposta al sole. Per la cronaca la gara maschile è stata vinta da Mirko Lazzaretti del Triathlon Marostica in 59m 49s.

Paolo Scalabrini e Massimo Bosi hanno invece partecipato all’Olimpico di Iseo che quest’anno valeva come Campionato Nazionale Olimpico no draft, con scia vietata nella frazione in bici: la gara ha visto la vittoria assoluta di Michele Sarzilla con 2h 8m 59s, con Gabriele Salini secondo in 2h 10m 2s e Massimo Cigana terzo con 2h 10m 42s. Tra le donne trionfo invece di Sara Dossena in 2h 24m 30s con Eleonora Peroncini seconda in 2h 32m 2s e terza la russa Elizaveta Pokrovskaia in 2h 33m 27s. 

Per Progetto Vista Scalabrini centra un ottimo 2h 35m che vale l’undicesima piazza nella categoria M3 mentre Bosi ha fermato il cronometro a 2h 57m. La frazione a nuoto si è svolta nelle fresche acque del Lago di Iseo (21 gradi appena) in cui gli atleti si sono confrontati sulla distanza di 1500 metri per poi lanciarsi in un percorso bike vallonato per i primi 20 chilometri fino a raggiungere una salita di circa 10 chilometri con dislivello medio dell’8 per cento seguita da una discesa tecnica e davvero velocissima fino al centro di Iseo.

Qui è andata quindi in scena la frazione run con tre splendidi paesaggi all’interno del centro storico e lungo il suggestivo lungolago: quest’ultima frazione è stata caratterizzata da una temperatura superiore ai 30 gradi che ha messo a dura prova la tenuta fisica degli atleti. Il prossimo appuntamento in calendario vedrà protagonista domenica 16 luglio Stefano Raisi all’esordio in acque libere allo Sprint di Senigallia.

C.S.



Articoli correlati


Il sogno iridato di Omar Bertazzo
Un 2016 da incorniciare
Rhodigium Team brinda a Bardolino
Due ori allo sprint di Carmignano
Progetto Vista, doppio impegno a Lavarone e Fidenza
Progetto Vista, ultimo weekend di gare

Scrivi un commento!