Home » Rally

Al Valli Della Carnia Mancin alza bandiera bianca

Il pilota di Rivà, in gara con Michele Barison per i colori Mach 3 Sport, compromette la rincorsa alla Coppa Italia, complice un’uscita di strada per noie meccaniche.
12 luglio 2017 Stampa articolo

 

rallyDoveva essere la gara della riscossa ed invece il Rally Valli della Carnia, disputato nel recente weekend in provincia di Udine, ha di fatto messo la parola fine al programma stagionale di Michele Mancin ovvero la caccia alla Coppa Italia Rally 2017, Zona 2.

Sceso dalla pedana della cittadina di Ampezzo, vestita a festa per l’occasione, il portacolori della scuderia Mach 3 Sport, affiancato da Michele Barison alle note, ha visto infranti i propri sogni di rimonta dopo la quarta prova speciale in programma, quella del temuto “Passo Pura”.

Un problema all’impianto frenante della Citroen Saxo gruppo A, durante il trasferimento verso il riordino, ha fatto perdere il controllo al pilota di Rivà che si è trovato parcheggiato, con l’anteriore, contro il costone di una montagna, senza alcuna possibilità di riprendere il cammino.

Uno zero pesante, sostanzialmente decisivo, in chiave campionato che costringe il polesano a rivalutare l’intero programma che, sulla carta, prevedeva il Rally Città di Bassano ad inizio Ottobre.

 “Evidentemente non doveva essere la nostra giornata” – racconta Mancin – “e, probabilmente la nostra annata, perchè, dopo le difficoltà dell’esordio al Laghi, ci eravamo ben comportati al Bellunese ed eravamo fiduciosi di poter tentare un recupero in classifica, seppur consapevoli di quanto fosse dura. Al via mancavano parecchi protagonisti presenti a Varese e qui in Friuli, complice la carenza di iscritti tra le R2B, potevamo raccogliere punti importanti, in grado di rimetterci in corsa per il titolo. Usciti dal Pura, nel trasferimento verso il riordino, in una frenata, a bassa velocità, il pedale è andato a fondo e, in un attimo, ci siamo trovati ad impattare contro la roccia. Qualche botta ma, fortunatamente, non ci siamo fatti niente di che. La gara, però, era irrimediabilmente compromessa e, con essa, il campionato. Non ci voleva proprio una sventura del genere ma dobbiamo accettarla e guardare avanti. Nei prossimi giorni valuteremo se essere presenti comunque al Bassano oppure se dirottare i nostri sforzi verso altri lidi.”

 Un boccone ancor più amaro da digerire per Michele Mancin in virtù della bella prestazione messa sul campo, sin a partire dal Sabato sera sulla prova speciale di “Voltois”.

L’equipaggio tutto polesano apre le danze segnando il miglior parziale con 1”2 su Zinutti e 2”1 su Peressutti, lasciando intravvedere un futuro roseo per il giorno seguente.

La pioggia caduta durante la notte, assieme al sole della Domenica mattina, rende particolarmente difficile la scelta delle gomme: il driver rivarese parte cauto e stacca il secondo tempo sulla “Feltrone” ed il terzo sulla successiva “Verzegnis”.

Con il locale Zinutti, imprendibile, a fare da mattatore il pilota di Mach 3 Sport si mette in scia, dando vita ad un bel duello con Peressutti e consolidando il terzo gradino del podio, dopo quattro prove speciali, prima della doccia fredda.

 “Voglio fare i complimenti all’organizzazione” – sottolinea Mancin – “perchè, credo, sia stato uno dei più bei rally ai quali ho partecipato. Grazie anche a Barison, sempre impeccabile.”

C.S.



Articoli correlati


Finotti si gioca il campionato in Slovenia
Adria Super Lap: test positivo per Mancin
Al Tuscan Rewind Luise è terzo assoluto
Mancin esce vincitore dal calvario del Laghi
Mancin, al via del bellunese, vuole crescere
Mancin, al Valli della Carnia, tenta la scalata

Scrivi un commento!