Home » Lega Amatoriale Baseball

Elite Rovigo doppia sconfitta tra le mura amiche

12 luglio 2017 Stampa articolo

baseballROVIGO – Primo concentramento Lab nel capoluogo polesano tra i Wizards di Villafranza (VR), il Padova88 e l’Elite Rovigo. Rovigo perde entrambe le gare di giornata, ma con onore. Poco efficace nel box di battuta, ma saldo in campo nella fase di difesa. L’Elite, per l’occasione, ospita in campo, tra le sue fila, anche l’atleta rossoblu Marta Pasqualini ed una ex gloria del baseball bolognese, Roberto Ferroni

Nello spirito della Lega, alla quale Elite Rovigo da quest’anno ha voluto partecipare, fatto di rispetto, amicizia e divertimento, si sono affrontate le tre compagini venete che hanno dato vita a tre incontri caratterizzati da buon baseball e molto divertimento, in cui la vittoria finale risiede solo a margine di incontri svolti in nome della sana competizione e del piacevole agonismo. baseballLa formula del concentramento LAB a tre squadre prevede incontri della durata di 2 ore o 7 riprese e si sono svolti nel campo di softball dell’impianto rodigino di via Vittorio Veneto, suddivisi in gara 1 tra i padroni di casa dell’Elite ed i Wizards Villafranca, gara 2 tra Padova 88 e Wizards e gara 3 infine tra Elite Rovigo e Padova 88.

In gara 1 l’Elite Rovigo cede di misura contro i Wizards con il punteggio di 2 a 4 dopo due ore di buon baseball, durante le quali, le due squadre hanno dato prova di grande equilibrio. Quello che è mancato all’attacco Elitario, che ne è valso la sconfitta, è stata la freddezza di sfruttare, con qualche battuta valida in più, i momenti in cui le basi erano cariche di corridori da spingere a punto. La vera sorpresa della giornata tuttavia è garantita dall’Elite Rovigo che schiera in campo la rodigina doc e atleta softball di grande spessore, Marta Pasqualini, già affermata a livello nazionale, e che direttamente dai campi di gioco della Florida (Usa) dove sta frequentando il college, ha voluto sostenere l’Elite a ranghi ridotti per infortuni e assenze. baseballOttima, come da aspettative, la sua prestazione. In difesa tutta l’Elite comunque si comporta bene, concede molto poco e Borella, dalla pedana di lancio, infligge ben 3 strike out, terminando la gara a quota 86 lanci. In attacco ben 9 le battute valide realizzate dall’attacco rodigino che tuttavia poco hanno prodotto, perché realizzate in momenti in cui le basi elitarie erano pressoché vuote.

 In gara 3, l’Elite Rovigo affronta il Padova 88, attuale capolista del campionato Lab, mantenendo quasi invariata la formazione di gara 1 ad eccezione della batteria composta dal lanciatore Stumpo e dal ricevitore Pellegrini. Ottima la prova dell’elitario Stumpo che chiude a quota 95 lanci dopo aver inflitto ben 4 strike out all’attacco padovano, attualmente il più forte della lega. Mentre l’attacco della capolista risulta efficace, l’Elite nel box di battuta stenta a trovare concretezza. Nonostante questo, la partita è piacevole e veloce e si conclude con la vittoria del Padova con il punteggio di 8 a 0. Da segnalare infine l’ingresso in campo di un nuovo elitario proveniente da Bologna, Roberto Ferroni, dal glorioso passato nelle file del Casalecchio di Reno quale lanciatore di serie A, ma che un infortunio alla spalla ha costretto al ritiro dalle leghe federali, per dedicarsi ad attività amatoriali sia di baseball che di softball.

Roster: Stumpo, Pellegrini, Ferroni, Cavallini, Borella, Pasqualini, Fraccon, Cazzadore, Ferrarese, Zago, Previato, Zanella, Gonzalezbaseball

 

C.S.



Articoli correlati


Elite vincitrice in amichevole
Prima vittoria in campionato per l’Estense Baseball Ferrara
Doppietta per l'Elite
La Granzon Elite si aggiudica il derby contro i Drunkballs
Doppia vittoria in casa per l’Estense
Estense Baseball terza a Conegliano

Scrivi un commento!