Home » Calcio a 5, Femminile

Il Granzette pianifica l’A2

23 agosto 2017 Stampa articolo

calcioROVIGO – Le vacanze del Granzette sono già finite e da giovedì 24 agosto l’estate neroarancio si trasferirà in piscina, poi in campo e poi in palestra. In piscina Tosi a Rovigo inizierà ufficialmente la stagione con 4 sedute di sabbia ed acqua sotto la guida del preparatore Silvio Zeggio in attesa di avere la rosa al completo il 4 settembre. 

La prima amichevole sarà letteralmente di lusso: il 10 settembre al palazzetto di San Pio X arriva il Futsal Breganze in occasione del primo Memorial Gianfranco Bellini, grande tifoso e sostenitore della Polisportiva Granzette. 

Un test importante quello contro la squadra di Vicenza, il Breganze milita nel campionato di Serie A Elite ed ha scelto le ragazze neroarancio come ultimo test prima di giocarsi l’accesso alla finale di Supercoppa Italiana contro il Montesilvano una settimana dopo. 

Dopo la storica promozione in A2 avvenuta il 4 giugno lo staff assieme al presidente Alfredo Verza ha dovuto rimboccarsi le maniche e trovare risorse economiche importanti per poter affrontare un campionato nazionale, cercando ovviamente di incrementare al meglio una rosa già competitiva con ottimi elementi, alcuni dei quali oltre ad aver conquistato la serie A hancalciono trascinato la Rappresentativa Veneta alla vittoria del Torneo delle Regioni; proprio la neroarancio Piccinardi ha alzato la coppa e con le compagne Andreasi, Vannini e Longato  si è laureata Campionessa d’Italia.

Tante quindi le offerte ricevute, ma le quattro campionesse in risposta alle voci di mercato sono state le prime a confermare la loro presenza a Granzette anche per la prossima stagione, capendo il progetto intrapreso tre anni fa e volendo essere in prima linea ad affrontare questa difficile ma grandissima esperienza.

Confermate le quattro pupille sono arrivati i sì della veterana Sinigaglia, di Varotto e delle giovani cresciute a Granzette Iaich e Gresele, oltre ovviamente al reparto portieri, con la storica Omietti e la certezza Grandi.

Salutano a malincuore invece Bazzan e Guberti, entrambe per impegni che le porteranno lontano da Rovigo, ma soprattutto non faranno parte della rosa capitan Marchetto ed il vice Malin: le due atlete resteranno ovviamente nella famiglia Granzette, ma gli impegni di lavoro non consentono loro di concedersi a un impegno grande come sarà quello dell’anno a venire.

Viste le 4 uscite, per lo staff è stato importante lavorare bene sul fronte mercato: la competizione imponeva qualche innesto, ma era necessario anche guardare alla qualità ed all’età degli elementi da integrare, senza dimenticare  che il Granzette è e resta una squadra di quartiere, “è stata una scelta certosina, senza disperdere energie in obbiettivi irraggiungibili”  dichiara Mister Bassi, “abbiamo cercato giocatrici che capissero il nostro progetto senza dimenticare da dove arriviamo e come ci siamo arrivate, ossia senza impegni economici ma con tanti sacrifici. Siamo contenti perché i nuovi acquisti Vanessa Di Tavi, Debora Paolucci, Francesca Facchini ed Anna Costa hanno visto in noi una società che prova a fare calcio a 5, pensando che l’unica cosa di cui si possano arricchire è proprio di sport e soddisfazioni, oltre che tanto lavoro in campo.”

calcioQuindi grande fermento tra le mura di Granzette, ma una cosa ci tiene a precisare Dall’Ara: “L’iscrizione alla serie A2 non era scontata, non per l’aspetto tecnico-tattico ma unicamente  per l’aspetto economico, a Rovigo non c’è nemmeno un girone provinciale di calcio a 5 maschile, figuriamoci come può essere considerato il femminile; dobbiamo dire però che da subito abbiamo sentito vicine tante persone, in primis il presidente Verza il quale sta lavorando tantissimo per noi, il nostro sponsor principale e storico Bellini Srl che ha festeggiato insieme a noi la promozione e ha rinnovato la sua disponibilità a sostenere la squadra in questa importante avventura. Inoltre un grazie va all’Assessore dello Sport, Paulon, e all’Ufficio Sport per il supporto nella gestione delle questioni burocratiche inerenti l’omologazione dell’impianto di gioco per il nuovo campionato nazionale; sentire la vicinanza della città è il primo stimolo per costruire una squadra adatta alla categoria che andremo ad affrontare e per noi sarà un orgoglio portare il nome di Rovigo in giro per l’Italia”. 

Fischio d’inizio quindi il 24 agosto con parola d’ordine: LAVORARE in modo da essere pronte per l’8 ottobre, data di inizio campionato, a San Pio X contro il San Pietro (MN).

C.S.



Articoli correlati


Granzette perde di misura dalla Noalese
Un buon pareggio per Granzette
Granzette incassa 3 punti d'oro
Csi, concluso il torneo di calcio a 5 per detenuti
Trecenta United travolge Sant'Elena
Granzette gioca bene ma non basta!

Scrivi un commento!