Home » canoa polo

Canoe Polesine Under 21 fanalino di coda

11 settembre 2017 Stampa articolo

canoa polo

MILANO – Trasferta amara per il Gruppo Canoe Polesine all’Idroscalo di Milano nello scorso week end. I play off U21 si sono rivelati più difficili del previsto e i polesani si piazzano al decimo e ultimo posto. Complicato fare un’analisi dettagliata della trasferta, ma è chiaro che le forze messe in campo dal GCP non erano adeguate all’alto livello tecnico presente al torneo. Eppure rimane ancora netta la sensazione che i polesani avessero potuto piazzarsi tra le prime sei. Infatti nelle partite del girone contro le forti Marina San Nicola e Arci Lerici il polesine ha tenuto testa fino a metà del secondo tempo, recuperando più volte il punteggio e passando in vantaggio. Partite sempre equilibrate, nelle quali anche gli avversari hanno iniziato a maturare certi dubbi su loro reale potenziale. Purtroppo a pochi minuti dalla fine, ecco gli inspiegabili black out polesani che causano passaggi imprecisi, scelte affrettate che portano inevitabilmente a subire diversi gol e a gettare quanto di buono fatto fino al momento. La vittoria con la Canottieri Comunali Firenze sembra risollevare le sorti della giornata e dare una speranza per passare il girone, ma la successiva partita contro l’Idroscalo Club affossa definitivamente le possibilità del GCP di accedere alle finali.

La domenica si gioca per il settimo – decimo posto, ma la semifinale con la Canottieri Mutina è una fotocopia di quelle del giorno prima. Buon primo tempo che i polesani chiudono in vantaggio di un gol. Ma i modenesi non ci stanno e recuperano nel risultato e sfruttando gli errori dei nostri mettono a segno diversi contropiedi. La finale per il nono –decimo posto è di nuovo contro i fiorentini, che questa volta però scendono in campo più agguerriti e passano più volte in vantaggio sul GCP. I polesani lottano per evitare il cucchiaio di legno ma la fatica di due giorni di intense partite si fa sentire e alla fine la spuntano i toscani.

Il Gruppo Canoe Polesine non partiva da favorito, ma non ci si aspettava di certo un ultimo posto. Questo non deve abbattere il morale del movimento polesano ma anzi dev’essere un nuovo punto di partenza e fonte di nuovi stimoli per i molti atleti presenti nella società. Inoltre il GCP rimane comunque tra le top ten d’Italia ed è da diversi anni che non manca all’appuntamento dei play off.

Sono scesi in acqua per il GCP sotto un costante diluvio: Roberto Gabrieli, Marco Ferrari, Riccardo Barison, Leo Previati, Andrea Falconer, Pietro Biscaro. Una menzione particolare è riservata a Gabrieli e Ferrari che hanno giocato il loro ultimo campionato U21. Dall’anno prossimo potranno partecipare solo alla categoria senior.

Complimenti anche al CC Napoli che si conferma Campione d’Italia U21 per la quinta volta consecutiva eguagliando quel KST Siracusa che intorno al 2010 sembrava imbattibile e che oggi costituisce buona parte della nazionale italiana di canoa polo campione del mondo in carica. L’argento se lo aggiudica l’ottimo CN Posillipo mentre l’Idroscalo Club conquista la sua prima medaglia di bronzo.

C.S.



Articoli correlati


PrimoTorneo “Memorial Guido Bruno Boldrin”
Ragazze Canoe Rovigo argento in coppa Italia
Il Paleocapa prova la canoa polo
En plein per il Gruppo Canoe Polesine
Under 21 si qualificano per i play off
Il diario di bordo di Edoardo Marangoni

Scrivi un commento!