Home » Calcio Gaelico

Va alla S.S. Lazio la prima Italian Summer League

11 settembre 2017 Stampa articolo

calcio gaelicoSTANGHELLA (Padova) – Football gaelico di (fine) estate? Triangolare amichevole di preparazione in vista dei prossimi impegni internazionali in ambito Gaelic Games Europe? Così, almeno sulla carta, doveva essere ed invece sabato scorso a Stanghella (PD) è stato football gaelico vero! Gioco intenso e di buona levatura tecnica quello fatto vedere dalle tre protagoniste di questo triangolare organizzato dalla New Ascaro Rovigo e dal Rugby Stanghella che ha ospitato l’evento presso il rinnovato impianto sportivo della cittadina bassopadovana.

Un’organizzazione impeccabile ha accolto gli “original three” del gaelic football nazionale. Terreno di gioco in perfette condizioni preparato in maniera straordinaria dallo staff del Rugby Stanghella che ha trasformato il campo da rugby in un gioiello da far invidia a molti impianti irlandesi. In pratica mancavano solo le misure del campo di gioco che in Irlanda, per regolamento, dove le squadre giocano con 15 giocatori per parte, devono avere una misura minima di 130 metri e massima di 145 per minimo 80 ad un massimo di 90 metri e che di conseguenza sono molto più grandi di un nostro campo da calcio o da rugby, ma la formula del torneo di Stanghella, che prevedeva lo schieramento di 9 giocatori per squadra, ha simulato molto bene gli spazi di un campo irlandese aumentando così di molto il livello dello spettacolo.calcio gaelico

Spettacolo garantito dal primo match in programma che vedeva scendere in campo, agli ordini dell’arbitro Furlan di Padova, coadiuvato dagli assistenti Grego e Rasi, l’Ascaro Rovigo GAA ed il Padova Gaelic Football, le due compagini protagoniste del più antico e classico dei derby. Equilibrata la prima fase dell’incontro che ha visto le due squadre impegnate in una fase di studio. Una volta prese le misure i ragazzi dell’Ascaro provano ad affondare il colpo trovando il gol con Manilo Sarto che sblocca il risultato. Il Padova risponde realizzando un paio di points che vengono comunque neutralizzati da altrettani arrivati dai piedi rossoblu. La prima frazione di gioco si chude con il Rovigo in vantaggio di 1 gol e 2 punti (5) contro i soli 2 punti dei biancorossi.

Donatello Buoso nominato miglior giocatore dell'Ascaro Rovigo - foto Giampaolo DefantiNel secondo tempo i Paddies provano a recuperare ma è ancora l’Ascaro Rovigo a salire in cattedra ed a chiudere il match, come sempre molto combattuto, spettacolare e comunque, nonostante l’accesa rivalità, sostanzialmente corretto con il risultato di 2 gol e 7 punti (13) a 1 gol e 6 punti (9). Così i rossoblu incassano i primi punti in classifica in attesa dell’esito del match tra i Paddies e la S.S. Lazio Calcio Gaelico.

Questa volta tocca all’arbitro rodigino Alessandro Grego, assisitito da Rasi e Zago, dirigere un match che per i Paddies è da dentro o fuori. I laziali partono a spron battuto sfruttando tutta la loro freschezza ed approfittando della stanchezza dei patavini che nelle gambe avevano già i 40 minuti giocati con il Rovigo trovando subito la via della porta che, alla fine del primo tempo, permette loro di conquistare un buon margine di sicurezza grazie al vantaggio di 2 gol e 5 punti (11) contro i soli 4 realizzati dai patavini grazie ad 1 gol e ad 1 punto. Nel secondo tempo i biancoazzurri provano ad amministrare il risultato visto che l’attacco dei Paddies fatica a trovare gli spazi necessari per andare in porta e comunque riescono ad incrementare ulteriormente il bottino di punti grazie alla maggior precisione al piede che permetterà ai laziali di chiudere la partita con il risultato di 4 – 11 (23) a 1 – 2 (5).

calcio Gaelico

Marco Milan in azione. foto Giampaolo Defanti

L’ultimo match del programma ufficiale tra Ascaro Rovigo GAA e S.S. Lazio Calcio Gaelico, diretto dall’arbitro Alessandro Rasi coadiuvato dagli assistenti Furlan e Zago, diventa così di fatto la finalissima del torneo. Chi vince si porta a casa la prima Summer League di football gaelico. I laziali partono con i favori del pronostico grazie alla maggior freschezza atletica, i rossoblu infatti scontano mediamente una buona decina d’anni di differenza rispetto ai biancoazzurri, ed alla panchina più lunga, visto che quella rodigina presentava a referto un solo giocatore. È comunque il Rovigo a prendere l’iniziativa ed a mettere sotto pressione la difesa laziale. Il vantaggio arriva dal piede di Donatello Buoso con uno straordinario gol da cineteca realizzato direttamente da situazione di “forty-five” (45 metri, n.d.r). Poco dopo l’Ascaro raddoppia grazie alla rete di Raffaello Franco che, in agguato sul limite dell’are piccola, con un’azione fotocopia di quella realizzata nel primo match giocato con il Padova, viola ancora una volta la porta ribattendo con le mani in rete una respinta dell’estremo difensore laziale. I due gol non spengono però le velleità dei biancoazzurri che provano a rispondere con un paio di punti. Verso la fine del primo tempo sono i laziali, per ben due volte, a trovare la via della rete e così le squadre vanno al riposo sul punteggio di parità visto che nel frattempo anche i ragazzi dell’Ascaro avevano trovato la via dei pali sfruttando al meglio un paio di occasioni.

calcio gaelico La seconda frazione riprende così sul punteggio di 2-02 (8) a 2-02 (8), situazione che consegna agli ultimi 20 minuti del match l’incertezza dell’esito finale. Questa volta però è la S.S. Lazio a salire in cattedra perché ormai la stanchezza si fa sentire nelle gambe e, soprattutto, nella testa dei rodigini che provano a reagire alle folate laziali senza però ottenere esiti positivi. I rossoblu riescono infatti a trovare solo un paio di punti con Milan e Sarto, non sufficienti però a riequilibrare le sorti del match che vede la S.S. Lazio Calcio Gaelico imporsi e conquistare, dopo una partita molto bella e combattuta, la Summer League con il punteggio di 3 gol e 7 punti (16) a 2 gol e 4 punti (10).

Prima delle premiazioni e del tradizionale quanto sontuoso “terzo tempo”, magistralmente preparato dallo straordinario staff del Rugby Stanghella presso la Club Hause dell’impianto sportivo, c’è ancora tempo per disputare un match d’esibizione giocato con l’innovativa formula “mixed”, arbitrato da Lorenzo Zago, che ha visto scendere in campo alcune componenti del team leadies della S.S. Lazio e delle Venetian Lionesses assieme ad elementi del Rovigo GAA e della S.S. Lazio, un momento sportivo straordinario per chiudere con una degna cornice la grande festa del football gaelico italiano.

 

ITALIAN SUMMER GAELIC FOOTBALL LEAGUE – 9.9.2017

 

Ascaro Rovigo GAA                 2 – 07 (13)

Padova Gaelic Football           1 – 06 (9)

 

Padova Gaelic Football           1 – 02 (5)

S.S. Lazio Calcio Gaelico         4 – 11 (23)

 

S.S. Lazio Calcio Gaelico         3 – 07 (16)     

Ascaro Rovigo GAA                 2 – 04 (10)

 

ASCARO ROVIGO GAA: Ermanno Ruffin, Donatello Buoso, Giovanni Previato, Andrea Chieregato, Andrea Maestri, Marco Milan, Matteo Bergher (Cap.), Manilo Sarto e Raffaello Franco.

 

C.S.



Articoli correlati


L’arbitro “gaelico” Andrea Furlan fischia alla finale di Vienna
Gaelic Football Training Day a Stanghella
Stanghella Gaelic Football Night
A “Paddies in sagra” si chude la prima parte della stagione dell’Ascaro GAA
Un rodigino alle finali di Maastricht
Europa dolceamara per i polesani

Scrivi un commento!