Home » Rugby, scuola

Celio-Roccati di casa al “Battaglini”

26 settembre 2017 Stampa articolo

rugbyROVIGO – Le scuole hanno riaperto da pochi giorni ed è già tempo di riprendere la collaborazione, nata nel corso dello scorso anno scolastico, tra la New Ascaro Rovigo asd ed il Liceo Statale “Celio-Roccati” di Rovigo, collaborazione che ha portato ottimi risultati non ultimo il ritorno, grazie ad una sostanziosa aliquota di studentesse del “Celio-Roccati”, di una squadra di rugby femminile a Rovigo. Questo è stato reso possibile anche grazie alla fondamentale collaborazione della Rugby Rovigo Delta che nello scorso mese di giugno, sul finire dell’anno scolastico, ha concesso l’utilizzo del “centrale” del glorioso Stadio “Battaglini” per la disputa del primo Torneo di flag-rugby targato “Celio-Roccati/New Ascaro Rovigo” al quale hanno partecipato oltre 200 ragazzi del prestigioso istituto scolastico del capoluogo polesano. Per la cronaca la vittoria è andata alla 2F del Liceo Artistico che in finale si è imposta di misura sulla 2C del Liceo Linguistico. Una bella finale a coronamento di una straordinaria giornata, di sport e palla ovale, che ha convinto il Consiglio d’Istituto a riproporre, anche per il nuovo anno scolastico, una serie di attività legate al rugby avvalendosi, ancora una volta, della consulenza dei tecnici della New Ascaro Rovigo asd e di quelli dei Club partner storici del sodalizio rodigino quali il C’è l’Este Rugby ed il Monselice Rugby. L’intervento diretto della Rugby Rovigo Delta che, dalla fine dello scorso mese d’agosto ha deciso d’investire nello sviluppo del rugby femminile sposando il progetto “New Ascaro/Celio-Roccati”, ha completato poi il quadro.rugby

Il primo intervento della nuova “task force della palla ovale” si concretizzerà già nella mattinata di giovedì 28 settembre prossimo con la “Giornata d’accoglienza” riservata alle classi prime del “Celio-Roccati”, giornata che vedrà ancora una volta circa 200 ragazzi e ragazze calcare il prato del “Battaglini”. Nel corso della mattinata, oltre all’ormai collaudato “flag”, insegnanti e tecnici coinvolti proporranno ai giovani alunni una serie di divertenti giochi con il pallone utili ad esplorare le capacità motorie delle matricole. Nel progetto “Accoglienza” sono state coinvolte anche alcune delle atlete della squadra femminile della Rugby Rovigo Delta, studentesse del Liceo “Celio-Roccati”, testimonial dell’evento e che saranno ben felici di dare una mano all’organizzazione trasmettendo ai giovani compagni tutto il loro entusiasmo e la loro passione.

L’obiettivo finale di queste iniziative è quello di diventare un modello anche per altre realtà grazie allo sviluppo delle sinergie tra mondo della scuola e società sportive, un modello che la FIR vorrebbe esportare anche in altre province sfruttando proprio il “flag”, versione del rugby appassionante, coinvolgente e propedeutica al gioco vero e proprio, adatta anche alle ragazze che possono così approcciarsi in maniera più soft ad uno sport visto spesso, a torto, inadatto alle rappresentanti del gentil sesso e che fortunatamente invece, negli ultimi anni, sta registrando numeri in continua crescita.

Sempre nella serata di giovedì poi ci sarà l’occasione di parlare ancora una volta del Progetto Scuola “Celio-Roccati/New Ascaro Rovigo asd” e della nuova squadra di rugby femminile nata dalla collaborazione tra Rugby Rovigo Delta e New Ascaro, nel corso della conviviale organizzata all’Hotel Cristallo dal Panathlon Club International, un altro importante momento di approfondimento utile a far conoscere al grande pubblico come la palla ovale sia sempre più “a tinte rosa” anche nella città di Rovigo.

C.S.



Articoli correlati


Sonora sconfitta a Badia per l'Under 14, ma il bicchiere è mezzo pieno
Rugby Rovigo sconfitta dal Viadana
Rugby Rovigo semifinale di andata
Tramontin e Scalia a Stanghella per raccontare “Storia e humor della palla ovale”
Insidiosa trasferta a Venezia per il Biscopan Fassinelle
Biscopan Frassinelle cede di misura al Veneziamestre

Scrivi un commento!