Home » Triathlon

Estate a tutta per Rhodigium Team

Tanti podi e piazzamenti di prestigio nelle gare delle ultime settimane. Acuti di Bertazzo e della Juniores Ballarin. Ironman da applausi. E Aglio va ai Mondiali 70.3
27 settembre 2017 Stampa articolo

triathlonFuochi d’artificio nel finale d’estate della Rhodigium Team. Le ultime settimane hanno visto i triatleti nerazzurri impegnati nei campi di gara più frequentati del calendario nazionale, ma anche fuori confine. Fatica e sacrifici sono stati ampiamente ripagati da risultati brillanti, che confermano lo spessore del sodalizio rodigino e la posizione di prestigio conquistata nel panorama del triathlon italiano.

Riavvolgendo il nastro, va ricordato innanzitutto il sesto posto di categoria S1 (60esimo assoluto) conquistato da Giorgio Marucco al Campionato Italiano di Triathlon Cross Country a Farra D’Alpago a fine luglio. Negli stessi giorni la località bellunese ospitava il “Triathlon Sprint Silca Ultralite” che ha portato al podio (secondo posto M5) Stefano Bruschi, ma ha fatto registrare anche le ottime prove di Alessandro Zampirollo, Alessandro Gabrieli, Luca Franceschetti, Mirko Zandron, Stefano Bolognese, Gabriele Cappellozza, Filippo Boldrin; nella top ten S4 Arianna Tomaini ed Erika Marcolin.

Il 30 luglio è stata la grande giornata degli “uomini d’acciaio”. Paolo Franzoso, Maximiliano Benazzi e Alberto Amà si sono messi al collo la prestigiosa medaglia di finisher dell’Ironman di Zurigo. Per i primi due tempi attorno alle 11h 30’, poco sotto le 13h il terzo.

triathlon

Franzoso arrivo a Zurigo

A fine agosto sono tornate protagoniste le medie e brevi distanze a Fidenza. Quattro alfieri nerazzurri si sono presentati al via del Triathlon Sprint: Gianluigi Vecchiati (quarto M1), Enrico Novo (sesto S3), Giampietro Giomo (nono M1) e Leonardo Tasinato (12esimo M2). Ma è dall’Aquathlon che sono arrivate le soddisfazioni maggiori. Rhodigium Team ha messo in mostra tutti i suoi talenti in erba: tra le Juniores primo posto di Valeria Ballarin e secondo per Agnese Romanin; negli Juniores argento per Luca Paulon e nelle Youth B successo per l’esordiente Gaia Lucrezia Dalla Pria.

Nella stessa giornata, il 27 agosto, le punte di diamante nerazzurre si sono radunate a Lavarone (TN) per il Triathlon Olimpico, che ha visto in gara anche molti atleti professionisti. Settimo posto assoluto e secondo in categoria S2 per un superlativo Omar Bertazzo (23 posizioni recuperate nella frazione bici!); appena dietro, ottavo assoluto, lo splendido Nicola Battocchio, argento S3; Michele Aglio sesto nella competitiva categoria S4, Paolo Franzoso nono in M1. Da applausi anche le prove di Alberto Garavello, Piergiorgio Marchetti, Denis Bonato e Massimo Gavioli.

triathlon

Franzoso e Amà a Zurigo

Dopo aver monopolizzato un altro podio Juniores al “Triathlon di San Valentino” a Bussolengo il 3 settembre, con il primo posto di Valeria Ballarin e il terzo di Agnere Romanin (buone prestazioni anche per Luca Paulon e nelle Youth B per Gaia Lucrezia Dalla Pria), Rhodigium Team è tornata in gara con ben 9 triatleti al “Kuota TriO” di Peschiera del Garda. Nello Sprint Omar Bartazzo ha chiuso quinto di categoria e 38esimo assoluto, Alberto Garavello 17esimo S2; nell’Olimpico i podi sono rimasti distanti per via dell’altissimo livello dei partecipanti, ma applausi meritati per Gianluigi Vecchiati, Maximiliano Benazzi, Maurizio Piovan, Massimo Gavioli, Gianfranco Natali, Federico Natali e Piergiorgio Marchetti.

triathlon

Seniores a Fidenza

Dalla bufera di Chioggia, dove il 10 settembre si è corso il Triathlon Sprint organizzato dalla Delfino Triathlon, è spuntato il solito Omar Bertazzo che, in una gara trasformatasi in duathlon a causa dell’annullamento della frazione nuoto per via del maltempo, ha chiuso terzo di categoria S2 e quarto assoluto. A podio anche Stefano Bolognese (secondo M3). Hanno terminato la complicata prova anche gli altri 15 triatleti nerazzurri al via: Albero Garavello, Alessandro Gabrieli, Giampietro Giomo, Cristian Finotti, Enrico Crivellari, Nicola Temporin, Walter Bellato, Mirko Zandron, Matteo Dentuto, Denis Bonato, Massimo Gasparetto, Mattia Cagnoni, Giampietro breda, Enrico Pavan e Mirko Esalti.

Sette giorni dopo, il 17 settembre, è stato Michele Aglio a piazzare la zampata al 70.3 di Pula, in Croazia. In

triathlon

Irondelta

una gara caratterizzata dall’annullamento della frazione a nuoto per via del mare grosso, l’alfiere rodigino ha colto uno strepitoso nono posto di categoria e 67esimo assoluto su circa 1.600 partecipanti. Ma soprattutto il tanto desiderato slot per i prossimi Campionato Mondiali sulla distanza che si disputeranno il prossimo anno a Kwa Zulu–Natal in Sudafrica.

Nella stessa giornata Rhodigium Team grande protagonista anche all’Irondelta al Lido delle Nazioni. Nove i triatleti cimentatisi sulla distanza Olimpica: Stefano Bolognese terzo M3, Paolo Franzoso quarto M1, dentro le rispettive top ten anche il resto del plotone nerazzurro. Nella distanza Sprint solito exploit di Omar Bertazzo, 17esimo assoluto e quarto S2; maiuscole anche le prestazioni del presidente Enrico Novo (quinto S3) e del coach Stefano Bortolami (quarto M2).

triathlon

Triathlon Sprint Silca

 

Lo scorso weekend ha portato invece sulla Riviera Romagnola. All’Ironman di Cervia la Rhodigium Team ha portato ben 3 triatleti sotto il traguardo: l’esordiente Matteo Bazzan, Luca Marinato, alla sua seconda full distance, e Massimo Casaroli, giunto addirittura al 15esimo Ironman! Il giorno successivo la località balneare ha ospitato anche una gara sulla distanza Olimpica, che ha visto Massimo Gasparetto rappresentare degnamente il sodalizio nerazzurro.

triathlon

Rhodigium Team a Lavarone

C.S.



Articoli correlati


Il sogno iridato di Omar Bertazzo
Elena Tuzza terza a Lanzarote
Grandi tra i grandi
Bertazzo senza rivali a Barberino del Mugello
Rhodigium Team brinda a Bardolino
Bene Progetto Vista Thiathlon a Chioggia

Scrivi un commento!