Home » Volley

Nuova linfa al settore arbitrale: Diego Gardina nuovo responsabile territoriale

27 settembre 2017 Stampa articolo

 

volleyRiparte la stagione sportiva anche per il settore arbitrale di Fipav Rovigo, sotto la guida del nuovo responsabile territoriale Diego Gardina, coadiuvato dal vice responsabile David Bastianin. Entrambi arbitri nazionali, Gardina si occuperà inoltre delle designazioni, mentre Bastianin coordinerà il settore formazione.

La presentazione ufficiale della stagione sportiva con il nuovo staff Ufficiali di gara è andata in scena la scorsa domenica nel corso del primo raduno territoriale degli Ufficiali di gara, ospitati nella sala consiliare dell’incantevole Castello di Arquà Polesine. Ospite speciale, l’arbitro internazionale di serie A, di origine rodigina, Maurizio Borgato, fortemente voluto da Diego Gardina e Natascia Vianello, presidente comitato territoriale Fipav Rovigo. Durante il raduno, a cui hanno partecipato i diciannove arbitri che hanno confermato la propria disponibilità per l’imminente stagione sportiva, sono state poi presentate le novità della stagione dal punto di vista normativo e regolamentare. Borgato ha inoltre portato l’esperienza della propria cinquantennale vita da arbitro, per cercare di invogliare gli arbitri più giovani, all’inizio della carriera, spronandoli a puntare in alto.volley

Il corso per nuovi Ufficiali di Gara sarà presentato il 2 ottobre presso la sede del Comitato territoriale Fipav Rovigo, la partecipazione al corso è gratuita ed è rivolta a persone di età compresa tra i 15 e i 65 anni. Il servizio prevede sempre rimborso e offre possibilità di carriera fino alla massima categoria nazionale. Agli studenti sono riconosciuti crediti formativi. Maggiori informazioni possono essere chieste alla mail arbitri@fipavrovigo.net.

Diego Gardina: “Vista la situazione di difficoltà in cui si trovava il settore arbitrale, malgrado il mio rapporto con la Federazione fosse terminato due anni fa, ho fatto presente che ero disponibile a tornare a seguire gli arbitri con un progetto di coordinamento assieme a un gruppo di lavoro composto da arbitri regionali e nazionali. Partiamo da una situazione di criticità –  abbiamo solo 19 arbitri quest’anno, a seguito dei 13 ritiri a inizio stagione – per cui il nostro lavoro si presenta difficile ma non impossibile: c’è voglia di ripartire”. Tante le attività già pianificate dalla Commissione UdG: “Il 2 ottobre partiremo con il corso arbitri – ricorda Gardina – abbiamo fatto un buon lavoro di promozione sui media e coinvolto le società per vedere se qualche ex atleta o dirigente è interessato. Ho comunque molta fiducia nel nuovo corso, ci sono finora 14 iscrizioni, di cui una decina sono Under 25, il che fa ben sperare che questi giovani possano seriamente considerare di intraprendere la carriera arbitrale, anche ad alti livelli. C’è inoltre la volontà di continuare l’attività di formazione nella scuola in base al protocollo d’intesa con l’Ufficio scolastico territoriale di Rovigo, vediamo poi se il prossimo anno possiamo integrare questo percorso per far diventare gli arbitri studenteschi arbitri federali. Abbiamo già predisposto due lezioni per il corso segnapunti per le società e questa settimana avremo l’aggiornamento degli arbitri delle società dei campionati giovanili. A fine ottobre inizierà il corso per nuovi arbitri associati”. Gardina conclude confermando l’entusiasmo con cui intraprende questa nuova avventura: “La passione e la voglia che mi hanno sempre contraddistinto negli anni passati sono tornate.

volleyC’è preoccupazione per i numeri ma c’è fiducia che riusciremo a fare qualcosa di buono. Da parte mia c’è grande impegno e voglia di fare bene anche grazie al team che mi supporta e agli arbitri. Probabile che tornerò col fischietto al collo, dati i numeri che non ci aiutano, ma vorrei puntare molto anche sulle Osservazioni”. Una nota di merito viene inoltre riservata alla Federazione: “Per il raduno territoriale arbitri la Federazione mi ha pienamente appoggiato: ha creduto in questo progetto e si è impegnata anche economicamente in questo senso. La location scelta ha voluto dare un forte segno di cambiamento, e speriamo che serva a partire col piede giusto per la nuova stagione”.

C.S.



Articoli correlati


Consegna maglie alla Prima Divisione Santa Fè Crg Villadose
Fruvit vince facile con Chions
Fruvit piega Solesino
Il roster della Marini Biscottificio Verona
Buona la prima, Beng torna con tre punti
Fruvit nella tana della leader Volley Almenno

Scrivi un commento!