Home » Sport Gaelici

It’s GAA Rounders time!

3 ottobre 2017 Stampa articolo

sport gaeliciROVIGO – Dal prossimo 14 ottobre in poi, a Rovigo questo mese non verrà ricordato più solo ed esclusivamente come il mese della storica fiera che accompagna l’autunno dei polesani dalla bellezza di 535 edizioni e questo grazie all’iniziativa dei ragazzi della New Ascaro Rovigo che, da buoni pionieri dei giochi gaélici in Italia, tra due sabati porteranno in città un altro grande, quanto inedito, evento sportivo internazionale. Grazie alla collaborazione con il Baseball Softball Club Rovigo si giocherà infatti la prima “Alpen Cup GAA Rounders – Trofeo Casetta Rossoblu”.

Adesso vi starete chiedendo cosa sarà mai questo rounders? Con football gaélico, hurling e GAA handball, il rounders è il quarto sport di tradizione e cultura irlandese gestito dalla Gaelic Athletic Association. Tra i quattro sport gaelici è quello meno praticato anche in madrepatria, ma ciò non significa che questo sia meno importante degli altri anzi! Da questo antico gioco infatti è nato il baseball, uno sport che oggi muove palate di dollari, vantando più di qualche milione di appassionati in tutto il mondo e che gli americani amano definire “The American Pastime”.

Proprio così, avete capito bene! Lo sport americano per eccellenza ha un’origine ancestrale tutta europea, più propriamente irlandese, o meglio, ha origine da quel mondo legato all’Impero Britannico del quale, suo malgrado, anche l’Irlanda ha fatto parte fino al 6 dicembre 1922 anche se la Repubblica d’Irlanda divenne uno stato davvero sovrano solo nel 1937.  Ancora oggi infatti in Inghilterra e Galles si giocano forme di rounders simili a quello gestito dalla GAA in Irlanda, ma è proprio il rounders di matrice irlandese che più si avvicina al baseball che conosciamo ed è per questo motivo appunto che il GAA rounders, portato dai flussi migratori nel nuovo mondo, è universalmente riconosciuto come il vero progenitore del baseball.

Cosi sabato 14 ottobre a Rovigo si rivivrà un pezzo importante della storia dello sport. A rendere unico l’evento la presenza in città del team Zurich Inneoin GAA, club svizzero tra i più forti, attivi e completi d’Europa tanto da eccellere nel gaelic football, nel ladies football, nell’hurling e nel camogie. Da qualche tempo il club svizzero, grazie ad alcuni soci, ha iniziato anche la pratica del rounders, già provato con successo in due occasioni anche qui in Polesine con due estemporanee esibizioni dei “gaelici” rodigini disputatesi una a Badia, nel 2015 e l’altra nel capoluogo al Baseball Field di Via Vittorio Veneto lo scorso anno. Adesso la sfida lanciata dal club di Zurigo rende il tutto più interessante e tremendamente serio se non fosse altro per il fatto che, quello in programma sabato 14 ottobre a Rovigo, passerà alla storia come il primo incontro in assoluto giocato a livello internazionale. Mai infatti squadre provenienti da nazioni diverse si sono affrontate in un torneo organizzato.  Sarà dunque un evento che merita di essere vissuto a 360 gradi in ogni suo aspetto, anche perché il rounders, come il baseball, è un gioco molto spettacolare e, se vogliamo, anche più difficile del baseball perché in questo antico e rudimentale “batti e corri” irlandese, non si usano guantoni, protezioni e tutto quel materiale che caratterizza il gioco del baseball e questo, se possibile, rende tutto più primordiale, imprevedibile e meno scontato.

C.S.



Articoli correlati


Un sogno che si avvera
Per Raffaello Franco un sogno che si avvera
Sogno irlandese raddoppia
New Ascaro All Star Awards 2016
Arbitri “gaelici” protagonisti in Europa
Ascaro "doppio" bronzo

Scrivi un commento!