Home » A2, Calcio a 5, Femminile

Granzette gioca bene ma non basta!

14 novembre 2017 Stampa articolo

calcioTORRES – Granzette 3-2

TORRES: Spissu, Boi, Zonza, Dasara, Marchese, Ficarotta, Puggioni, Sotgiu, Canu, Valenti, Carboni, Uras. All. Desole.

GRANZETTE: Grandi, Iaich, Vannini, Paolucci, Sinigaglia, Costa, Di Tavi, Andreasi, Longato, Piccinardi, Gresele, Grandi. All. Bassi.

SASSARI – Il Granzette calcio a 5 femminile prende l’aereo ed abbandona la terraferma volando in Sardegna per la sesta giornata di campionato di A2 femminile contro la Torres Calcio a 5.

Purtroppo le ragazze di mister Bassi tornano a casa solo con una buona prestazione e senza i tre punti, di conseguenza, con un rammarico grande esattamente come nelle precedenti gare.

Finisce 3-2 per le padrone di casa; le rodigine ce la mettono tutta anche stavolta ma non basta per invertire la rotta e smuovere una classifica impietosa ed inquietante.

Passano meno di 20’’ e le ospiti trovano subito la rete del vantaggio con Dasara. Il Granzette però non si fa intimorire e parte a caccia del pareggio con Longato la quale impegna la numero uno sarda che mette in angolo. 

I ritmi sono alti, come la posta in palio, e le due squadre giocano a viso aperto mostrando entrambe un ottimo calcio a 5. 

Al 10’ le neroarancio si rendono pericolose con Di Tavi, ma l’estremo difensore nega il gol del pareggio, e con Vannini che colpisce una traversa; poco dopo è Andreasi a vedersi parare due volte da Spissu la rete del 1-1; il Granzette è vivo e infatti nulla può la numero uno avversaria sul tiro defilato di Piccinardi, Longato fa velo e la palla si infila nell’angolino destro mettendo la partita in parità di punteggio.

La ripresa è decisamente più movimentata: il Granzette riparte subito alla ricerca del vantaggio, e dopo 3’ Vannini servita da Longato salta l’estremo difensore ma a porta vuote centra il palo e la palla esce. 

É invece la traversa a salvare le sassaresi su un tiro di Paolucci: la nerorancio con uno bello scambio con Sinigaglia tira a botta sicura ma la palla colpisce in pieno la traversa finendo in fallo laterale. 

É il Granzette a fare la partita ma come succede ormai spesso, nel loro momento migliore le sassaresi trovano la rete del vantaggio con un tiro dalla sinistra.

La gioia per le padrone di casa dura pochi minuti, bomber Longato sfrutta abilmente un disimpegno e riesce ad infilarsi tra il portiere ed il difensore mettendo in rete il gol del pareggio.

Al 15’ svolta decisiva del match: Sotgiu da fuori area fa partire un tiro che Grandi devia sulla traversa, la palla scende sbatte sulla schiena della numero 12 ed entra in porta, 3-2 e tutto da rifare. 

Il Granzette ci prova fino al suono della sirena con Costa e con Longato, capitan Andreasi prova a trascinare le sue compagne al pareggio, ma il tempo scorre velocemente e la sirena mette fine all’impegno delle rodigine.

“É ovviamente difficile commentare ogni partita senza punti ma con una prestazione positiva” commenta mister Chiara Bassi, “e non voglio nemmeno parlare di sfortuna, nel calcio e nello sport non esiste; a Granzette conosciamo solo una strada per poter migliorare: quella del lavoro. Credo molto nelle mie atlete, mi seguono in tutto e per tutto e lavorano tutta la settimana al meglio, è evidente che non basta, quindi lavoreremo di più ed ancora meglio, e già dalla prossima gara contro il Decima faremo di tutto per portare a casa tre punti fondamentali per la nostra salvezza.” 

 

C.S.



Articoli correlati


Granzette domina Verona
Granzette in finale per la promozione in A2
Trecenta coglie un difficile successo
Granzette superato sul filo di lana
Granzette cede di misura alla leader
Per Alessia Longato il calcio è tutto!

Scrivi un commento!