Home » Archivio

Articoli della categoria "secondo piano"

secondo piano, vari »

 a cura di Sara Colognesi |  

Articolo originale pubblicato il 31 Agosto 2015 sul sito: Studio Colognesi – dr.ssa Sara Colognesi, psicologa psicoterapeuta
Capita a tutti gli atleti (più o meno) amatoriali o (più o meno) professionisti: il temutissimo infortunio. Un incidente improvviso, un piede messo male, oppure un dolore che sembrava sopportabile e che poi si è trasformato in qualcosa di serio. Il risultato è il medesimo: siamo fuori dal campo, la palestra è out. E ora che si fa?
Dal punto di vista medico sembra tutto abbastanza semplice: riposo, fisioterapia, forse un intervento. Molto spesso, però, un percorso che sembra lineare e semplice (sto male-mi curo-torno al mio sport), diventa una linea curva, o a zig-zag, e il recupero e il ritorno alla normale attività sportiva sono molto più lenti del previsto. E quando poi magari si ritorna a regime, c’è qualcosa che ci frena perché, in fondo, se mi sono fatto male una volta, cosa …


Continua a leggere »

secondo piano, vari »

 a cura di Redazione |  

Articolo originale pubblicato il 31 Agosto 2015 sul sito: Studio Colognesi – dr.ssa Sara Colognesi, psicologa psicoterapeuta
Capita a tutti gli atleti (più o meno) amatoriali o (più o meno) professionisti: il temutissimo infortunio. Un incidente improvviso, un piede messo male, oppure un dolore che sembrava sopportabile e che poi si è trasformato in qualcosa di serio. Il risultato è il medesimo: siamo fuori dal campo, la palestra è out. E ora che si fa?
Dal punto di vista medico sembra tutto abbastanza semplice: riposo, fisioterapia, forse un intervento. Molto spesso, però, un percorso che sembra lineare e semplice (sto male-mi curo-torno al mio sport), diventa una linea curva, o a zig-zag, e il recupero e il ritorno alla normale attività sportiva sono molto più lenti del previsto. E quando poi magari si ritorna a regime, c’è qualcosa che ci frena perché, in fondo, se mi sono fatto male una volta, cosa impedirà che …


Continua a leggere »

secondo piano, vari »

 a cura di Sara Colognesi |  

La preparazione atletica è una componente fondamentale della pratica sportiva agonistica, professionale e amatoriale. Spesso sottovalutata dalla maggior parte degli atleti e, a volte, anche da alcuni allenatori, risulta essere fondamentale non solo al fine del miglioramento delle performance ma anche nella prevenzione degli infortuni.
E’ abbastanza innegabile, però, che per quanto importante, possa diventare tediosa e non essere la parte preferita del ciclo di training di molti sportivi. Ci sono diversi modi per lavorare sulla motivazione durante la preparazione atletica. Ne vediamo alcuni.
Fissiamo degli obbiettivi
Una preparazione atletica portata avanti senza avere degli obbiettivi precisi non è inutile, ma è decisamente meno proficua. Prima di cominciare, stiliamo una lista di obbiettivi che vogliamo raggiungere attraverso la preparazione. La programmazione neurolinguistica suggerisce alcune caratteristiche degli obbiettivi ben formati:

Deve essere espresso in forma positiva.
Vanno evitate tutte le espressioni che contengono “non”, in questo modo invece che concentrarci su quello che vogliamo evitare o …


Continua a leggere »

secondo piano, Volley »

 a cura di Iole Sturaro |  

La grande famiglia Beng si è ritrovata per la cena di Natale giovedì sera, in una serata sicuramente ben riuscita, è stato un momento importante per scambiarsi gli auguri, fare festa tutti insieme e scambiarsi i regali in allegria come si addice allo spirito natalizio.
Alla cena ha partecipato la dirigenza della Beng le atlete e lo staff tecnico della prima squadra, ma anche tutte le giovanili targate Beng. Ospiti di Beng l’Assessore provinciale Leonardo Raito, l’assessore allo sport del Comune, ha fatto una breve apparizione anche il sindaco Bruno Piva, il delegato provinciale del coni Marco Bonvento e il presidente del Consiglio Comunale Paolo Avezzù e gli Sponsor tra cui il presidente di Asm set Massimo Bergamin, Silvio Bedendo di Cts srl, Yarno Celeghin di Equipe e la Cassa di Risparmio del Veneto. Naturalmente era al gran completo anche il fan club.
Anfitrione della serata Antonio Monesi, presidente della Beng nonché …


Continua a leggere »

Rugby, secondo piano »

 a cura di Iole Sturaro |  

Colorno fa sua la 17esima edizione del Torneo seven femminile Petternella, vincendo la finale contro il Benetton Treviso, vincitore di diverse edizioni compresa quella della scorsa stagione.  Per quanto riguarda le formazioni Under 16, del “Progetto Minerva Seven” della F.I.R,  il successo è andato alla selezione Piemonte/Liguria. A dare vita al prestigioso torneo che si è disputato sui tre campi del Battaglini, sono stati 11 club Seniores e sei selezioni regionali Under 16.
Tra le seniores erano presenti due squadre provenienti dalla Croazia, entrambe avevano già partecipato anche alla scorsa edizione Zark Mladost e Ragbi Klub Nada inoltre erano presenti:  Le Fenici Felsina U.R. S.Donato (BO), C.F.F.S. Cogoleto Rugby (GE), Rugby Mantova S.R.L. S.S.D., Rugby Parabiago S.S.D. (MI), Gli Allupins A.S.D. (PO), Verona Rugby Ragazze A.S.D., Rugby Vicenza Femminile, Benetton Rugby Treviso S.R.L. S.S.D., Rugby Colorno S.C.F.C. (PR). Le sei selezioni Under 16 Campania, Emilia Romagna, Lazio/Abruzzo, Lombardia, Piemonte/Liguria.
Per i Seniores, …


Continua a leggere »

baseball-softball, secondo piano »

 a cura di Giovanni Tommasini |  

 

PICCOLO SUSSIDIARIO DEL BATTIECORRI

 
NOVE I DIFENSORI
NOVE I BATTITORI
NOVE GLI INNING
Ray: “Ma esiste il Paradiso?” John: “Certo. È il posto dove si avverano i sogni!”
LA FORMAZIONE IMPOSSIBILE (IN ORDINE DI APPARIZIONE)
1 – Dante Alighieri (lanciatore, la mano di dio)
2 – Walt Whitman (Ricevitore – Capitano, oh mio capitano!)
3 – Italo Calvino (Prima Base)
4 – Antonio Salieri (Seconda Base)
5 – William Shakespeare (Interbase)
6 – Joseph Conrad (Terza Base)
7 – Charles Bukowsky (Esterno Prima Base)
8 – Giuda (Esterno Centro)
9 – David Bowie (Esterno Terza Base)
I saggi in panchina: Jorge Luis Borges, Miguel de Cervantes.
Coach: Giovanni Tommasini
Presidente: Giacomo Leopardi
REGOLE “BASE”
INIZIO DI TUTTO: UOMO IN BATTUTA. TRE STRIKE “OUT” ELIMINATO (PALLINA CHE PASSA IN AREA VALIDA E NON E’ BATTUTA O SWING SUL LANCIO CHE NON INCONTRA LA PALLA O LA BATTE FUORI DAL CAMPO), QUATTRO BALL PRIMA BASE REGALATA (LANCI NON VALIDI FUORI AREA STRIKE).
DIFESA: LA PALLA BATTUTA IN CAMPO DEVE ARRIVARE PRIMA DEL …


Continua a leggere »

secondo piano, vari »

 a cura di Redazione |  

Un’impresa memorabile illumina tutta la stagione. Nel corso delle Universiadi di Città del Messico, Pietro Mennea, nel pieno della sua maturità atletica, cancella il mitico nome di Tommy Jet Smith dal libro dei primati, portando il record del mondo sui 200 metri a 19″72. Corre praticamente due volte i 100 metri in 9,86 ad oltre 40 km orari: è l’uomo più veloce della terra.
Mentre i dilettanti preparano le Olimpiadi, Vito Di Tano conquista il titolo iridato nel ciclocross, una vittoria che corona anni di lotte e di sacrifici.
Nello sci nautico Roby Zucchi è campione europeo e nel ciclismo il duello Saronni-Moser fa rivivere le emozioni dei tempi di Bartali e Coppi: Saronni vince il Giro d’Italia, Moser stabilisce il record dell’ora. Un altro bravo corridore, Giacomini, si laurea iridato su strada, dilettanti. Successi anche nelle altre discipline: cinque titoli mondiali nella vela, uno nel tiro a volo; record mondiali nel …


Continua a leggere »

secondo piano, vari »

 a cura di Iole Sturaro |  

Accompagnato da molte polemiche, Bearzot parte per i Mondiali di Calcio in Argentina con il blocco dei calciatori della Juventus, dove ha inserito un giovanotto di cui si dice un gran bene: Paolo Rossi.
Arriviamo ai quarti. Strada facendo battiamo persino gli argentini, che si laureano campioni, ma in semifinale è il Brasile a fermarci con un paio di tiri da lontano. La squadra, tuttavia, si fa apprezzare ed amare e il quarto posto ci riporta ai massimi vertici del calcio mondiale.
Un anno eccezionale, anche se segnato sul piano politico sportivo dalle dimissioni di Giulio Onesti, che dopo 32 anni di Presidenza del CONI è obbligato, in virtù di legge, a lasciare la guida dello sport italiano. Gli succede un giovane dirigente, non ancora quarantenne, Franco Carraro, presidente della Federcalcio e in passato presidente della Federazione sci nautico, disciplina nella quale è stato egli stesso campione.
L’elezione di Carraro, il 4 agosto, …


Continua a leggere »

secondo piano, vari »

 a cura di Raffaello Franco |  

Con il primo Summer One-Wall tournament di Sarzano, che ha visto YULIN TRENTIN imporsi in questo spettacolare specialità del Gaelic Handball, si è chiusa ieri l’intensa due giorni rodigina dedicata agli sport gaelici. Una due giorni iniziata sabato mattina, allo Stadio “M. Battaglini”,  con il torneo internazionale di calcio gaelico e conclusasi solo nel tardo pomeriggio di domenica, al Centro Giovanile “Don Bosco” di Sarzano con le premiazioni del torneo di handball.
Nel mezzo c’è stato tanto sport, spettacolo, intensità agonistica, amicizia, fair play, condivisione di valori e scambi culturali, un mix esplosivo che ha regalato emozioni incredibili a tutti i protagonisti ma anche a quanti si sono avvicinati, magari per la prima volta, a queste discipline sportive.
Non c’è dubbio che il week end rodigino verrà ricordato a lungo, come ha voluto sottolineare sabato sera Tony Bass in chiusura della conviviale organizzata presso la “Casetta Rossoblu” dello stadio “M. Battaglini”. Nel …


Continua a leggere »

baseball-softball, secondo piano »

 a cura di Giovanni Tommasini |  

Introduzione ai racconti sul baseball
Piccoli inconsapevoli eroi del baseball
Il senatore
Casa base

Questi racconti che letti insieme possono essere visti come un trattato alla conoscenza del gioco del baseball” vi introdurranno nel particolare e affascinante mondo del “batti e corri”.
Disciplina antichissima esordisce nei primi anni del ‘900 come sport professionistico negli Stati Uniti.
Si prende spunto da una esperienza unica vissuta da una quindicina di ragazzini a Sanremo tra la fine degli anni settanta fino a metà anni novanta per descrivere le diverse e innumerevoli situazioni che dalle precise regole del baseball possono prendere vita e coinvolgere tutti coloro che hanno la fortuna di approcciare questo “risiko” o “scacchi” degli sport. Una disciplina non paragonabile con nessun altro sport che racchiude in se sia il confronto individuale che il coinvolgimento di squadra. Unico sport che prevede sopra il “coach”, l’allenatore, la figura del “saggio” in molti aspetti si avvicina alla filosofia e mentalità …


Continua a leggere »