Home » vari

Il mondo dell’imprenditoria e dello sport polesano piange la morte di Angelo Rondina

4 febbraio 2016 Stampa articolo

Cav. Rondina con GasparettoIl mondo dell’imprenditoria e dello sport polesano è in lutto per la morte, avvenuta la mattina del 4 febbraio 2016, del cavalier Angelo Rondina, fondatore dell’omonima ditta di manufatti in cemento di Bosaro nonché storico sponsor e presidente onorario del Gruppo Ciclisti Bosaro Emic.
Nato il 13 marzo 1934 a Bosaro ha costruito la sua azienda partendo da zero ed arrivando ad essere un punto di riferimento nell’imprenditoria polesana e non solo, passando da operaio specializzato ad imprenditore, con un mix di coraggio e lungimiranza che ne ha fatto un esempio da seguire già prima del boom economico italiano.
L’impegno professionale però è sempre andato di pari passo con l’impegno nel sociale e soprattutto nello sport giovanile, dove, tesserato con la Fci dal 1987, ha sempre supportato il Gruppo Ciclistico Bosaro Emic, con il quale aveva legato il proprio marchio dal 1 gennaio 1987, ricevendo negli anni le più alte onorificenze sportive.Angelo Rondina-Di Rocco
Nel mondo del ciclismo giovanile il compianto Cavalier Angelo ha inserito tutta la famiglia Rondina, con il figlio Cristian che trent’anni fa si era avvicinato proprio al ciclismo, passione trasmessa anche ai nipoti, ed è accorato il ricordo affidato dalla società al Commendator Gasparetto, attuale membro della Commissione Nazionale Giovanile Sindaco Dr. Panella e Angelo Rondinadella Federazione Ciclistica e fondatore della società, “30 anni insieme non si dimenticano, già alla fine del 1986 iniziò a darci una mano quando il nostro sponsor dell’epoca aveva cominciato a tirarsi indietro. Il Cavalier Rondina è stato un grande uomo di sport, un supporto concreto al territorio e ai giovani, un virtuoso esempio di generosità ma soprattutto un caro amico che ci mancherà molto, e di cui cercheremo di onorare la memoria ed i sani principi sportivi a lui tanto cari cercando di trasmetterli ai nostri piccoli atleti.”
I funerali saranno celebrati nella chiesa di Bosaro sabato 6 febbraio alle ore 10 e 30.

Il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro nel 1995 lo aveva insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro ed inoltre la Federazione Ciclistica Italiana gli aveva conferito la stella di bronzo del Coni per meriti sportivi.

C.S.



Articoli correlati